venerdì 31 dicembre 2010

FELIZ ANO NOVO









IL NOSTRO DESIDERIO PIU' GRANDE GIUNGA A VOI , PERCHE' POSSIATE VIVERE CON GIOIA E AMORE CONTINUANDO A LOTTARE PER RAGGIUGERE I VOSTRI OBBIETTIVI E REALIZZARE I VOSTRI SOGNI, NON ABBANDONATE LA STRADA CHE PORTA ALLA



                       " RICERCA DELLA FELICITA' "




       BUON ANNO-FELIZ ANO NOVO-HAPPY NEW YEAR
                                    





                           IL BLOG DI RADIOBRASILE
                                              BUON  2011
                                  

mercoledì 29 dicembre 2010

SIGNIFICATO DELL'IMPOSTA ITR


Nel post di oggi, sara' mio compito farvi conoscere  un imposta brasiliana, che si chiama ITR acronimo di imposto sobre a propiedade territorial rural ( imposta sulla propieta' territorio rurale) , sono tenuti a pagare questa tassa, tutte le persone fisiche e giuridiche, possessori di un terreno o di un immobile localizzato all'interno di un area rurale appartenente alla  provincia o al comprensorio comunale. La legge che disciplina l' ITR e' la  N° 9.393/1996 . Se possedete un terreno o immobile rurale , sarete obbligati a pagare un dazio corrispondente a dei criteri prestabiliti, che si riferiscono al valore della terra, chiamato VTN valor da terra nua  e ad una  aliquota gia' stabilita, relativa alla grandezza dell'area totale, si dovra' considerare il  VTN che si ottiene moltiplicando il VTN stesso per il risultato della divisione tra l'area tributabile e l'area totale dell'immobile, in ogni caso nella sezione del sito dedicata all'ITR della Receita Federal , trovate le aliquote e informazioni dettagliate riguardanti l' ITR in generale. 
Questa imposta viene pagata attraverso una dichiarazione, denominata DITR (declaralçao do imposto sobre proprieta rural )  che il proprietario dovra' presentare ogni anno, salvo nei casi in cui esista l'esenzione prevista per legge, che potete consultare nel link sopraindicato. Quest'anno il termine per presentare la dichiarazione era il 30 di settembre, generalmente sono previste delle sanzioni aggiuntive per la consegna ritardata che si aggirano intorno all' 1% del valore per ogni mese di ritardo.Vi ricordo che di norma tutti gli immobili rurali devono essere attualizzati in un registro chiamato CAFIR , che potete consultare presso la Receita Federal del territorio di vostra competenza. Esiste una stima molto approssimativa riferita alla cifra espressa in ettari delle "Proprieta' rurali" esistenti in Brasile, questo e' dovuto dall'andamento dell'evoluzione della riforma agraria che dopo la disappropriazione dei latifondi nel 1998 circa, ha sempre avuto un cammino discontinuo e poco proficuo in termini di assestamento e ridisegnamento dell'assegnazione delle terre, il lavoro di registrazione e' un processo lento e continuo che coinvolge tutti gli stati del Brasile.
Per leggere altre notizie riguardanti le imposte in Brasile andate alla sezione: Radiobrasile-Tributi.

domenica 26 dicembre 2010

STOP AI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER AUTOMOBILI



Dall'inizio del mese di dicembre, la banca centrale del brasile annuncia l'introduzione di nuove misure e regole  relative la concessione di finanziamenti per l'acquisto di un automobile, dall'inizio di quest'anno, governo, banche ed aziende sinergicamente si erano unite per far si che il comparto automobilistico, cavalcando l'onda del boom economico, potesse dare la possibilita' a gran parte dei brasiliani di realizzare il sogno di acquistare un auto ( cosi' come sta avvenendo per le case) , rinvigorendo un settore che e' gia' florido e riflette un enorme importanza  anche a livello internazionale grazie all'interessamento di colossi mondiali ( fiat, wolksvagen, ecc.) nel voler entrare in un nuovo mercato stringendo partnership aziendali con produttori brasiliani, realizzando grandi insediamenti produttivi nel paese, notizie riportate anche in passato da blog amici, che seguiamo fedelmente.La costanza di una crescita economica, deve pero' fare i conti con il rischio dell'aumento dell'indice dell' inflazione, percio' il governo ha deciso di rallentare le vendite nel del settore auto, attuando delle restrizioni dirette al credito. Dal 6 dicembre non si potra' piu' acquistare una macchina senza anticipo e finanziata per 72 mesi, l'anticipo davra' essere almeno del 20% per un finanziamento di 24 e 36 mesi,  anticipo che sara' del 30% per 48 mesi finanziati e del 40% per 60 mensilita'. ( fonte: Diario de Natal, 26 dicembre 2010). Variazioni anche per il prestito " Consignado".   Secondo alcuni dati diffusi dalla FENABRAVE , ecco riportati alcuni tra i modelli automobilistici piu' venduti nel corso del 2010, che vede nella graduatoria dei produttori la Wolksvagen al primo posto, con il 23,39% seguita da Fiat con il 22,76% e General Motors con 20,83% .
Ecco le automobili piu' venduti oggi in Brasile, grazie anche agli incentivi del governo che sono stati modificati dal 6 dicembre di quest'anno.

Il Celta si acquista a partire da R$ 24.963 circa

Nuovo Carro Gol a partire da R$ 28.890

Modello Brasiliano della Fiat Uno R$ 25.550

mercoledì 22 dicembre 2010

CARTA DI CREDITO ANCHE PER GLI AFFITTI



La Caixa Economica Federal ha lanciato nel mercato interno brasiliano, una carta di credito, integrata nel circuito Mastrcard e Visa attraverso la quale il consumatore avra' la possibilita' di pagare l'affitto senza il bisogno di avere garanti e versare caparre a titolo di deposito, d'ora in poi sara' possibile affittare un locale residenziale, semplicemente con la carta di credito, l'esperimento e' partito ieri, 20 dicembre nello stato di San Paolo e si estendera' in tutti gli stati del Brasile entro febbraio 2011. Tale novita' permettera' alla Caixa Economica di garantire il pagamento fino a 12 canoni d'affitto, inoltre la carta di credito potra' essere usata per gli acquisti negli esercizi commerciali, con dei limiti prestabiliti al momento dell'attivazione. Il credito facile entra anche nel settore immobiliario delle locazioni, l'operazione fornira' alle aziende del comparto, maggiori garanzie e una professionalita' sempre piu' referenziata, che consentira' la generazione di  nuovi utili , producendo nuovi clienti in un mercato sempre piu' ampio, la notizia che riporto dal "Jornal do Brasil"  sottolinea l'aspetto positivo della notizia, tuttavia l'operazione finanziaria facilitera' non di poco le locazioni,  snellendone i passaggi burocratici fino ad oggi indispensabili per assicurarsi la sovibilita' del cliente, personalmente viene spontaneo fare delle considerazioni legate alla politica economica monetaria brasiliana, che sempre di piu' introduce nuove strategie relative alla nascita di prodotti finanziari e concessione di credito , tali politiche evidenziano la volonta' di mantenere una forte linea di valutazione del real, mossa che potrebbe avere delle controndicazioni nell'eventualita' si materializzasse l'avanzare di una bolla. E voi che ne pensate?
Le immobiliarie che sono interessate alla richiesta della carta possono scaricare da qui il modulo di adesione.

domenica 19 dicembre 2010

NUOVE REGOLE PER LE CARTE DI CREDITO


Il CMN ed il governo, stanno attuando delle nuove regole , ( fonte riportata dal quotidiano "O Dia") che andranno a disciplinare l'attivita' delle banche e istituti di credito che operano  nel comparto finanziario brasiliano, offrendo prodotti e strumenti finanziari, come l'emissione di carte di credito, lo scopo e' quello  di attenuare, quella che sta' diventando una situazione piuttosto preoccupante, mi riferisco all'indebitamento dei consumatori, un mercato che nel 2009 ha registrato un fatturato di 375 miliardi di R$, , cio' significa che troppe persone possiedono una carta di credito,( chi ne possiede piu' di una), ma non sanno come usarla, lasciandosi travolgere dalla febbre dell'acquisto in tutti i casi. In questo senso le nuove regole parlano di una unificazione dei costi e dei servizi, riducendo il numero delle tariffe che saranno tassativamente, applicate in cinque punti ;  tassa annuale,  rilascio del duplicato,  prelievi di denaro contante,  pagamento di bollette, e valutazione/analisi per l'aumento del credito disponibile, in questo modo si cerchera' di rendere l'offerta/carta di credito, piu' trasparente possibile,  facilitando la comparazione tra i prodotti presenti nel mercato. Altro giro di vite verra' dato dal punto di vista del pagamento mensile delle rate, che attualmente e' fissato al 10% dell'importo totale( con interessi che variano dal 10 al 15%) , questo tetto verra' alzato al 20% , disincentivando il consumatore a rifinanziarsi per valori piu' alti. Per maggiori informazioni sulle nuove misure, potete prendere visione della nota fornita in questo articolo. Le nuove disposizioni entreranno in vigore da giugno 2011 per i nuovi contratti, mentre per i vecchi contratti l'adeguamento dovra' essere fatto entro giugno 2012. Altri articoli riguardanti le leggi brasiliane sono disponibili alla sezione Radiobrasile-legislazione.

mercoledì 15 dicembre 2010

POSADA TIA GLORIA MERAVIGLIA DEL MORRO



Cari amici e appassionati del Brasile, nel post di oggi parleremo di luoghi fantastici ed esclusivi,  conosceremo una fantastica pousada gestita dall'amico Italiano originario di Firenze, Gianni Tancredi, siamo a Morro de Sao paulo, nello stato della Bahia, quella che sto per presentarvi si chiama Pousada Tia' Gloria, localizzata al centro dell'isola in uno scenario composto da una vegetazione lussureggiante che unendosi alla ricca offerta turistica gia' esistente, ( ristoranti, negozi, bar)  trasforma la struttura in un luogo unico e particolare dove trascorrere le vostre vacanze tra relax e divertimento.
Giardino tropicale all'interno della pousada
Pousada Tia Gloria, conserva  il nome dell'antica proprietaria, il fatto di mantenere la denominazione originaria    ha permesso alla struttura di conservare quel carattere storico e tradizionale , rendendola rinomata e conosciuta per essere la prima pousada di Morro De Sao Paulo, la residenza si  estende in un' area di 2.000 metri quadrati, gli ospiti hanno a disposizione 17 suite con aria condizionata e tv , inoltre e' possibile usufruire  del servizio wireless per il collegamento internet,  il caffe' da magna'(colazione) e' incluso nel prezzo della diaria giornaliera patuito con la direzione della pousada. La sua localizzazione al centro dell'isola, ne fa' induscutibilmente un punto di forza in quanto, risulta essere comoda a tutte le destinazioni; 3 minuti di tempo per raggiungere il terminal marittimo e  4 minuti per raggiungere la prima spiaggia disponibile, infine per rendere il vostro viaggio piu agibile mettiamo a disposizione un link attraverso il quale potete consultare una tabella dettagliata con le informazioni  necessarie per raggiungere  Morro de Sao Paulo, indistintamente voi arriviate  dall'aereoporto,  per strada ( in autobus o auto), per mare ; cio' che dovete ricoradare e' che per entrare nell'isola si paga una piccola tassa di 10 R$ , riscossa al momento dell'entrata, valida per tutto il tempo della vostra permanenza. Concludo l'articolo rinnovando la preferenza riservata alla Pousada Tia Gloria, per il vostro soggiorno turistico a Morro de Sao Paulo,  raccomandata da Radiobrasile!

Gianni Tancredi, proprietario di "Tia Gloria"

sabato 11 dicembre 2010

OMOSESSUALI IN BRASILE TUTELATI DAL GOVERNO





Il governo brasiliano concede la possibilita' di ottenere il beneficio della pensione ai compagni di omosessuali deceduti , tale provvedimento era concesso solamente a coppie eterosessuali, invece nel nuovo decreto del Ministero da Previdencia ( Ministero della previdenza) e'stato possibile rendere effettivo una legge riguardante l'INSS, che fino a ieri era sorretta da un preliminare stabilito dalla giustizia federale, con improvviso rischio di decadenza. Ho riportato questa notizia da un articolo del giornale  bahiano " A TARDE" , sottolineando quanto il Brasile sia vicino alla causa omosessuale ormai da anni, riuscendo ad ottenere dal punto di vista giuridico-civile , comunque dei successi che hanno permesso all'omosessualita' di essere sempre meno discriminante, ad esempio voglio ricordare, l'introduzione del compagno omosessuale nel plano de saude( piano di salute) come dipendente, la convivenza  riconosciuta( ma non in tutti gli stati), cosi' come per il riconoscimento e registro  nei contratti, titoli e documenti  della coppia, inoltre il Brasile possiede una legge contro l'omofobia che deve essere completata, consentendo una tutela legale del diritto omosessuale. La stima riguardanti gli omosessuali in Brasile non e' ancora certa, in quanto molti di loro non sono dichiarati, qualche anno fa' si contavano circa 6 milioni di gay, trascurando il numero delle coppie lesbiche, tuttavia le manifestazioni e le parate a favore del movimento , avvenute negli anni hanno testimoniato una forte presenza all'interno della societa', esistono anche dei portali specifici che parlano di viaggi a tema organizzati in Brasile, cio' che rimane oggetto di accesa discussione e' la finalita' con cui il governo si pone nel concetto dell'omosessualita'; Pensate che sia in atto una  presunta strumentalizzazione a scopo politico o una evoluzione dal punto di vista etico culturale che voglia essere conservata ed integrata nei canoni di un nuovo modello del  paese Brasile?

martedì 7 dicembre 2010

CARNE BOVINA IN BRASILE E' COSTOSA


Il risultato di una statistica  riguardante il costo della vita, nello stato di San Paolo, indica tra i prodotti, che riflettono un certo peso e vanno ad incidere nel termometro inflazionistico,  un alimento tipicamente diffuso nelle tavole e nei ristoranti brasiliani, mi riferisco alla carne bovina, che registra un aumento dell' 11,01% punti, nel mese di novembre, accumulando un aumento del 26,12%  negli ultimi quattro mesi di quest'anno . La statistica e' resa nota dal DIEESE-departimento intersindacal de estatisticas e estudos socio economicos , che attraverso l' ICV-calcola il costo della vita delle famiglie brasiliane, definendone gli elementi che incidono sulla spesa quotidiana. L'aumento della carne bovina non e' un fattore circoscritto allo stato di San paolo, ma in tutto il Brasile, la causa principale puo' essere attribuita all'enorme aumento del volume delle esportazioni ( 25% del prodotto nazionale) che negli ultimi anni, hanno evidenziato un trend in forte ascesa, unitamente ad un involuzione del mercato interno legato a delle vicende riguardanti l'attivita economica del settore,  attribuite all'anno 2005, penalizzando in questo modo i consumatori brasiliani. Oggi il prezzo di un chilo di picanha oscilla tra i 28 e 40 R$, riflettendosi indirettamente sul prezzo del rodizio delle churrascarias. Il Brasile e' il terzo produttore di carne bovina del mondo alle spalle di Stati Uniti ed Europa, ed il quinto consumatore mondiale, le prospettive di crescita sono buone sia per il mercato nazionale che quello estero, dovete considerare che il periodo dove scarseggia l'offerta e' dal mese di maggio fino ad ottobre, il caro prezzo della carne bovina, dovrebbe mentenersi sino ai primi mesi del 2011.

sabato 4 dicembre 2010

CARTA CPF NON SARA' PIU' EMESSA


Il famoso cartoncino azzurro del cpf, va' in pensione definitivamente, e' stato reso noto dalla Receita Federal , non sara' piu' emesso nel suo storico formato in carta plastificata, questo varra' per tutti i richiedenti, essi siano brasiliani o stranieri, tale disposizione viene sancita nell'articolo n. 58 della normativa RFB 1042 del 10 giugno 2010, pertanto tutti i cpf richiesti fino alla data del 15 settembre dell'anno in corso verrano normalmente consegnati, mentre per le richieste giunte dal 15 in poi si passera' al nuovo sistema che prevede l'assegnazione del cpf attraverso una certificazione digitale contenente il numero identificativo, che una volta generato potra' essere stampato dal sito della Receita federal e conservato. Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, la sua validita' rimane inalterata, la nascita del nuovo documento, chiamato e-cpf , e' parte integrante di un progetto che prevede l'introduzione della documentazione digitalizzata fondamentale per facilitare e snellire processi di comunicazione anche nell'ambito fiscale e interbancario. Generare un cpf diventa piu' semplice, questa operazione puo' essere fatta anche da pc come viene sintetizzato nell'articolo del quotidiano Diario do Pernambuco. Per avere informazioni ulteriori sul cpf potete leggere il post del 26 maggio di Radiobrasile.

mercoledì 1 dicembre 2010

TASSA TEC PER L'IMPORTAZIONE


L'imposta o tassa TEC, acronimo di Tarifa Exterior Comum- tariffa estera comune, fu' introdotta come misura preventiva,  per i 4 paesi del  Mercosul, in modo tale , non si creassero concorrenze o blocchi economici ed evitando azioni di monopolio da parte di un paese rispetto ad un altro, nei mercati interni del sudamerica, l'introduzione di questa imposta sulle merci importate viene disciplinata dal decreto n° 4088/2002
Una delle problematiche frequenti legate all' imposta Tec, e' il prezzo di uscita nel mercato al dettaglio, molti prodotti importati, risultano avere un prezzo al consumo anche 4 volte piu' caro di quello normalmente esistente in un altro paese ( per esempio l'Europa), alcuni prodotti,  appartenenti al settore elettronico o informatico risentono ampiamente dell'incidenza dell'imposta d'importazione, che inevitabilmente viene amortizzata nel costo finale del prodotto, penalizzando il consumatore finale, come nel caso del nuovo I Pad della Kindle, ( 550 R$) uscito a luglio di quest'anno in Brasile.Tutto questo spiega la differenza di prezzo di alcuni prodotti presenti nel mercato brasiliano, questa misura restrittiva, come noi la concepiamo, crea un inevitabile rallentamento del consumo che in termini pratici porta indirettamente ad un arretramento negli usi delle tecnologie,  come nel caso dei pc o dei telefonini per esempio. E' chiaro che non tutti i mali vengono per nuocere, in questo senso, il patto di alleanza economica e l'adozione di queste imposte consentono ai paesi del Sudamerica, una certa immunita' ed un controllo delle operazioni sotto il profilo economico. Il Camex ( Camara de comercio exterior) ha la facolta' di modificare attraverso l'introduzione di specifiche risoluzioni normative, le aliquote vigenti, come quella prevista per l'imposta Tec, in relazione a determinate merci in modo tale da amministrare e controllare il mercato attraverso l'attivita' di import;  recentemente hanno subito un' alterazione dell'aliquota fissata al 2% per un determinato periodo di tempo, prodotti come i laminati d'acciaio e ferro che superano lo spessore di 10 mm, fino ad un masimo di 31.000 tonnellate, all'interno del testo della normativa Camex n°72/2010 sono elencate altre modifiche inerenti, alle misure adottate per altri prodotti che possono interessare la vostra azienda di cui potete prendere visione, nel link riportato.

domenica 28 novembre 2010

SFRUTTARE L'IMPORT DEL BRASILE



Il 78% delle importazioni brasiliane riferite agli ultimi quattro anni, secondo alcuni dati divulgati dal ministero dello sviluppo economia e dell'industria , sarebbe nel dettaglio, effetuato con  macchinari ed equipaggiamenti per la produzione industriale, dato estremamente significante per tutte le aziende in europa e nel mondo che fanno uscire dalle loro aziende prodotti , equipaggiamenti o impianti destinati a migliorare la produttivita' delle industrie brasiliane, in termini di qualita' ed efficienza. Tutto cio' negli anni e' stato reso possibile anche grazie ad un forte rafforzamento della valuta nazionale, (real) che ha permesso e permette tuttora alle industrie del Brasile, di importare produttivita' e aumentare la loro competitivita' nel periodo del medio/lungo termine. Pensando solamente al settore automobilistico, oggi il Brasile e' un paese che possiede un enorme capacita' produttiva, molte industrie hanno creato centri di produzione nel paese, per questa ragione  il Brasile si e' trasformato in una nazione in grado di generare tecnologia. Stesso ragionamento in termini di importazione, potrebbe essere fatto per quanto riguarda i prodotti nel settore dell'informatica  . Queste informazioni sono segnali importanti , per quelle aziende che intendano intensificare la loro attivita' economica nel mercato brasiliano, attraverso i dati raccolti all'inizio dell'articolo, riferiti alle importazioni;  possiamo quindi affermare, che una parte dell'industria brasiliana sta attraversando un processo di innovazione, evolvendo la propria produzione. Il portale del BNDES e' uno strumento interessante per tutte le aziende e attivita' economiche del Brasile, le proiezioni riferite al mese di novembre indicano le seguenti cifre; fino alla terza settimana del mese, le esportazioni brasiliane hanno superato la soglia di 175,417 miliardi di dollari , le importazioni 160,134 miliardi di dollari, mantenendo un saldo positivo di 15,283 miliardi di dollari. Concludo sottolineando il buon momento dell'import brasiliano che delinea una marcata propensione agli investimenti legati alla produttivita' aziendale,la condizione favorevole si pone a favore di quelle aziende che hanno come target il cliente inserito nel comparto della produzione industriale. 

venerdì 26 novembre 2010

ASSASSINATO ITALIANO IN BRASILE





Cittadino Italiano di anni 42 e' stato ucciso in Brasile  , il cadavere e' stato trovato a 20 km dalla capitale dello stato dell'Alagoas nel municipio (comune) di Satuba ai bordi di una strada, martoriato da colpi di  pistola ; l'taliano che corrisponde al nome di Roberto Puppo si trovava in Brasile con il visto turistico, L'uomo era di Bergamo e secondo alcune fonti sembra sia giunto in Brasile per affari. Il motivo del decesso rimane per ora oggetto di indagine della polizia.
Ritengo doveroso pubblicare un articolo di questo tipo, in quanto e' mio dovere, comunicare ai lettori di questo blog informazioni riguardanti il Brasile. La mia filosofia di comunicazione e' basata inanzitutto su notizie che in qualche modo possano dare un indicazione a chi non ha mai visto il Brasile ,o chi per vocazione personale abbia l'ambizione di trasferirsi per una vita futura in Brasile, cio' non puo' prescindere da quello che io personalmente, come autore voglio descrivere, per far si che voi conosciate la realta' brasiliana, proprio per questa ragione credo fermamente che riportare la verita' senza nascondere episodi negativi o enfatizzarne degli altri sia la forma piu' onesta dal punto di vista intelettuale, raccontando nel migliore dei modi il Brasile. Episodi come questi messi in evidenza dai Mass-Media non sono casi isolati; italiani, europei, morti ammazzati ne abbiamo registrati a decine, nel corso degli anni, tuttavia la scelta di vivere in Brasile, racchiude nella sua incantevole bellezza il rischio di dover  fare i conti con una societa' molto differente dalla nostra , e sotto certi aspetti priva di regole,  orfana di valori, come quello prezioso della vita umana, le vicende sociali che si sviluppano in un contesto come quello brasiliano risultano essere aspre verita', che messe a confronto con la nostra normale vita quotidiana passano inosservate. Il Brasile e' anche questo, nel bene e nel male, prendetene atto, ma non smettete di amarlo!

lunedì 22 novembre 2010

AUMENTO DEGLI AFFITTI A NOVEMBRE


Affitti piu' cari nel mese di novembre, per tutti coloro che dovranno negoziare il prezzo, dei contratti di locazione immobiliaria, l'aumento sensibile del costo dell'affitto e' causato dall'inflazione che sale del 1,20% come cita la fonte dell'agenzia di stato, che fedelmente riporto nell'articolo di oggi. In Brasile, il parametro di riferimento per i contratti di affitto e' l'indice IGP-M acronimo di indice geral de preços do mercado ( indice generale dei prezzi di mercato) , se la vostra locazione e' arrivata al dodicesimo mese, per calcolare il riaggiustamento dell'affitto verranno applicate tutte le variazioni percentuali sommate mese per mese partendo dal mese del primo affitto ( es. novembre 2009) fino al mese dell'anno in corso ( es. novembre 2010) il valore della somma  percentuale risultante, sara' la variante da applicare alla cifra d'affitto stipulata inizialmente. Ecco a vostra disposizione una tabella attraverso la quale  potete calcolare il nuovo valore del vostro affitto inserendo i dati richiesti. Attualmente l'indice inflazionistico brasiliano e' in aumento,   quando parliamo di indice IGP-M l'affitto non e' il solo valore a registrare aumenti, questo indicatore tiene monitorato anche l'andamento delle materie prime agricole e industriali oltre a quello appunto dei beni e servizi rivolti al consumatore. L'indice IGP-M e' formato da altri tre indici che sono:
1. IPA-M indice preços mercado por atacado- indice dei prezzi all'ingrosso, che ha un incidenza del 60% sull' IGP-M
2. IPC-M indice indice de preços ao consumador-indice dei prezzi al consumatore, che ha un incidenza del 30% sull'IGP-M
3. INCCM-indice nacional do custo da construçao-indice nazionale del costo delle costruzioni, che ha un incidenza del 10% sull'IGPM.
La raccolta di questi dati viene fatta dal 21 del mese anteriore al giorno 20 del mese corrente.
Pertanto come potete osservare gli elementi che sono coinvolti da questi indicatori sono diversi tra loro e mensilmente monitorati dalla FGV , che attraverso questa attivita', mantiene il mercato sotto controllo, garantendo efficienza e un controllo delle politiche economiche dell'intero stato Brasiliano.

giovedì 18 novembre 2010

RICCHEZZA E CLASSE SOCIALE


In questo articolo parlero' della classe sociale brasiliana, vedremo come viene classificata grazie ad un meccanismo di selezione alfanumerico, che prende in considerazione il reddito per ciascuna famiglia e persona singola, la conoscenza di questi dati e' fondamentale per orientare la scelta dei vostri investimenti, inoltre e' uno strumento fondamentale per rendere tracciabile l'evoluzione sociale e culturale del paese.
Vediamo qui di seguito la tabella resa nota dall' Abep e poi la commentiamo:


Per leggere questa tabella e' sufficiente considerare la prima parte a destra come una scala di valori alfanumerici in cui la combinazione A1 e' la prima della lista ( popolazione ricca) in ordine decrescente segue la B1, scendendo fino all'ultima classe , la E (popolazione piu' povera), proseguendo la lettura in orizzontale troveremo il valore del redditto percepito per ciascuna persona singola e nel riquadro successivo, il valore del reddito espresso per una famiglia ipotetica di 4 elementi, nell'ultimo riquadro a sinistra viene collocato il valore in percentuale che rappresenta la classe sociale in Brasile, per ogni categoria specifica. In questa statistica vengono considerate le persone che vivono in un contesto sociale urbano del tipo cittadino e periferico ( 85% del totale) e non vengono considerati i soggetti che fanno parte di realta' non controllabili e censibili, come possono essere le favelas piu' povere, tanto per intenderci, o popolazioni indigene che vivono in zone forestali o similari. Ricordo inoltre che le cifre espresse nella tabella sono state calcolati tenendo in considerazione l'uso di questo denaro, che serve esclusivamente per vivere e mantenere la famiglia, e non per bisogni secondari. Cio' che vorrei evidenziare e' l'appartenenza alla "Classe media" rappresentata dal 43% nella categoria C1 e C2 , nella quale si pone una maggiore fiducia di crescita, portando cosi' un maggiore potere di acquisto per ogni famiglia,  generando nuovi mercati da colpire. Altro fattore evidente e' la piccola percentuale di popolazione piu' ricca facente parte della classe A1  che rappresentano l'1% del totale.
Potete vedere questa statistica riportata sempre dall'Abep per ogni singola regione metropolitana all'ultima pagina del documento, all'interno del link, per avere un informazione ancora piu' dettagliata.
Concludendo ricordo alcuni dati riguardanti gli abitanti del Brasile che secondo l'IBGE nel 2010 ammontano a 192 milioni e le citta' piu' popolate sono: San Paolo (11 037 593) , Rio de Janeiro ( 6.186710) e Salvador ( 2.998.056) . Fatemi sapere che ne pensate di questi dati, pubblicando un commento, alla fine del post.Un caloroso saluto.

domenica 14 novembre 2010

OTTIMI AFFARI PER GLI AGENTI IMMOBILIARI


Intraprendere oggi, la carriera di agente immobiliare in Brasile, significa realizzare ottimi guadagni che tradotti in numeri arrivano anche a  8mila R$ netti mensili  , questi sono dati riferiti a zone dove la vendita del mattone e' decisamente bollente ed in pieno sviluppo, la fonte che cito e' riportata da un'agenzia dello stato di San Paolo "Epoca e Negocios" . Questa professione  secondo l'opinione anche di professionisti affermati, come avvocati, dottori commercialisti, sembra essere un trampolino di lancio economico, che coincide con la crescita generale del paese, tuttavia nel processo di sviluppo di una societa', il fattore edilizia e' un comparto trainante che muove il volano economico, nonche' un termometro per monitorare lo stato di salute di un paese. Tanto per citare alcuni dati, dal 2007 ad oggi la vendita di immobili ha registrato un incremento del 200% , quello che ci lascia ottimisti sono gli acquirenti che appartengono alla classe C e D brasiliana, in queste due classi sociali rientra la maggior parte della popolazione brasiliana , la piu' volte citata" Nuova classe media brasiliana", ci riferiamo numericamente parlando, a quei soggetti che hanno un reddito unitario mensile, che parte da R$ 726,60 fino a R$ 1194,53, in poche parole stiamo parlando di un nuovo mercato di riferimento, cosi' come stiamo analizzando in questo post, anche per gli immobili. In Brasile si sta costruendo e si costruira' per altri anni ancora, quindi per ovvi motivi, l'attivita' di agente immobiliare sembra essere una professione dagli affari d'oro, molti imprenditori e societa'stanno diversificando i loro investimenti nel ramo immobiliare, chi con investimenti di grande portata chi semplicemente avviando un attivita' legata all'intermediazione di compra-vendita immobiliare,  mi riferisco alla professione di Agente immobiliare. Ma che cosa e' necessario fare per diventare agente immobiliare in Brasile? L'agente immobilare in Brasile viene comunemente chiamato "Corretor de imoveis" ( mediatore di immobili) , per diventare tale e' necessario essere iscritti al CRECI acronimo di conselho regional de corretor de imoveis, questa professione e' disciplinata dalla legge 6.530/78, in ogni stato ed in gran parte delle citta' del Brasile esiste una sede istituzionale del creci, presso la quale e' possibile effetuare un corso tecnico di intermediazione immobiliaria, della durata di 3 mesi,  una volta terminato il corso sara' necessario svolgere uno stage presso un agenzia immobiliaria credenziata, che ci abilitera' alla professione vera e propria, consentendoci l'iscrizione a ruolo al registro del creci , i corsi potranno avere delle differenze di prezzo, a seconda del tipo di scuola, ci sono scuole piu' o meno rinomate in funzione della qualita' dei corsi ,in base a questo il prezzo puo' arrivare anche a 2.000 R$, in ogni caso conosco dei corsi validi che costano anche meno 1000 R$. Si puo' frequentare il corso anche online. Per avere informazioni per diventare corretor de imoveis, potete acquisire informazioni presso la sede locale della vostra citta'. Una volta che avete conseguito l'abilitazione, potrete decidere di lavorare per un agenzia immobiliaria o aprire un agenzia per conto vostro, le provvigioni di un coretor de imoveis variano dal 5-all'8% , un ottimo agente e' in grado di vendere diversi immobili in un mese, tuttavia le societa' immobiliari possono poi ampliare la loro offerta con servizi di consulenza, affittanze e valutazioni immobiliari , aumentando il giro d'affari della loro attivita'.

Per concludere ho inserito qui di seguito un intervista eseguita in una giornale brasiliano on-line, con il presidente del Creci  Jose' Augusto Viana Neto , guardando questo video, che effettivamente e' un po' lungo,( 29 min) avete la possibilita' di capire la situazione immobiliaria attuale in Brasile, se siete veramente interessati al business, guardatelo! Ne vale la pena. E' in lingua portoghese. Buona visione.




martedì 9 novembre 2010

CONOSCERE IRRF IMPOSTA BRASILIANA


L'imposta IRRF acronimo di Imposto de renda retido na fonte ( imposta di rendita trattenuta alla fonte) , le fonti citate sono derivanti dai seguenti redditi; reddito da lavoro, reddito di capitale, trasferenza di denaro da Brasile all'estero , redditi particolari derivanti da premi da lotterie,concorsi sportivi, scommesse sportive, reddito derivante da servizio pubblicitario fatta a persona giuridica, e altri redditi che derivano da prestazioni di servizio professionali
Per quanto riguarda invece le aliquota espresse in percentuale , sono previsti degli scaglioni, attraverso i quali viene trattenuta una percentuale direttamente proporzionale all'aumento del valore del reddito percepito, per facilitare la comprensione di quanto appena detto, vi elenco le soglie di reddito di riferimento per l'anno di esercizio 2010, indicative per l'anno 2009, in maniera dettagliata:
-Fino a R$ 1.499,15  non e' prevista  alcuna trattenuta
-da R$ 1.499,16 a R$ 2.246,75  trattenuta pari al 7,5%
-da R$ 2.246,76 a 2.995,70   trattenuta del 15%
-da R$ 2.995,71 a R$ 3743,18 trattenuta del 22%
-superando R$ 3582,00 trattenuta del 27,5%
Ci sono infine dei benefici, tributari per alcune categorie che possono usufruire di una tributazione agevolata, sono indicate nella legge n° 9250/95 specificati negli articoli 3 e 5.
Per conoscere altre imposte brasiliane e' sufficiente leggere la pagina di Radiobrasile-Tributi.

sabato 6 novembre 2010

IL SAC ED IL RAPPORTO AZIENDA CONSUMATORI


Il decreto legge n.6523 del 31 luglio 2008,  regolamenta le attivita' ed i rapporti tra aziende e consumatori, si riferisce all'attivita' del SAC acronimo di Serviços de atendimento ao cliente (servizi di assistenza ai clienti), il Sac e' un vero e proprio canale di comunicazione tra impresa ed i consumatori nato nel 1991 , creato parallelamente all'introduzione del codice di difesa dei consumatori, le sue funzioni sono quelle di offrire un assistenza al consumatore e allo stesso tempo consente alle aziende di raccogliere una serie di informazioni attraverso le quali organizzare le proprie politiche e strategie aziendali volte al miglioramento del servizio e dell'azienda stessa. Vediamo in questo articolo alcuni aspetti , legati a questa legge, in modo tale da fornire indicazioni utili, per tutelarci nel caso di un disservizio.  Evidenziamo  il comma 3 dell'articolo 15, che in sintesi stabilisce il diritto di predisporre della registrazione delle chiamate effetuate al SAC per un termine minimo di 90 giorni, tali registrazioni saranno vitali e potranno essere usate come prove legali per la richiesta di risarcimenti a fronte di danno arrecato. Le registrazioni verrano fornite in breve tempo in forma gratuita, come disposto. Generalmente in Brasile grandi aziende che sviluppano un enorme mole di lavoro come le banche, le compagnie telefoniche o aeree, o come il colosso Petrobras si relazionano con i propri clienti attraverso il SAC, motivo maggiore per conoscere nel dettaglio alcuni aspetti di questa legge. Cocludendo il post vi ricordo che la rubrica Radiobrasile-legislazione approfondisce tematiche in riferimento alle leggi vigenti in Brasile.
Un caloroso saluto.

mercoledì 3 novembre 2010

SCOPRIAMO BARRA GRANDE SPIAGGIA PER KITSURFISTI


Barra Grande e' in assoluto il miglior luogo del Brasile dove praticare il kite-surf, oceano piatto e poco profondo, vento tutto l'anno, un enorme spazio formato da due grandi lagune, questa spiaggia che fa' parte del comune di Cajuero da Praia, dista 70 km dalla citta' di Parnaiba, nello stato del Piaui' nel nord-est del Brasile.

Localizazione della spiaggia di Barra Grande

Helio Cabrinha
La spiaggia di Barra Grande rappresenta un vero e proprio paradiso per gli amanti del kit-surf , in questo angolo di Brasile, nel litorale del Piaui' , si e' svolta nel 2007 una tappa ,tra le piu' importanti del campionato del mondo di Kite , precisamente a Luiz Correia  nella spiaggia di Coqueiro, (spiaggia del cocco). Non e' quindi un caso che questa zona sia definita la culla del kite, sia per le condizioni climatiche ed ambientali, ( il vento nel mese di settembre soffia a 25/30 nodi al secondo), sia per la presenza continua, di appassionati e professionisti di questo sport che arrivano da tutto il Brasile ed il mondo per allenarsi. Un esempio tra tutti e' quello di Helio Cabrinha,(foto a destra) originario del Piaiu' che di professione fa' il muratore ma nel tempo libero si allena con la tavola, il suo talento lo ha portato ad essere uno tra i migliori all'ultimo mondiale ( 2° classificato nella tappa casalinga ), tutto questo si riempie di significato quando affermiamo che in questi luoghi esiste una vera e propria cultura del "Kite-surf". Ma quando vi raccontiamo di Barra Grande , non parliamo solo di campioni e astri nascenti, infatti in questa spiaggia ci sono veri e propri campo-kite e scuole attrezzate per imparare e perfezionare la pratica sportiva, non mancano anche le accoglienti posade per lunghi soggiorni, una tra tutte; posada vento do mar . Per raggiungere il villaggio di Barra Grande, e' necessario prendere un volo per il Brasile, con destinazione Fortaleza, il 23 marzo di quest'anno e'stato aperto anche il nuovo aereoporto di Parnaiba, giunti a Fortaleza dovete guidare per 6 ore( noleggiando un 4x4), o a scelta potete prendere il bus ( 8 ore), mentre da Jericocoara sono 3 ore circa di guida. Amanti del vento siete informati, Barra Grande vi aspetta!

lunedì 1 novembre 2010

NUOVE OBBLIGAZIONI BRASILIANE REAL 8%


Da venerdi' 29 ottobre sono state lanciate sul mercato MOT di Borsa Italiana le obbligazioni brasiliane"Real 8%" con rendimento annuo dell'8% , il taglio minimo acquistabile e' di 2.500 R$( € 1047 al cambio del 29 ottobre) con durata triennale, la scadenza e' fissata il 26 ottobre 2013, l'operazione di valutazione e' stata eseguita da RBS NV ( Royal Bank Scotland), mi sembra doveroso segnalare la notizia in questo blog, che riporto fedelmente dall'agenzia nazionale Asca , in questi giorni nei blog e portali di economia e finanza non sono mancati i commenti in riferimento alla prospettive di guadagno che potrebbe offrire questa  nuova obbligazione, il costante sviluppo dell'economia brasiliana che ancora per un decennio evidenziera' crescite e incrementi, legato ad un tasso d'interesse elevato, volto a mantenere l'inflazione del paese controllata, hanno permesso una buona valutazione del real rispetto al dollaro ed euro, riversando un interesse per gli investimenti ad alto rendimento come puo' essere definito per caratteristiche, questo nuovo investimento in obbligazioni brasiliane, certo che se il rendimento e' buono dobbiamo dire che il rischio e' ben elevato in quanto il pagamento della cedola avverra' nel controvalore del cambio euro/real , questo significa che l' investimento e' legato alla fluttuazione delle valute,  rimane quindi un mistero quello che accadra' da qui a 3 anni, se il real continuera' ad essere stabile o a valutarsi nei confronti di dollaro ed euro allora il nostro capitale riportera' un incremento, mentre se la politica monetaria mutera' mostrando un calo dei tassi d'interesse , il rischio sara' quello che il cambio della valuta potrebbe divorarsi il rendimento del titolo, detto questo sottolineo a mio giudizio, il lato positivo di questa operazione finanziaria che per sue caratteristiche evidenzia una buona accessibilita'( taglio minimo 2.500 real) e una  durata dell'investimento molto contenuta di 3 anni, particolarita' che invoglia parecchi investitori ad effetuare un entrata con un capitale basso. E voi che ne pensate dell'ingresso di queste nuove obbligazioni Real all'8% ? Aspetto i vostri commenti e opinioni in merito all'argomento, per leggere altri articoli di Radiobrasile-Economia entrate in questo link. Un caloroso saluto.

venerdì 29 ottobre 2010

TASSA ITBI SUI BENI IMMOBILI


Nell'articolo di oggi, dedicato ai tributi, parleremo di un imposta molto conosciuta in Brasile, la sua incidenza e' relativa alla trasferenza di beni immobiliari, mi riferisco all' ITBI. Le indicazioni che daro' in questo post sono di carattere generale affinche' possiate venire a conoscenza dell'imposta e della sua funzione, che in questo caso e' prettamente fiscale, invece per quello che riguarda la legislazione che regola l'uso di questa imposta, dovrete fare molta attenzione a quale stato del Brasile vi riferite  in quanto potrebbero esserci delle variazioni sotto l'aspetto fiscale, per quanto riguarda gli sgravi, o in riferimento all'aspetto tecnico nella valutazione dell'immobile rurale o urbano che sia, quindi ricordate che in Brasile ogni stato ha un proprio organo in grado di modificare la legge in alcuni aspetti, in funzione delle esigenze della popolazione o delle caratteristiche di quel determinato territorio, questo vale per tutti i tributi. Conclusa questa doverosa premessa,  focalizziamo la questione; ITBI e' l'acronimo di Imposto sobre a transmissao de bens imoveis, tradotto significa imposta relativa alla trasmissione di beni immobili, di seguito possiamo aggiungere; e dei diritti a essi relativi, ad esempio l'usufrutto puo' essere un diritto relativo all'immobile e anch'esso viene tassato. Detto questo possiamo stabilire che l'evento che genera questa imposta e' la "Trasmissione" vera e propria. Il valore dell'aliquota relativa all'ITBI e' generalmente del 2%. Quindi il calcolo avverra' nella seguente modalita':
                                             BASE DI CALCOLO * ALIQUOTA
 dove la base di calcolo sta per il valore del bene o diritto, nel prezzo di mercato attuale e l'aliquota uguale al valore del 2%
Nel caso in cui invece l'immobile sia da acquistare e venga finanziato tramite SFH( sistema finaziario abitazioni) , avremo due fascie corrispondenti al valore finanziato, che sono fino a R$ 42.800 ed in questo caso viene applicata una aliquota dello 0,5% e da R$ 42.800 in su dove verra' applicata l'aliquota prevista del 2%, in questo caso se il valore dell'immobile e' di R$ 120.000 dovremo calcolare la differenza che va da 42.800 a 120.000 che risulta essere R$ 77.200 , a questo differenziale di valore verra' applicata l'aliquota pari al 2%.
Andiamo a vedere ora quali sono i contribuenti che devono pagare questa imposta;
 Per chi acquista beni o diritti derivati da:
-acquisto e vendita
-pagamento in natura
-permuta
-mandati
-aste
-porzione ecessiva
-usufrutto
-cessione di diritti derivante da impegni di acquisto e vendita
-proprietari di terreni e venditori di terreni
Di seguito voglio indicarvi un sito in lingua portoghese nel quale potete leggere delle domande frequenti riguardanti L'ITBI.
Infine voglio aggiungere una nota interessante; lo stato quando esproria un terreno non e' tenuto al pagamento dell'ITBI. Altre informazioni riguardanti questa imposta la potete trovare nel post del 3 luglio 2010, mentre per leggere articoli in riferimento ai tributi esistenti in Brasile andate alla pagina Radiobrasile-tributi.

martedì 26 ottobre 2010

IMPORTANZA DEL PLANO DIRETOR URBANO



Sono dell'idea che la vostra decisione futura, di vivere e investire capitale in Brasile, dovra' in maniera assoluta, prescindere dal  grado di conoscenza degli elementi che caratterizzano le dinamiche del paese, mi riferisco a leggi, conoscenze tributarie e informazioni legate all'economia brasiliana, con questa affermazione mi voglio collegare all'argomento che trattero' nel post di oggi,  cio' che vado ad introdurre ha un  ruolo fondamentale nella progettazione e lo sviluppo delle citta' in brasile, mi riferisco al "Plano diretor urbano" .
Il plano diretor urbano e' un piano creato da progettisti urbani( architetti, ingegneri, tecnici) con la finalita' di portare  dei benefici per la societa' ed i cittadini, il concetto e' quello di migliorare le infrastrutture cittadine o crearne di nuove tenendo conto del fattore ambientale; lo sviluppo urbano inteso come nascita di nuove zone della citta' che potranno essere destinate ad uso privato, realizzando lotti di terreno ad uso pubblico come case scuole ecc. o aree commerciali, miglioramento del trasporto pubblico, 
La favela Morumbi di San Paolo, motivo di discussione frequente del pdu
sanificazione delle acque, manutenzione delle reti fognarie, ad esempio al plano diretor urbano spetta il compito di decidere se in una daterminata zona della citta' e' possibile costruire edifici e quanto alti dovranno essere, citta' note del Brasile come Rio de Janeiro , Recife e Fortaleza, tanto per citarne qualcuna; possiedono numerosi  grattacieli, la decisione di costruire questi edifici e'  passata attraverso l'approvazione del  plano diretor urbano interno;  il pdu, ( terminologia abbreviata) e' uno strumento sociale ed economico che ha la finalita'di orientare l'iniziativa privata nella costruzione pubblica e rurale, migliorando le condizioni di vita per la popolazione e creando zone in cui viene incentivato lo sviluppo economico. Al plano diretor urbano partecipano il sindaco(prefeito), la popolazione ( attraverso i propri rappresentanti) e il consiglio comunale( camara municipal), viene approvato attraverso leggi municipali quindi per mezzo del potere legislativo, tutte le citta' che possiedono piu' di 20 mila abitanti devono avere un plano diretor urbano e quelle con piu' di 500 mila abitanti devono elaborare un piano specifico per il trasporto urbano. Affrontando l'argomento a cui mi riferivo all'inizio dell'articolo pertinente agli investimenti, ritengo fondamentale conoscere l'evoluzione e la progettazione del plano diretor urbano di una citta', in quanto e' proprio in funzione di questo che vengono prese decisioni di creare nuovi poli industriali e riqualificare nuove zone utilizzate per scopi commerciali, inoltre e' di competenza di quest'organo la regolamentazione riferita agli esercizi commerciali in termini di orari o liberalizzazione di licenze commerciali, e' appropriato per chiunque voglia avviare un attivita' commerciale prendere informazioni nella prefetura(comune) di competenza per prendere visione e aggiornarsi in merito a quello che prevede il plano diretor urbano. Per farvi un idea del ruolo che assume  il pdu (plano diretor urbano) visionate questo articolo nel portale della prefetura di Vitoria, anche la capitale Bahiana, Salvador prevede nel pdu interno la nascita di un mega progetto che cambiera' la faccia della citta'. Sempre a Salvador hanno attirato l'attenzione dell'opinione pubblica la decisione di demolire le barrache di praia per riqualificare il lungomare , in previsione nel nuovo pdu.  Concludendo l'articolo vi segnalo alla fine del post, dei link riportanti al sito delle prefeture di alcune citta' del Brasile attraverso i quali potete prendere visione delle evoluzioni in corso previste nel  plano diretor urbano.
-Belo Horizonte
-San Paolo
-Fortaleza


Progetto dello Skyscrapercity a Salvador

sabato 23 ottobre 2010

FARE BUSINESS CON I PROFUMI




L'evoluzione della societa' e degli individui in Brasile coincide con la crescita di nuovi bisogni da soddisfare, l'attenzione alla cura del corpo, spinge in particolar modo la donna, ma anche l'uomo brasiliano ad una continua ricerca di prodotti estetici che migliorino il proprio aspetto ed il proprio fisico nella vita di tutti i giorni, oggi nel carrello della spesa di un brasiliano non ci limitiamo a trovare generi alimentari, la domanda spinta da nuove abitudini al consumo cresce e si spinge all'acquisto di prodotti per l'igiene personale, cosmetici e profumeria, questo mercato e' in continua crescita,  l'incremento e' del 10,9% ogni anno, secondo una statistica diffusa dall' ABIHPEC in data 12 aprile 2010, calcolata dall'anno 1995 al 2009, se invece confrontiamo i primi due trimestri del 2009 e 2010 l'incremento segna un 15,2% , nello specifico i ricavi legati alla vendita dei profumi rappresentano il secondo posto nella classifica mondiale dietro a Stati Uniti. Alcuni dati relativi alla crescita nel settore profumeria, li potete trovate in questo sito. Il Brasile e' una nazione che possiede molte materie prime, contrariamente invece ha una carenza di prodotti industrializzati, in definitiva la produzione  di profumi,  non e' un' attivita' che nasce e si diffonde in brasile, tuttavia ci sono due grandi aziende produttrici nazionali che sono: Natura e Boticiario, le quali distribuiscono il prodotto principalmente in 3 modi; vendita a domicilio (porta a porta) , vendita al dettaglio e vendita attraverso catene in negozi e francising per il resto noteremo la presenza di molti profumi importati che chiaramente escono sul mercato al dettaglio ad un prezzo decisamente elevato se lo rapportiamo a quello Europeo, un altra particolare differenza la troviamo nell'imbottigliamento, generalmente in Brasile si trovano nei negozi i formati piu' grandi con scarsita' nell'offerta per le dimensioni intermedie e piccole. I profumi in Brasile sono sempre stati oggetto del desiderio di persone appartanenti alla classe alta, per questo avviare un negozio nel settore della cosmetica e profumeria risulta essere un investimento redditizio,e' buona norma seguire alcune indicazioni fondamentali. Numeri alla mano per iniziare un investimento di questo tipo abbiamo calcolato che sono necessari non meno di 87.000 R$ , per aprire un negozio di almeno 50 metri quadri che andranno ripartiti :
 R$ 25.000  per adeguare il locale alle normative  e trasformarlo un negozio di profumi e cosmetici
 R$ 35.000  attrezzatura varia
 R$   4.000  mobili vari
 R$   3.000  costo assistenza fiscale tributaria
 R$  20.000  capitale d'esercizio- che deve essere il 30% circa del valore totale
   TOTALE
 R$  87.000
Punto fondamentale da tenere in considerazione e' la necessita' di avvalersi di una persona all'interno della societa' che abbia un regolare diploma di estetista, nel caso si vogliano effetuare anche dei servizi di estetica o svolgere una consulenza all'interno della propria attivita', in ogni caso se vi rivolgete all' ABIHPEC- associaçao brasilera de industria e igiene pessoal perfumaria e cosmeticos potete trovare indicazioni riguardante la legislazione vigente in questo settore.
Per leggere altri articoli riguardanti gli investimenti in Brasile leggere: Radiobrasile-investimenti.

martedì 19 ottobre 2010

IMPOSTA IOF SUGLI INVESTIMENTI STRANIERI


Cari amici, in questi giorni  sto leggendo nei giornali brasiliani, le ormai note vicende legate all'economia ed alla politica monetaria attuata dal governo  per frenare l'eccessiva valutazione del real,  impedendo allo stesso tempo una massiccia entrata  di dollari attraverso le operazioni finanziarie legate al cambio; il quotidiano di Salvador, " Correio da Bahia" parla di un aumento dell' imposta IOF dal 4 al 6% per quanto riguarda le rendite fisse sugli investimenti effetuati da stranieri invece la gazzetta dello stato dell'Alagoas sintetizza nel suo articolo, il proveddimento adottato nei confronti degli investimenti provenienti dall'estero, la volonta' del governo e della banca centrale e' quella di evitare investimenti esteri a breve termine, evitando di creare speculazioni e instabilita' nell'economia del Brasile. Queste sono politiche economiche che stanno adottando un po' tutti i principali paesi nel mondo, ritornando al Brasile il mio pensiero mi porta ad escludere un disinteresse da parte degli investitori stranieri in quanto le opportunita' di investimento rimarrano buone, grazie ai bassi tassi che le banche concedono sul risparmio e agli alti tassi di interesse(juros), fattori che mantengono il Brasile un mercato appetibile, tesi che viene sostenuta da economisti del calibro di Martin Wolf, in questo interessante blog di" Economia e Negocios", in effetti il ministro della Fazenda Mantega non e' nuovo a questo tipo di interventi solo all'inizio di ottobre aveva gia' aumentato da 2% a 4% il valore dell' IOF senza pero' ottenere rilevanti risultati, vorrei pero' concentrarmi su quello che e' il punto focale di questo articolo, sto parlando dell'imposta IOF. E' un tributo di tipo federale, istituito esclusivamente dall'Uniao ; IOf e' l'acronimo di imposto sobre operaçoes financeiras (imposta sulle operazioni finanziarie) , viene applicata nei seguenti casi:
1.Operazioni finanziarie in cui vengono emessi, pagati o riscattati titoli immobiliari.
2.Nel pagamento di operazioni finanziarie sul cambio valuta
3. Quando si emette una polizza o si riceve il premio previsto da una polizza assicurativa ( dpvat)
4. Nelle operazioni finanziarie di credito.
Potete trovare le aliquote applicate relative all'IOF, nel portale della Receita Federal
Per leggere articoli riguardanti i tributi del Brasile, leggete Radiobrasile-tributi.

sabato 16 ottobre 2010

CAMBIO ORA IN BRASILE


Alla mezzanotte di oggi sabato 16 ottobre scattera' in Brasile il cosidetto orario estivo, che comunemente viene chiamato da noi europei orario legale. Questa misura verra' adottata negli stati del sud, sud-est e centro ovest, questo sistema consentira' alla popolazione di usufruire della luce naturale per un ora in piu' ogni giorno, tale orario sara' in vigore fino al  20  febbraio 2011, data in cui l'orologio tornera' all'orario attuale. Ecco l'elenco dettagliato degli stati che da stanotte cambieranno l'orario: Rio Grande do Sul, Santa Caterina,Parana',Sao Paulo, Rio de Janeiro,Espirito Santo,Minas Gerais,Goias,Mato Grosso e Mato Grosso do Sul. Le disposizioni ottemperate in riferimento all'orario estivo o comunemente chiamato  di "verao" vengono regolate attraverso il decreto legge 6.588 dell' 8 settembre 2008. Nei paesi  situati vicino la linea equatoriale non ' si verificano grossi problemi in quanto e' presente una quantita' di luce sufficiente che consente l'illuminazione durante tutto il giorno, in questo senso il Brasile e' l'unico paese della fascia equatore ad adottare il cambio d'orario, la decisione di adottare questa misura deriva da un aspetto  legato alla sicurezza del sistema energetico( ONS operador nacional de sistema eletrico), il punto altamente critico si verifica intorno alle 18, in questo periodo della giornata la maggior parte della popolazione finisce di lavorare e comincia ad usare apparecchiature elettriche, contemporaneramente inizia il tramonto del sole richiedendo il funzionamento dell'illuminazione pubblica, percio' considerando la grandezza del Brasile viene spontaneo intuire come ci sia bisogno di  un elevata quantita' di energia  , provocando un sovraccarico che rischia di compromettere come accennavamo poco fa' il sistema elettrico del Brasile, da questa esigenza nasce la necessita' del cambio dell'ora.


Il Brasile possiede un sistema elettrico di elevate dimensioni

mercoledì 13 ottobre 2010

CONOSCIAMO IL PRESTITO "CONSIGNADO"


Buongiorno amici, nell'articolo di oggi dedicato all'economia, vi parlero' di alcune tipologie di prestiti e del buon momento che sta attraversando il settore del credito in Brasile, un comparto che registra continui incrementi grazie ad una  forte domanda , che deve supportare una crescita globale che sta beneficiando il settore immobiliario e quello dei consumi in generale. Comincerei da un articolo ripreso dal quotidiano "Diario do nord est" di Fortaleza pubblicato lunedi' 11 ottobre, intitolato " Juro do Consignado Cai no Ano" il pezzo ,come suggerisce il titolo, parla della diminuzione dei tassi di interesse relativi al "credito consignado", riportando dati positivi e proiezioni rispetto al 2009 confortanti, secondo il quotidiano questa forma di credito,  sarebbe in aumento. Entrando nel merito vorrei rapidamente parlarvi di come funziona questa linea di credito, che viene concessa esclusivamente a: dipendenti statali, militari, impiegati federali, a pensionati ( rivolgendosi alle banche convenzionate MPAS) e impiegati o funzionari di imprese private; la banca concedente un prestito, finanziamento o leasing tratterra' automaticamente la rata patuita, direttamente dal salario mensile della persona fisica, che generalmente varia a seconda della cifra concessa (il prestito non supera mai i 72 mesi) , questa tipologia di credito bancario, risulta essere molto piu' sicura per chi presta denaro, in quanto nel caso di mancato pagamento sara' l'azienda che ne rispondera'. Normalmente e' una formula creditizia che viene usata per quelle persone che vedono il proprio nome iscritto nei registri del Serasa o Spc, il valore concesso dipende strettamente dalla tipologia di stipendio percepito e in ogni caso la rata non potra' essere superiore al 30% del salario. Avrete gia' intuito che i soggetti che ricorrono a questo tipo di prestito sono persone che hanno un estremo bisogno di liquidita', e comunque non troverebbero altre societa' o istituti che lavorano in maniera legale, intenzionati a concedere crediti di questo tipo, in quanto il loro rischio di insolvenza risulterebbe alto, in effetti parliamo di interessi mensili che variano da 1,5 a 3,5% al mese, se facciamo un' analisi rapida della cifra che andrete a negoziare capirete immediatamente che si tratta di una linea di credito molto onerosa per il richiedente , tutto questo e' improponibile, parliamo di cifre che rasentano il limite di usura! E' chiaro che questi prestiti non sono certo da consigliare al vostro migliore amico, a meno che la sua situazione debitoria attuale non derivi dall'uso improprio di strumenti come " Cartao de Credito" paragonabili  alle famose carte di credito revolving o " Cheque Especial" dove in questo caso gli interessi sono ancora piu' onerosi.Ora che vi ho spiegato che cos'e' il credito consignado, tornerei all'articolo di inizio pagina, credo sia doveroso muovere una critica nei confronti di questo trafiletto, in quanto cio' che viene enfatizzato e' l'aspetto positivo nel passare da una situazione debitoria disastrosa ad un' altra che definirei difficile, tuttavia quello che e' successo e sta' tuttora accadendo nel mercato del consumo brasiliano evidenzia un forte entusiasmo e una predisposizione eccessiva nell'acquistare tutto per forza, anche se non esiste un reale bisogno, spingendo le persone ad indebitarsi attraverso le carte di credito,
molto in auge in Brasile, strumenti che consentono la rateaizzazione anche di un paio di scarpe da tennis! A maggior ragione , consiglio maggior cautela nell'esporsi a questo tipo di prestiti, perche' in realta' non sono per niente convenienti. Vorrei conoscere la vostra opinione riguardo questo argomento, e vi invito a lasciare dei commenti utili a chi auspica una vita in Brasile e in particolar modo a chi gia' vive in Brasile. A presto.
Un caloroso saluto.

domenica 10 ottobre 2010

NUOVI VISTI PER LAVORO E STAGE


All'interno di questo blog ho sempre dedicato ampio spazio al tema riguardante le normative esistenti per la concessione dei visti e per la permanenza degli stranieri in terrritorio brasiliano, l'aspetto legislativo legato a questo argomento rappresenta il primo passo da compiere nel caso in cui, vogliate trasferirvi in Brasile per un lungo periodo. Realizzare un progetto e non conoscere le informazioni che lo caratterizzano e' un modo di procedere insensato , il risultato sarebbe uno spreco di enerige, tempo e denaro inutile, allungando i tempi di raggiungimento del nostro obbiettivo,  per questo motivo ritengo fondamentale la conoscenza delle leggi che regolano la permanenza di uno straniero in Brasile. Le novita' introdotte dal conselho nacional de imigraçao riguardano l'attuazione di due nuove misure, pubblicate il 29 settembre nel diario oficial da uniao ( diario ufficiale), si tratta delle normative n. 87 e 88 del 15 settembre 2010  integrate nel testo legge n.6815/80 del 19 agosto 1980 (fedelmente riportata in questo blog) che disciplinano la permanenza di lavoratori stranieri attraverso la concessione di due nuovi visti, concepiti con lo scopo di snellire le pratiche per effetuare  training e stage presso aziende e universita' brasiliane. Vediamo nello specifico cosa dicono queste due normative, cominciando dalla n.87 la quale si riferisce al cittadino straniero impiegato in un' azienda straniera, la cui concessione del visto riguarda  il dipendente che deve recarsi in Brasile per effetuare un training, una formazione tecnica specializzata, presso una filiale facente parte dello stesso gruppo dell'azienda in cui e' impiegato il richiedente.Tale visto avra' la validita di un anno.
La documentazione necessaria da presentare, per richiedere questo visto e' la seguente:
-Documentazione che certifica il rapporto di lavoro tra azienda straniera  e azienda brasiliana facente parte dello stesso gruppo
-Documentazione o contratto che attesti la richiesta di personale in Brasile
-Dichiarazione della motivazione della richiesta di personale
-Certificazione da parte dell'azienda richiedente, della remunerazione che percepira' lo straniero
Altra documentazione potra' essere richiesta dal conselho nacional de imigraçao, nel caso la commissione esaminante lo ritenesse necessario, voglio ricordare come gia' fatto in passato che questi sono i documenti necessari per protocollare la richiesta per l'ottenimento del visto, ma la decisione finale spetta al Ministero do trabalho e do Emprego attraverso l'organo di competenza conferito al consiglio nazionale di immigrazione sopra citato. L'altra normativa invece, la n. 88 parla di concessione di visto permanente rilasciato a personale straniero che intenda recarsi in Brasile per effetuare uno stage, sempre facendo riferimento gli articoli n. 4 e n 13 della legge generale, cioe' la n.6815/80 del 19 agosto 1980. Anche per quanto concerne gli stage dovranno esistere i presupposti tali, per far si che la richiesta risulti coerenti con il tipo di insegnamento che lo studente ricevera' e gli studi eseguiti nel luogo di origine. Anche questo visto ha la validita di un anno e potra' essere prorogato una volta per egual periodo. Questa normativa revoca le precedenti n.41/99 e 42/99. Per tenervi aggiornati in materia legislativa leggete gli articoli della sezione Radiobrasile-legislazione.

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)