sabato 12 gennaio 2013

LA MODA A SAN PAOLO






Domenica inizia la terza edizione di San Paolo pret a porter, fiera dedicata al settore della moda, saranno 500 i brand presenti su 24 mila mq di esposizione.

La fiera e' un punto d'incontro per tutti gli operatori dell'America latina, ottimo evento per instaurare primi contatti con clienti e distributori e avere una visione globale del settore moda brasiliano.

La fiera inizia domenica 13 e termina mercoledi' 16 gennaio, la sede dell'evento e' L'expo center nord, gli spazi adibiti saranno quelli del pavilhoes bianco e verde, area bianca e verde.
Buon lavoro.
Leggi anche:"Calendario fiere Brasile 2013"
www.saopaulopretaporter.com

DUE MONDI DELLO STESSO MONDO

Pianeta mondo, sabato 12 gennaio 2013
Il sole sorge a Roma, il sole freddo d'inverno illumina le strade, case vicoli, palazzi, esco e prendo il giornale

il sole24ore

Solo il 16% degli italiani crede in un 2013 di crescita


Pianeta mondo, sabato 12 gennaio 2013, ore 9.00 del mattino, siamo in una calda giornata estiva di Rio de Janeiro, per fare colazione bevo un succo d'ananas mi fermo al banco dei giornali e acquisto un quotidiano locale;


Brasileiros estão entre os mais otimistas do mundo em relação a 2013 
Epoca&Negocios 




Buongiorno amici,
grazie per esservi prestati a questo giochino del copia e incolla, sembrano 2 mondi diversi, ma in realta' sono "Due mondi dello stesso mondo" In italia le previsioni sono di assoluto pessimismo per il 2013, la popolazione e' consapevole dell'anno che verra', un governo che non governa, l'instabilita' regna sovrana, l'unica certezza e' un anno pieno zeppo di conti da pagare, crescita sotto lo zero...mi sembra possa bastare cosi'....
Mentre
In Brasile i giornali di oggi titolano che il 2013 sara' l'anno della svolta, l'inizio di una nuova era
l'ottimismo si respira nell'aria,le persone sono energiche pensano ad un mondo positivo, progettano il loro futuro e guardano al futuro consapevoli che sta iniziando un era di profondo cambiamento e crescita del paese. Una ricerca effetuata da Ibope rivela che il 57% della popolazione brasiliana guarda al 2013 con ottimismo, sono i terzi al mondo, l'atteggiamento e' lo stesso per il 66% degli abitanti negli stati del nord e centro-ovest, la classe DE e' rappresentata per il 60% da ottimisti, il 12% del totale dice di non pensare al futuro con ottimismo. Per quanto riguarda la classifica delle nazioni pessimiste 9 su 10 sono europee, l'italia non e' presente tra di esse, una magra consolazione se non altro per l'atteggiamento(c'e chi sta peggio di noi), ma la triste realta e' che sono "Due mondi dello stesso mondo".
C'e' una via di fuga?

ENRICO MINORE
Fonte:Ibope

                                                       

ITALIA BRASILE A SALVADOR

E' gia' iniziata la prevendita dei biglietti per l'attesissimo match che vedra' di fronte Italia e Brasile, la partita di calcio si giochera' il 22 giugno a Salvador de Bahia.

Il match valido per la confederation cup si disputera' nell'impianto Arena Fonte Nova, lo stadio messo a nuovo per la coppa del mondo ha la capacita' di 50.000 spettatori, ma e' gia' caccia al biglietto ne vedremo delle belle in quanto i brasiliani sono pazzi per il football, forse ancor piu' di noi. Le richieste pervenute alla fifa per il biglietto di Italia-Brasile sono gia' di 62.628 , questo e' un problema che  fara' aumentare le polemiche sull'organizzazione, ci sono persone che hanno acquistato il biglietto dal sito con carta di credito, ma non hanno il posto assicurato.
Di che cosa si tratta?
Falla organizzativa che lascia presagire ad un mondiale all'insegna del caos o un contrattempo facilmente risovibile?

Leggi anche: "Maglietta che indossera' il Brasile"
Arena Fonte Nova ,stadio di Salvador

venerdì 11 gennaio 2013

AGGIORNAMENTO INTERESSI BANCARI



Periodicamente vale la pena aggiornare la vostra conoscenza sul valore degli interessi bancari brasiliani, indicativamente nell'anno appena trascorso abbiamo assistito ad un ribasso degli interessi che si allinea con la politica monetaria del governo, ignoro se sia proporzionata con il ribasso del Selic che da 11,25 e' passato a 7,25% in un anno circa.

Secondo un rilevamento del Procon( da cui proviene la fonte delle informazioni), gli interessi offerti dalle maggiori banche brasiliane oggi sono i seguenti:

Prestiti personali 5,54% al mese -0,12 rispetto al 2011(5,66%)

Cheque especial un credito oltre il limite a disposizione del cliente, molto in auge in Brasile e introdotto da Santander anni fa',  un po' come il nostro fido;
 in questo caso gli interessi sono piu' alti per la tipologia di prodotto e a fine 2012 stavano intorno al 8,59% anche qui in diminuzione di 0,86 punti rispetto al 2011(9,45%)

Le banche monitorate sono Banco do Brasil, Bradesco, Caixa economica  Federal, Itau' HSBC, Safra, e Santander

I tassi d'interesse rimangono ancora tra i piu' alti del mondo.
Fonte: Procon

Leggi anche:"Conosciamo il prestito consignado"

MAGLIETTA CHE INDOSSERA' IL BRASILE

La Confederation cup e' alle porte, una manifestazione che da qualche tempo precede di un anno i campionati del mondo di calcio, inutile dire che la febbre e' gia alta, una sorta di prova generale per tutti gli addetti ai lavori

A proposito di questo ci hanno inviato un immagine di quella che sarebbe la divisa ufficiale usata dalla nazionale brasiliana, ho pensato di pubblicarla se non altro per far felici appassionati e tifosi del Brasile.

La nuova divisa e' disegnata dalla Nike, il sito che da questa indicazione sarebbe todosobrecamiseta.com 

Ricordo che la vendita di merchandising relativo alle magliette e accessori , movimenta sempre un notevole flusso di denaro, date un occhiata ed esprimete il vostro giudizio.
Buona fortuna!
Fonte:todosobrecamiseta.com

CALENDARIO FIERE BRASILE 2013



Ogni anno il governo pubblica con il contributo del MRE e del MDIC il calendario ufficiale delle manifestazioni fieristiche che si svolgono in tutto il territorio brasiliano.

Grazie ad un contributo redatto dall'agenzia Brazil Planet, vi segnaliamo il calendario delle fiere in Brasile 2013 , nel documento digitale potrete consultare date di inizio delle manifestazioni e localita' in cui avra' sede l'evento oltre ad una serie di informazioni utili per organizzare i vostri viaggi d'affari.

Con l'occasione voglio ricordare che gia' dal 14 gennaio avra' inizio Couromoda, la quarantesima edizione della rassegna internazionale dedicata alle scarpe ed accessori.
Daremo spazio a questa importante fiera nei prossimi articoli.

Consultate il link relativo alle fiere in Brasile 2013.

Buon lavoro.
Fonte:Brazil Planet

Leggi anche: "Certificazione Inmetro per importatori"

giovedì 10 gennaio 2013

NON SUCCEDE SOLO CON I PHONE




Mi sembrava doveroso pubblicare questo articolo e intitolarlo:"Non succede solo con i-phone" riferendomi a quella fila interminabile che aveva calamitato centinaia di persone per aspettare l'apertura e la vendita ufficiale del celebre "I-phone 5" nell'Apple store di Roma,  in Germania, Londra ed in tutto il resto del mondo...

Ebbene si!

Anche in Brasile accade(foto in alto) , ma anche in questo caso battendo tutti i record!
Di cosa si tratta?

Stiamo parlando delle mega offerte del "Magazine Luzia" una rete di negozi presenti in 16 stati, (fino ad oggi rimaneva per me un oggetto misterioso) che lancia una mega liquidazione  in grado di attirare clienti 4 giorni prima della data d'inizio(11 gennaio), come il caso di una casalinga 49enne di San Paolo , armata di sedia, in attesa di fronte allo shopping, tutto questo per comprare 6 sedie e due Televisioni con lo sconto del 70%

 Ma non sembra essere l'unica, file gia' si registrano in altre citta' come  Natal, i funzionari della catena Luzia, dicono che i primi della fila avranno il vantaggio di accedere nel negozio e rimanere soli per dieci minuti per poter usufruire delle migliori offerte! Per questo sono previste in arrivo 20 mila persone, in citta' del calibro di San Paolo, fantastico! Incredibile!

Allora mi domando di che cosa si tratta, di una fantastica trovata propagandistica, architettata a puntino con tanto di attori, giornali e televisioni o di una delle tante stranezze e paradossi di un paese che non smette mai di stupirmi?

Vi prego, siate solidali nel condividere con me il vostro punto di vista e nel caso qualquno assistesse al proseguimento di questo spettacolo, non esitate ,aggiornateci!


Leggi anche:" Il miracolo economico durera'? "

BRASILE LA PATRIA DEI DOMESTICI




In totale nel mondo sono 52 milioni , ma il record spetta al Brasile, definita la patria dei domestici per il merito di possedere il maggior numero di persone impegnate in un attivita' lavorativa domestica che trova impiego in case e dimore di tutto il mondo.

E allora vediamoli i numeri che vedono il Brasile in prima posizione con 7,2 milioni di domestici, India 4,2 milioni e indonesia 2,4 milioni, da questa elaborazione non viene presa in considerazione la Cina, la nazione con il maggior numero di abitanti. Sinceramente ignoro il motivo per cui sia stata esclusa la Cina dalla statistica.

 Ma considerando Il Brasile, si rileva che dei 7,2 milioni di domestici 6,7 milioni sono donne e 504mila uomini

Cio' che stride dall'elaborazione di queste cifre e' la qualita' del lavoro, che non sembra almeno in Brasile godere di una paretiticita' giuridica lavorativa, molte domestiche non hanno diritto alla maternita' e all'indennita' notturna per esempio e non vengono assoggettati al FGTS ma anche a questo il senato dovrebbe mettere mano per ridefinire la situazione.

IL MIRACOLO ECONOMICO DURERA?

Nelle vie del centro, fiumi di persone avanzano caoticamente, circondano i negozi serpeggiano tra i banchi del mercato, nel sottofondo le grida di un mercante mentre lancia verbalmente un offerta per gli utlimi pezzi delle sue camice di cotone, piu' in la' un negozietto di scarpe vede la fila terminare oltre la porta d'uscita, siamo a San Paolo in Rua 25 de março, qui e' un giorno come un altro, queste sono scene quotidiane tratte


 da una megalopoli brasiliana dove le persone si riversano nelle strade e freneticamente acquistano imcompulsivamente articoli di ogni genere, per noi Italiani tutto questo sembra surreale, ma questo miracolo economico che ha portato il Brasile ad essere il quarto maggior mercato globale di articoli da consumo, durera a lungo?

Secondo uno studio elaborato dal Financial Times, tutto questo potrebbe avere delle ricadute pericolose nell'economia brasiliana, le continue frenate a cui e' sottoposta l'economia potrebbero innescare una serie di effetti negativi creando un circolo vizioso che porterebbe consumatori, aziende e  industria ad averne la peggio, poi se consideriamo che i consumi della popolazione rappresentano il 60% del PIB nazionale(prodotto interno lordo) non e' difficile immaginare come una caduta verso il basso potrebbe inceppare tutto il meccanismo.

Altra considerazione, e non scopriamo l'acqua calda va' fatta sul credito al consumo, molte persone continuano ad acquistare anche se non hanno un occupazione, gli strumenti del credito in particolar modo le carte di credito hanno spinto una grande percentuale della popolazione ad indebitarsi e questo potrebbe comportare un ulteriore effetto a cascata, oggi in Brasile e' possibile acquistare tutto a rate, a partire da un televisore di ultima generazione fino ad arrivare  alla carta igienica.

Leggi anche: "Il business del centro commerciale"

mercoledì 9 gennaio 2013

INVESTIRE NELLE FAVELAS


Le favelas sono diventate oltre che fonte di problemi e disordini anche fonte di guadagno.
Possiamo comprendere cio' da un esperimento commerciale lanciato da CUFA-Central Unica das Favelas un organizzazione in grado di creare progetti sostenibili a favore delle favelas

Cufa ha lanciato una polizza assicurativa con copertura sugli incidenti personali, per un massimale di 12 mila R$, la polizza costa 0,50 centavos al mese versati ogni mese per un anno ad un costo di R$ 6,00 all'anno che per un milione di persone sono 6 milioni di R$

L'investimento puo' essere fatto da un azienda privata che opera nel mercato con vendita di un prodotto x in questo modo la polizza attraverso questa collaborazione tra l'associazione e l'azienda stessa potra' essere rinnovata tramite l'acquisto di questo prodotto offerto dall'azienda che investe nel pacchetto , questi prodotto possono essere beni di necessita' che servono a soddisfare i bisogni di chi vive nella favelas, come ad esempio, pannolini, latte e cosi' via.

Il progetto prevede la realizzazione di 1000 polizze assicurative a Rio, ma sta partendo anche nel Ceara'.
Fonte: Cufa

FIAT PIU' BRASILE MENO ITALIA




Sempre piu' dirompente l'ascesa del gruppo Fiat in Brasile, e' stato annunciato un finaziamento dal BNDES di 2,4 miliardi di real, cifra che servira' per aprire un nuovo stabilimento nel Pernambuco a Goiania.

Il nuovo stabilimento  verra' edificato in un area di 3,3 milioni di mq , l'operazione portera' all'assunzione di 4,5 mila persone dirette e 12 mila associate all'indotto industriale, veramente delle cifre' impressionanti che danno la reale dimensione dell'impatto che avra' sul territorio.

Lo stabilimento sara' terminato a meta' 2014 e pronto per produrre nei primi mesi del 2015, sono numeri che fanno rabbrividire e' propio il caso di dire:"Fiat piu' Brasile meno Italia".
Fonte:BNDES

Leggi anche: "Fiat regina del mercato"



FARE BUSINESS CON LE PROSTITUTE






Viene chiamato il mestiere piu' antico del mondo, da sempre oggetto di calde discussioni, fare business con le prostitute c'e' chi lo fa' da sempre  e chi ci ha gia' pensato.

A parte il titolo sicuramente provocatorio, pare proprio che in Brasile qualquno ci abbia gia' pensato seriamente, a Belo Horizonte si sono accorti che di materia prima ce ne eccome e visto che con i prossimi mondiali di calcio, e' in programma l'arrivo di milioni di turisti, non manchera' neanche la domanda, e allora perche' non organizzare un corso d'inglese per prostitute? Perche' non dare cmpetitivita' ad un business ancora vietato, migliorando la comunicazione tra mignotte e baldanzosi giovanotti in cerca d'avventure erotiche a pagamento?

Nel Minas Gerais , esiste perfino una presidentessa di un associazione per prostitute, una certa Cida Vieira che offrira' un corso d'inglese per prostitute, dove saranno insegnati i termini base della lingua per poter comunicare e ottimizzare al massimo le prestazioni sessuali. La previsione di partecipazione si attesta sulle 4.000 presenze.

Be' complimenti e in bocca al lupo, sembra proprio che i brasiliani non vogliano farsi trovare impreparati ad un evento cosi' importante!

Fonte: gazzetta dello sport

martedì 8 gennaio 2013

CERTIFICAZIONE INMETRO PER IMPORTATORI




Dal 1  gennaio 2013 altri 144 prodotti verranno inclusi nella lista INMETRO e saranno soggetti ad un rilascio di una certificazione  obbligatoria  prima di essere immessi nel mercato brasiliano, tanto vale per i prodotti made in Brasile che per quelli importati dall'estero.
La mancanza di questa certificazione arrechera' a produttori e importatori una multa fino a R$ 800

Le aziende che esportano in Brasile devono essere a conoscenza della certificazione INMETRO per poter fornire tutta la documentazione necessaria affinche' l'importatore possa adeguarsi e produrre il certificato.

INMETRO che abbrevia la dicitura instituto nacional  metrologia qualidade tecnologia  e' un ente che si occupa di omologare i prodotti secondo standard di sicurezza e qualita' attraverso una serie di operazioni eseguiti attraverso  test del prodotto e una completa verifica, in modo tale da garantire la sicurezza dell'articolo in commercio, attraverso un bollo impresso nell'imballaggio esterno.

La normativa n.328/2011 entrera' in vigore dal 31 gennaio e sara' estesa per tutti gli apparecchi elettrici monofase con tensione inferiore e uguale a 250V e 480V per gli altri apparecchi

Alcuni di questi prodotti sono: forni elettrici, asciugacapelli, fornetti elettrici, rasoi, frullatori molti tra quest sono articoli per la cucina, in tutto 144 apparecchi elettrici.

Buon Lavoro.
ENRICO MINORE

Leggi anche:"Export miele"

MAPPA DELLA CANNA DA ZUCCHERO

Rappresenta uno dei simboli del Brasile, una vera e propria risorsa in grado di generare occupazione ,  prodotti e utility utilizzate per la produzione di energia attraverso la bioelettricita' e combustibile con il bioetanolo, senza contare la parte riservata alla produzione di zucchero con l'ausilio delle numerose centrali dislocate nel territorio.

Le zone destinate alla coltivazione di canna da zucchero sono l'area Centro-sud prevalentemene negli stati di San paolo, Parana' Minas Gerais e Mato Groso do sul  e l'area degli stati del nord est in una fascia  che si estende in verticale per 2 km  cominciando dal Sergipe e attraversando verso nord  gli stati di Alagoas ,Pernambuco, Paraiba, Rio Grande do nord terminando nel Ceara' dove le zone sono meno concentrate.

La mappa qui in Basso vi da' l'idea visiva della produzione di canna da zucchero brasiliana;




Leggi anche: " Numeri da Canna da zucchero"

IGIENE PERSONALE MERCATO IN CRESCITA


In Italia conosciamo questi prodotti grazie alle catene distributive dei Cad , Acqua e Sapone ma anche in Brasile il mercato dei prodotti per l'igiene personale sta maturando velocemente, vediamo alcuni dati riguardanti il consumo per classe e regione di appartenenza.

Il volume d'affari generato nel 2012 e' di circa 12 miliardi di R$ che calcolato in spesa procapite equivale a  R$ 75,71 

I consumi dedicati a spazzolino da denti, dentifricio e qualsiasi altro articolo destinato all'uso della propria cura personale viene aquistato nel 42,8% dalla classe C dal 40,2% dalla classe B l'8,47% dalle classi DE infine l'8,45% dalla classe A

Nel gruppo di stati del sudest vengono acquistati il 49% della spesa totale, praticamente la meta' del fatturato;
Mentre il 18% viene acquistato negli stati del sud, stessa percentuale per il gruppo di stati del nordest, in questo caso diventa interessante osservare la differenza dei due gruppi sulla spesa procapite dove al sud e' di 93,62 R$ mentre al nordest 57,79 R$ 
Gli stati del centro-ovest concorrono nel 9% del fatturato, chiudono gli stati del nord con il 6% di spesa.

Chi spende di piu' e dove?
La classe B appartenente agli stati del sudest movimenta un flusso pari a 2,73 miliardi di R$

lunedì 7 gennaio 2013

GLI IMMOBILI PIU' CARI




Il viaggio, la locazione, il noleggio auto, queste sono alcune tra le spese variabili che ci ritroviamo a calcolare prima di un viaggio di lavoro o vacanza, oggi andare in Brasile non costa piu' come una volta e partire organizzati e' gia' un ottimo inizio per risparmiare denaro;

Ma siete veramente a conoscenza del costo medio al metro quadro di un immobile residenziale brasiliano, per comprendere maggiormente il mercato?

La risposta a questa domanda puo' essere data leggendo alcuni dati rilevati da una ricerca elaborata dalla Fipe, azienda specializzata  in statistica; dagli ultimi rilievi effettuati in sette grandi citta' del Brasile, osserviamo il costo medio espresso al mq di un immobile da 1 a 4 camere;

Nel 2012 l'anno appena concluso, il record spetta a Rio de Janeiro dove il valore si attesta attorno a 8.616 R$ al mq  seguono  Distretto Federale R$ 8.163 mq San Paolo R$ 7.017 al mq Recife  R$ 5.536 al mq la capitale pernambucana vanta invece  il primato per quanto riguarda il maggior aumento con il 17,8% in piu' rispetto al 2011

AGGIORNAMENTO MERCATO PET





Voglio riportare alcuni dati riguardanti il mercato del Pet in Brasile;
Nel 2012 ogni abitante in Brasile ha speso mediamente R$ 36,31  in prodotti per animali domestici, incrementando del 13% la spesa media del 2011

I consumi nazionali sono cosi' distribuiti
Stati del sudest 53,75%
Stati del sud 18%
Stati del nord est 14,79%
Stati del centro ovest 8,62%
Stati del nord 4,84%

Analizzando i consumi per classi sociali si apprende che la classe B consuma il 45,47% la classe C il 28,72% , la classe A il 14,22% le classi D e E l'11,59%
Fonte:IBope

Leggi anche:"Avviare un peth shop in Brasile"

domenica 6 gennaio 2013

MOVIMENTO TERRA NEL CEARA'




Molto spesso il primo settore che viene analizzato per capire lo stato di salute di un paese  e' quello dell'edilizia, un vero e proprio volano economico che grazie al suo indotto riesce a trainare l'intera economia di un paese.

Il settore delle costruzioni pubbliche e private e' in fermento da tempo,  in tutto il Brasile si sta edificando, in alcuni stati lo sviluppo urbano e' talmente visibile che per rendersene conto e' sufficiente assentarsi per qualche mese per perdere la percezione reale dello spazio che cambia e lascia spazio a nuovi ponti, strade, shopping center; un esempio su tutti e' lo stato del Ceara'.

Il movimento terra e' l'attivita' che precede la fase della costruzione, molte imprese cearensi sono nate in questi anni sfruttando le opportunita' che il mercato delle costruzioni ha concesso, pensate solo a quanti condomini residenziali sono stati costruiti, quante aree industriali come il porto di Pecem, i numerosi parchi eolici, lo stadio castelao e numerose infrastrutture pubbliche.

Le prospettive nel Ceara' per il movimento terra sono ottime anche per il 2013 questo grazie alle  opere gia' in programma di esecuzione e per le concessioni edili che sono in costante crescita, cio' significa ricavi maggiori per tutta l'industria dell'indotto; aumentera' la domanda per  scavatori,  macchine operatrici, materiali per la costruzione e dei servizi.

Leggi anche: " Il punto sul mercato calzature "

ENRICO MINORE

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)