venerdì 16 luglio 2010

ACQUISTARE UN TERRENO IN BRASILE

Terreno Maceio' 8.ooo R$
Terreno Joao Pessoa 25.000 R$ 















Terreno Itaguai' R$ 25.000


E' sufficiente navigare su internet, esplorare il mondo di Facebook , per scovare la quantita' di annunci pubblicitari di aziende che offrono la vendita di terreni, piuttosto che conversare con delle persone che conoscono Il Brasile o sono appena tornate da un viaggio, in questo modo non sara' difficile intuire  quanto appetibile sia per uno straniero comprare un terreno in Brasile, a dir la verita' negli anni passati lo era ancor di piu' di oggi , considerando la forza che aveva l'euro nei confronti di un giovane e fragile real, o la lira nei confronti del vecchio cruzeiro, tutto sommato il Brasile sta completando la sua crescita , l'euro si e' fortemente svalutato nei confronti della moneta brasiliana complice anche una crisi internazionale, principale protagonista e causa di performance negative riguardanti i mercati e una conseguente inflazione che si e' ripercossa sulle economie dei paesi industrializzati, valorizzando solo la  crescita  di quelle nazioni che 10 anni fa' erano considerate una sorta di terzo mondo e oggi fanno parte dei nuovi paesi emergenti, tra questi il Brasile; parole paroloni e considerazioni che evidenziano delle realta' attuali dove ancora oggi, nonostante i fatti appena citati risulta conveniente comprare terreni nel nostro paese di riferimento;  il Brasile.
Inanzitutto voglio precisare che per comprare un terreno in Brasile e' necessario avere il CPF per sapere come ottenere il cpf leggete il post di RADIOBRASILE http://radiobrasile.blogspot.com/2010/05/informazioni-sul-cpf.html


alcune restrizioni esistono nel caso si parli di acquisto
di terreni rurali, in questo caso il decreto legge  n 74-965 del 26/11/1974 cita l'obbligo di essere residenti in Brasile, per residenza quindi non si specifica di essere in possesso del visto di permaneza ma e'sufficiente poter dimostrare la presenza continua presso una residenza brasiliana, questa legge ha comunque sollevato non pochi polveroni visto che ultimamente e' massiccia la presenza di stranieri che eseguono investimenti in terreni anche piuttosto consistenti, quando il testo legge prevederebbe delle restrizioni sulla grandezza dei terreni acquistabili, lo stesso ministero della difesa starebbe sollevando la questione chiedendo che la legge venga rispettata, quantomeno nei minimi termini, vi riporto un articolo la cui fonte e' il quotidiano globo, dove viene riportata la notizia http://g1.globo.com/Noticias/Politica/0,,MUL1548755-5601,00.html
Anche per l'acquisto di terreni come per gli immobili e' necessario seguire dei passi ben precisi, vediamo quali sono:
Inanzitutto la prima cosa da fare e' procurarsi la certificazione cioe' la matricula del terreno presso il Cartorio di Registro degli immobili della zona di competenza al quale appartiene il terreno, per esempio se il terreno fa parte di un nuovo lotto e' necessario farsi dare una copia della pianta e controllare con il numero di matricula  la situazione attuale dell'immobile, verificando che non esistano tasse non pagate ed eventuali ipoteche pendenti sull'immobile. Completata questa verifica ci si deve far rilasciare una certificazione di debito negativa; questo documento attestera' che il proprietario ha sempre pagato regolarmente l' IPTU ( imposta propieta' territoriale urbana) , unitamente a questo certificato e' buona norma farsi rilasciare dal cartorio di registro degli immobili( sempre nella zona in cui e' stato registrato il terreno) una ulteriore certificazione ventennale dove si potra' vedere tutta la storia del terreno degli ultimi vent'anni, transazioni, cambi di propieta' ecc. questo e' un certificato simile al precedente ma piu' completo, cosi' avremo la certezza che non siano stati fatti errori di copiatura tra scritture , episodi che talvolta accadono. Un ultima certificazione che e' bene avere e' il certificato negativo dei tributi immobiliari, indispensabile per verificare pignoramenti in corso a carico del propietario e se sono state pagate tutte le imposte federali.
Riassumendo i certificati che dovrete richiedere prima di iniziare la negoziazione sono 3
1-certificato della matricula del terreno
2-certificato negativo debiti proprietario 
3-certificato negativo tributi immobiliari
Per ottenere queste documentazioni impiegherete anche diverse settimane, ma ritengo sia una prassi determinante per non avere problemi in futuro.
Altri accorgimenti da tenere presente quando si compra un terreno, sono di natura strutturale, mi spiego meglio  , osservare dove e' localizzato il terreno, verificare il tipo di suolo , (per non incappare in brutte sorprese, tipo infiltrazioni d'acqua),  e' sempre consigliabile farsi fare una perizia da un ingegnere o un geologo, eviterete cosi' di spendere cifre esorbitanti in un secondo momento. Ultima cosa da controllare in un lotto di terreno,( a maggior ragione se la nostra intenzione e' quella di costruirci sopra), sono la presenza e lafornitura delle utenze principali, quali acqua ed energia elettrica.
L'offerta di vendita dei terreni in Brasile oggi e' ampia e con pochi soldi si possono realizzare degli ottimi investimenti, l'importante e' condurre in maniera scrupolosa le operazioni basilari per portare a buon fine l'affare che sono:  localizazione del terreno-verifiche generali del bene -finalizzazione del negozio

mercoledì 14 luglio 2010

AVVIARE UNA POSADA IN BRASILE


Nel corso degli anni ho conosciuto moltissime persone desiderose di lasciare il proprio paese per andarsene in Brasile, se dovessi stilare una classifica di quelli che sono gli investimenti preferiti  in Brasile, sicuramente ai primi posti collocherei  l'apertura di una Posada. Secondo alcuni dati forniti dall'EMBRATUR le posade ed i piccoli hotel (racchiusi nella stessa categoria) sarebbero circa 17.000 e rappresentano il 68% delle strutture alberghiere, presenti in tutto il territorio brasiliano, a rafforzare questi dati arrivano delle buone notizie anche dalla HIA www.hia.com.br/  un azienda che si occupa di consulenza nel settore industriale alberghiero brasiliano, la quale secondo alcune statistiche riferisce di un aumento dell'occupazione entro la fine di quest'anno, riguardante le strutture di tipo economico,  le posade facendo parte di questa categoria sono le prime indiziate ad avere incrementi di lavoro e utili derivanti da questo comparto, tuttavia il Brasile e' una nazione in piena crescita in tutti i settori e il turismo ne trarra' dei grossi benefici, per completare questa kermesse di ottimismo aggiungo dei dati significativi, entro la fine del 2010 si prevedono investimenti pari a 5,3 milardi di R$ che si riverseranno nell'industria alberghiera.
Dimenticavo, una grossa percentuale delle persone che mi raccontavano di voler investire in una posada ci sono riusciti e stanno conducendo la loro vita da piccoli imprenditori, quindi non stiamo parlando di andare su Marte, ma stiamo facendo delle considerazioni reali, riguardanti una delle attivita' piu ambite per chi vuol cambiare aria. In ogni tipo di affare esiste una parte negativa ed una positiva, per questo e' fondamentale capire quello che si vuol fare e come la si vuol fare, io la chiamo informazione e organizzazione.
La differenza tra una posada e un albergo piu' grande, sta' logicamente nel tipo di struttura; generalmente una posada e' quello stabilimento che possiede almeno 30 unita' abitative o la grandezza per ospitare 70 persone, altro fattore tipico di una posada e' la colazione, solitamente viene inclusa nel prezzo della diaria giornaliera, tenete ben presente che i clienti che vengono in questo tipo di strutture cercano una fascia di prezzo piu' bassa del classico Hotel o albergo.


Una meravigliosa posada in cui sono stato ospitato a Ponta Negra

La gestione di una posada richiede un ottima predisposizione nel trattenere dei buoni rapporti sociali,generalmente gli ospiti  cercano un ambiente familiare e confortevole per questo diventa fondamentale trattare con cordialita' gli ospiti  facendoli sentire a propio agio, cio' che dovete tenere in considerazione e' la scelta del personale, ovvero puntare ad avere un personale qualificato e professionale, sara' gia' un buon inizio; un altro punto debole e' la bassa stagione, la zona in cui decideremo di avviare la nostra posada sara' sicuramente una zona turistica ,con una determinata ricettivita', le zone in cui si riesce a lavorare per 360 giorni l'anno sono rarissime, percio' dovremo proteggere la nostra attivita' dal calo stagionale di turisti, cercando di variare la nostra offerta mirando a delle fascie di mercato ed escogitando delle strategie di marketing che possano combattere la bassa stagione.
Una posada di media grandezza necessita di 9 dipendenti:
1-recepzionista
1-impiegata amministrazione/contabilita'
1-capo cuoco
1-aiuto cuoco
2-camerieri
2-persone per la pulizie giornaliere
1-manutentore generale( piscina,cucina, attrezzature ecc.)
Ma quale potrebbe essere la cifra necessaria per investire in una posada? Secondo i nostri calcoli l'investimento minimo e' pari a 156.000 R$ suddivisi in 56.000 per la cucina e la receptions, 80.000 R$ per arredare gli appartamenti, 20.000 R$ per attrezzare una lavanderia, importante e' considerare la liquidita' necessaria per finanziare l'attivita', ritengo che debba essere intorno al 50-60% del valore totale dell'investimento, in questa maniera la posada riuscira ad avere un buon avviamento, evitando che i costi mensili rischino di soffocare l'attivita'.
Dal punto di vista fiscale tributario per chi intende aprire una posada esistono delle agevolazioni che si possono ottenere, rientrando all'interno di certi parametri di spesa  dell'investimento, questo regime si chiama DAS anche chiamata legge SIMPLES NACIONAL ( lei simples nacional) per trovare maggiori informazioni e approfondimenti su questa legge cliccate a questo link : www.receita.fazenda.gov.br/legislacao/legisassunto/simplesNacional.htm
Infine voglio ricordare a tutti coloro intendessero fare la valigia per raggiungere il Brasile, che questo sembra essere il periodo piu' opportuno, considerato l'arrivo di due grosse manifestazioni; i campionati del mondo del 2014 e le olimpiadi del 2016, concludo lasciandovi un sito che vi puo' interessare per acquisire informazioni per iniziare questo tipo di attivita' :
www.abav.com.br

domenica 11 luglio 2010

SPIAGGIA VIP DI JURERE A FLORIANOPOLIS

Molte persone che non hanno ancora avuto la fortuna di vedere il Brasile, quando pensano ad una spiaggia , dipingono nel loro immaginario una scena di questo tipo: " Spiagge dorate e bollenti che nascono ai piedi di maestosi grattacieli, barache di praia (bar di spiaggia) che servono bibite ghiacciate e acqua di cocco a turisti assetati, alla ricerca di relax e spaparanzati in sedie di plastica colorate, il piu' delle volte in compagnia di bellezze femminili locali "  Cari amici il Brasile non e' solo questo, per darvi un aiuto a resettare il vostro cervello vi mostrero' questo video introduttivo per cominciare a  parlarvi della spiaggia di Jurere a Florianopolis 
www.jurere.com.br



Jurere Internacional si trova nel sud del Brasile a 25 km dal centro di Florianopolis, siamo nello stato di Santa Catarina, a Floripa, questa spiaggia  offre una serie di strutture, ristoranti, locali, shop Center di primissima qualita' il tutto combinato da lussuosi resort che si affacciano sulla spiaggia di Jurere, la quale si estende per 3 km dipingendo un paesaggio di fine sabbia bianca ed un mare color verde smeraldo.
Concezione di mondanita' nella spiaggia di Jurere

Lo stile inconfondibile e' simile a quello di Miami Beach, attira personaggi e celebrita' del Jet-set , nel quartiere di Jurere ci sono delle ville da sogno, si possono ammirare parcheggiate le migliori auto sportive in circolazione nel pianeta; i frequentatori di queste spiagge sono celebrita' come Naomi Campbell, Felipe Massa, Gisele Bundchen e molti altri, tanto per darvi un idea qui ci sono delle case sulla spiaggia che vengono affittate per 6 mila R$ al giorno.



La zona non e' un esclusiva riservata esclusivamente a  questa tipologia di turisti, tuttavia ci sono quartieri in qui possono soggiornare anche i comuni mortali! Tutta la zona di Floripa offre comunque un ottima qualita' dei propri servizi e strutture, sicuramente superiori a quello che e' lo standard brasiliano. Nei giorni scorsi  un amico di Padova originario di Florianopolis mi parlava di una pousada molto bella che si chiama: " Pousada dos Chas" , questa pousada gestisce un blog dove sono segnalate tutte le attivita' e gli eventi legati alla struttura, qui troverete degli indirizzi utili per effetuare prenotazioni, entrando a questo indirizzo www.pousadadoschas.blogspot.com , e questo e' il sito ufficiale http://www.pousadadoschas.com.br/
Jurere e' ben animata anche di notte, ci sono fantastici locali notturni con nomi ispirati alla piu' celebre Ibiza, tipo" El Divino " , qui la gente ha veramente voglia di far festa, mantenendo quello spirito gioioso che contraddistingue il Brasile unito ad una raffinatezza e buon gusto degno delle piu' rinomate localita' chic, sparse in giro per il mondo; per ultimare questo mio accenno a Floripa e la spiaggia di Jurere, vi lascio un sito dove potrete trovare la descrizione di tutti i locali, bar, discoteche, ristoranti, per riuscire a  divertirvi alla grande anche la notte, ecco il link www.vivafloripa.com.br/anoite.htm
Concludo ribadendo che il Brasile e' talmente grande da racchiudere in se' una miriade di posti e situazioni differenti, una diversa dall'altra, potete godervi la bellezza semplice e tropicale del Nord-est brasiliano piuttosto che la magnifica Rio de Janeiro fino ad arrivare a luoghi modaioli simili alle nostre location europee come Jurere a Florianopolis nel sud del Brasile.

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)