sabato 3 luglio 2010

ACCORGIMENTI PER COMPRARE UN IMMOBILE IN BRASILE



L'ACQUISTO DI UN IMMOBILE RICHIEDE UN ATTENZIONE PARTICOLARE , LO DIVENTA ANCOR DI PIU' SE VIENE FATTO IN UN PAESE che non e' il nostro, in questo caso e' necessario essere a conoscenza della materia giurdica applicata in Brasile oltre ad una buona conoscenza di come si conduce l'operazione in termini economici, al fine di evitare problematiche rimettendoci molto denaro come e' gia' successo in passato ad altri sventurati, in questo post voglio parlarvi di quelli che sono i passi principali da compiere in maniera tale da non dovervi trovare impreparati quando deciderete di comprare un immobile in Brasile.
La prima cosa da fare quando ci interessa un immobile e' verificare la matricola(matricula). Che cos'e' la matricula? La matricula e' come una carta d'identita' dell'immobile, anzi di piu'; nella matricula e' riportata tutta la storia , quanti proprietari ha avuto, qual'e' stato l'ultimo proprietario, le pendenze relative all'immobile(tasse non pagate, ipoteche, pignoramenti ecc.) , la localizzazione esatta e le caratteristiche complete nei dettagli, questo documento e' molto importante e viene prodotto quando e' ultimata la costruzione dell'immobile, senza di esso non e' possibile acquistare e vendere , secondo una legge ben precisa  L.N.6015 del 31 DICEMBRE 1973 . Per ottenere la matricula e' sufficiente recarsi nel cartorio CRI( Cartorio de Registro De Imoveis) di competenza, nell'area in cui e' presente l'immobile(il cartorio e' simile al nostro catasto) se l'immobile e' in uno stato diverso da quello in cui siamo c'e' la possibilita' di entrare nel sito www.cartorio24horas.com.br compilare un bollettino, fare il versamento alla banca e completare la richiesta via internet. La richiesta per ottenere la Matricula al Cartorio costa circa 10 €  , quindi quando controllate la matricula verificate che l'immobile sia esattamente di colui che  vuole vendere  cosi' eviterete di comprare una casa da qualquno che  non e' il proprietario o di dare i soldi a chi non dovreste darli, queste sono truffe che succedono ripetutamente, specialmente agli stranieri.
Secondo passo da compiere dopo aver verificato la matricula e' "La Scrittura Pubblica" questa pratica viene fatta in un cartorio ,questa volta non di Registro de Imoveis ma in un cartorio pubblico che  potremmo paragonare ad un nostro studio notarile, in questa sede dovranno presentarsi il venditore, il compratore e gli eventuali intermediari i quali faranno un accordo scritto in presenza del notaio che descrive i termini dell'operazione, chiaramente il Cartorio pubblico provvedera' a richiedere la matricula aggiornata (presso il CRI) e altri documenti e certificati indispensabili per la realizzazione della scrittura Pubblica. Andiamo a vedere quali saranno le spese per la scrittura;  inanzitutto (al momento della scrittura) si deve pagare un imposta chiamata ITBI (Imposta Trasferimento Beni Immobili)  che corrisponde al 2% del valore dell'immobile , a questa tassa si devono aggiungere   le spese di competenza del Cartorio che solitamente non supera l'1% del valore immobiliare. Ci sono dei casi in cui si deve pagare anche il Laudemio (se l'immobile e' prossimo a zone costiere, territorio di giurisdizione della marina), per capire bene che tipo di tassa e' il Laudemio leggete il post del 10 giugno intitolato "Una tassa chiamata Laudemio" . Generalmente il Laudemio viene pagato da chi vende.
Infine il terzo passo e' la "Registrazione al CRI ( cartorio Registro imoveis) questo va fatto solamente quando si e' in posseso della srittura pubblica, recandosi al cartorio di registro degli immobili indicato sulla stessa scrittura, anche in questa fase va' pagata un imposta di registro che va dal 1 al 2 % del valore dell'immobile. Questa fase e quella che completa definitivamente l'acquisto poiche' registrando l'atto al cartorio aggiorneremo la matricula con il nostro nome, cosi' facendo diventeremo i nuovi proprietari , questo va fatto nel breve tempo possibile evitando che l'immobile sia soggetto ad altre scritture di compravendita.
Se come dicevamo in precedenza l'immobile rientra in un area di Laudemio allora sara' necessario eseguire un ultimo passo, quello riguardante la registrazione della scrittura presso la SPU ( Segretaria do Patrimonio da Uniao) per effetuare questa registrazione avremo 60 giorni di tempo.
Questi sono i principali accorgimenti da ricordare quando si procede all'acquisto di un immobile, voglio chiarire che questo vale per gli immobili che sono regolarmente registrati al CRI, potrebbero esserci dei casi in cui l'immobile non possiede alcuna documentazione o registrazione , in questo caso sconsiglio vivamente di cominciare una negoziazione.

mercoledì 30 giugno 2010

GODERSI LA VITA CON LA PENSIONE IN BRASILE



Svegliarsi la mattina , fare colazione dalla terrazza di casa propria con frutta fresca esotica, alzare lo sguardo e perdersi nell'immensita' dell' Oceano Atlantico di un fantastico colore blu carico, lasciarsi accarezzare da un tiepido vento tropicale, meraviglioso! Fantastico! Tutto questo non ha prezzo! Questo non e' un sogno, ma una reale e concreta possibilita' realizzata da 10.931 Italiani  secondo il censimento dei cittadini Italiani che hanno conseguito un visto di permanenza in Brasile per motivazione pensionistica,. dal mio punto di vista ritengo  siano ancora pochi, in fondo il pensionato che vive in Italia e' tra i piu' poveri d'Europa, con una pensione che molte volte non arriva agli ottocento euro, dopo aver lavorato una vita; gli stessi sono rassegnati a passare gli ultimi anni della loro vita da poveri, con i soldi contati , sopportando la rigidita' dei nostri inverni condannati a trascorrere le giornate in qualche bar contendendosi il bicchier di vino giocando a carte; In brasile con 1000 euro si puo' vivere decisamente meglio visto che oggi il cambio euro/real oscilla intorno ai 2,15 e con 2150 real al mese in Brasile si puo' fare una vita dignitosa e tranquilla, se la vostra meta' sara' nel nord-est del Brasile, potrete inoltre godervi un clima favorevole tutto l'anno.
Non voglio fare la parte di quello che vede tutto oro quello che luccica, resti bene inteso che in passato sfruttare quello che chiamano il turismo previdenziale in Brasile era molto piu' conveniente per merito di un  euro molto piu' forte nei confronti del real , considerato quanto appena detto ritengo che per i motivi citati all'inizio di questo post, Il Brasile sia oggi giorno ancora conveniente; chiaro che prima di fare questo e' necessario investire una cifra per l'acquisto di una casa e successivamente scegliersi quello che in Brasile si chiama " Plano de Saude" cioe' un assistenza medica personalizzata, per via dell'attuale precario sistema sanitario, questo potete farlo consultando il sito dell'ANS (Assistenza Nacional de Saude Suplementar) www.ans.gov.br . in lingua portoghese.
Per ottenere il visto di permanenza per trasferimento della pensione e'necessario fare una richiesta attraverso l'ufficio stranieri della Polizia Federale della citta' in cui si vorrebbe trasferirsi, questa richiesta verra' correttamente completata producendo una serie di documenti e requisiti  che sono
I requisiti:
-Aver superato il 50 esimo anno di eta'
-Avere una pensione mensile pari a $ 2000 o riuscire a dimostrare di riuscire a trasferire $ 2000 per tutta la vita.
Per i documenti andate a questo sito e troverete tutto descritto dettagliatamente: www.brasilemilano.it/ita/consolare/visti/visto_perm1c.asp
Ho conoscituo parecchi pensionati residenti in Brasile, a Fortaleza, Natal , il ricordo piu' vivo e' quello di un ex ufficiale dell'Aereonautica,Giorgio di origini Napoletane il quale dopo aver trascorso 38 anni di carriera aveva deciso di stabilirsi nelle zone di Natal , aveva conosciuto il Brasile attraverso un viaggio fatto pochi anni prima , Giorgio mi disse che aveva organizzato tutto per bene decidendo di farsi accreditare la pensione in un conto corrente in Italia e utilizzando carte di prelevamento per ritirare e utilizzare il denaro, in questa maniera si puo' evitare di farsi portare via quel 5% di media , nel caso avesse trasferito tutta la pensione in un conto corrente di una Banca Brasiliana, questo non e'assolutamente conveniente, per i costi dei servizi delle carte di credito e varie commissioni sul cambio del denaro in entrata.
Per essere corretti e sinceri nei confronti di coloro che dovessero prendere questa decisione di andare a godersi la pensione in Brasile e' doveroso ricordare che ci sono degli Italiani che hanno patito delle problematiche riguardanti delle tassazioni alla fonte sulle loro pensioni, questi pensionati che vivono tuttora in Brasile sono circa un migliaio e si sono visti dall'anno 2000 applicare una tassazione che in effetti risulta essere doppia, visto che applicata al momento del ricevimento della pensione in Italia e successivamente con il pagamento delle imposte in Brasile, questo comportamento del fisco Italiano risulta essere a mio avviso vergognoso perche' va' contro a cio' che e' stato stabilito nell'accordo internazionale di convenzione tra Brasile-Italia a tal punto che parte del denaro ripulito era stato rimborsato fino al 2001 da parte dell'Ente riscossore, ma il problema non sembra ancora essere stato del tutto risolto, quindi alla luce di questo vi invito a documentarvi in materia nel sito dell'INPS consultando la convenzione ITALO_BRASILIANA art. 18 e 19.4 www.inps.it/newportal/default.aspx?sID=;0;5633;&lastMenu=5636&iMenu=1&itemDir=6078

lunedì 28 giugno 2010

NON SOLO RISTORANTE VIVA LA VACA

La coppa del mondo ha sempre contagiato tutti, calamitando fiumi di persone incollati allo schermo per assitere alla partita della propria squadra del cuore, noi siamo a Fortaleza in Brasile capitale dello stato del Ceara'; si avete capito bene in Brasile! Non siamo in anticipo di 4 anni, qui i Mondiali ci saranno nel 2014 ma ci sono anche oggi e se vi trovate in queste zone e non sapete dove guardare la partita e contemporaneamente soddisfare la  voglia di Picanha  ecco allora un informazione fresca fresca da annotare sul quaderno di viaggio; in Avenida Santos Dumont 2287 c'e' un ristorante dove si puo' mangiare bene  il rodizio di carne e sushi ed in questo periodo si puo' assistere alle partite dei Mondiali di calcio sto parlando del "Viva la Vaca " www.vivalavaca.com.br  se cercate un posto differente dai soliti, che non facciano parte del solito circuito turistico questo fa' al caso vostro, questo locale durante la settimana alterna delle serate a tema organizzando concerti eventi, feste, e serate con promozioni particolari su Combinazioni di carne e pesce, ad esempio per la partita del Brasile il locale accetta prenotazioni per il rodizio di carne che sarebbero piatti di carne tipica serviti uno dietro l'altro ad oltranza.
La mia amica Lenny ha sperimentato questo locale e lo consiglia vivamente sia per la qualita' del cibo, per l'ambiente e per l'atmosfera festosa, ha scattato inoltre delle foto per noi che potete vedere qui di seguito e sembra che si sia propio divertita!






domenica 27 giugno 2010

AVVIARE UN CENTRO FITNES IN BRASILE


Le persone che sognano di andare a vivere in Brasile sono in costante aumento, per molti il futuro in Italia non sembra riservare grosse prospettive quindi il desiderio di vivere una vita piu' semplice  con una disponibilita' economica maggiore a beneficio di un cambio real/euro favorevole, rappresenta un opportunita' facilmente raggiungibile, le motivazioni  che spingono a cambiare modo e luogo di vivere sono comunque numerose, nel corso degli anni ho avuto modo di conoscere storie di vita differenti e casi in cui per molti l'arrivo della pensione coincideva con la decisione di lasciare l'Italia ed andare a vivere in Brasile, altre persone invece  investono il loro denaro in attivita' economiche di vario genere come l'acquisto di ristoranti, alberghi o immobili come nella maggior parte dei casi succede. Non e' facile capire quale puo' essere il busines giusto specialmente in un paese che non si conosce, non si conoscono le abitudini delle persone e i loro bisogni, certamente cio' che sappiamo e' che la classe media in Brasile sta crescendo rapidamente e questo non e' un dato trascurabile.
L'apertura di un centro fitnes o come la chiamano in Brasile una "Academia de Ginastica" e' un investimento ottimo dal punto di vista economico, il Brasiliano nella propria concezione di vita ha sempre dato una certa importanza alla salute fisica e l'estetica personale; basti pensare al jogging , molto praticato in Brasile,(e molti altri sport) a qualsiasi eta' , aggiungiamo inoltre le numerose cliniche mediche   nel settore estetico gia' esistenti stanno ad indicare che la donna e l'uomo Brasiliano tengono alla propria forma fisica e al proprio stato di salute, questo  viene confermato anche dall'ACAD (Associaçao Brasileira de Academias) www.acadbrasil.com.br  che stima l'esistenza di circa 9000 centri fitnes presenti in tutto il territorio Brasiliano, il mercato parla di un fatturato per quello che riguarda i centri fitnes di circa 1,5 miliardi di R$ , ma questo mercato  e' potenzialmente in crescita visto che la percentuale di popolazione che spende i propri soldi nelle palestre sono attorno al 1,7 % , credo che questo sia un segmento attraverso il quale si possano fare degli ottimi affari, tuttavia oltre ai culturisti i potenziali clienti possono essere tutti coloro che intendano migliorare la propria forma fisica, chi vuol distrarsi o sfogarsi nel dopo lavoro e infine chi vuol prevenire un certo tipo di patologie fisiche, non dimentichiamo che la fascia di eta' e' ampia cominciando dagli adolescenti per arrivare alla terza eta'.



I centri Fitnes gia' esistenti sono differenti tra loro come offerta di macchinari/attrezzature e tipo di servizi, c'e' chi offre un programma di corsi molteplici e insegnanti di buon livello, altre strutture invece dispongono del minimo indispensabile, in riferimento a cio' , le cifre per l'investimento del  capitale iniziale variano da un minimo di 64.000 R$ in su. Questa somma include i lavori per adeguare la struttura,la quale reputo non debba essere inferiore ai 250 metri quadri ( circa 5.000 R$) , l'acquisto degli attrezzi( 40.000 R$) apertura dell'attivita' (3.000 R$) , l'ufficio (3.000 R$) ed un  minimo di pubblicita' (3.000 R$) .
Diamo anche un occhio ai costi da sostenere che saranno: gli stipendi per i dipendenti, tassazioni generali, affitto immobile,sicurezza, spese di acqua, luce ,telefoni e internet, prodotti per la manutenzione del locale e attrezzi, costi di contabilita' e pubblicita', nel totale prendendo in considerazione   l'investimento iniziale minimo, i costi mensili da affrontare si aggirano intorno ai 10.000 R$ . Non dimentichiamo che gli attrezzi avranno una svalutazione nel tempo che non ho calcolato e questo dipende da fattori variabili, ad esempio il tipo di manutenzione che verra' fatto e la periodicita' con cui verra eseguita.
Riflettiamo quindi sulla possibilita'   di aprire un centro fitnes in Brasile , voglio pero' ricordarvi che per poter lavorare legalmente in Brasile si devono prima sistemare le pratiche per il conseguimento della permaneza , che in questo caso si puo' ottenere per investimento di capitale, (se vi interessa leggete il post del 9 marzo 2010 "Aquisire la Permanenza in Brasile" ).
Vi saluto e vi ricordo che " I sogni son Desideri che si possono realizzare"
A presto

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)