sabato 19 gennaio 2013

INVIARE DENARO COME CAPITALE STRANIERO


Ecco una nota interessante per chiarire le operazioni di invio denaro effetuate come persona giuridica, la questione e' nata dall'amico Giuliano, una volta chiarita la cosa ha voluto informarmi sullo svolgimento della procedura, senza alcun dubbio puo' interessare anche voi.

Esistono due modi per inviare denaro ad un azienda con sede in Brasile;

Il primo modo e' quello che viene definito come integrazione di capitale e viene effetuato da un conto corrente di una banca italiana verso un conto corrente di una banca in Brasile. 

Quindi supponiamo che abbiate aperto un azienda in Brasile e abbiate formato una societa' chiamata Ferrotubi Brasil, durante la sottoscrizione del contratto sociale avete specificato quali saranno l' entita' degli investimenti che i soci dovranno sostenere a favore di tale impresa, in questo modo sara' uno dei soci che possiede un conto corrente in Italia a poter effetuare la transazione nel conto corrente della banca in Brasile.


La seconda opzione invece e' realizzabile sotto forma di prestito. Il prestito e' consentito da parte di un investitore straniero, in questo caso Italiano verso un azienda brasiliana o da un azienda Italiana nei confronti di un azienda brasiliana.
Nel caso il prestito sia fatto tra azienda e azienda e' chiaro che l'azienda, poniamo sempre il caso sia Italiana debba possedere il CNPJ e un ROF registro operaçoes finançeiras il quale viene eseguito in seguito all' autorizzazione della licenza di importazione.

Nel caso invece il prestito venga eseguito da persona che investe quindi poniamo il caso si tratti sempre di un investitore italiano e' necessaria la segnalazione al Banco centrale tramite registrazione.

Questi sono i 2 modi per inviare denaro in Brasile utilizzando una delle due casuali e svolgendo l'operazione con regolare trasparenza.

Potrebbe anche interessarti: "Note informative sul Sisbacen"

MIGLIORI STATI DOVE FARE EXPORT



Buon sabato a tutti, con il post odierno voglio lasciare delle note interessanti, in particolar modo a tutti quei colleghi che lavorano con l'estero come agenti, manager, operatori commerciali che sicuramente nella pianificazione del loro business devono sapere quali sono i migliori stati dove fare export in Brasile.





Nella colonna di destra(destra della side bar) permane da diversi mesi un sondaggio riferito proprio a questa tematica, il 51% dei votanti ha eletto il blocco degli stati del nord-est brasiliano come area favorevole per effetuare investimenti, potrebbe essere vero per alcuni  investimenti ma vedremo che riferendoci a investimenti diretti effetuati da grossi gruppi industriali, le valutazioni da fare sono altre.


Ora abbiamo due realta' speculari da analizzare, la situazione industriale italiana che vede ancora una tendenza a delocalizzare gli stabilimenti produttivi per stagnare l'erosione del profitto dal nostro sistema economico infetto e una forte attrazione agli investimenti dall'altra (Brasile) per determinate caratteristiche di un economia in ascesa ed un mercato interamente da aggredire, per esempio Fiat e' un esempio tangibile, ma ci sono tantissimi altri gruppi come Carraro e molti altri.


Ora anche dal lato Brasile le considerazioni per chi deve investire direttamente ed insediarsi a livello produttivo sono piu' di una, burocrazia, mancanza di mano d'opera qualificata, assenza di infrastrutture, stabilita' politica e struttura delle leggi e norme tributarie
Gli stati che presentano la maggiore omogeneita' di tutti questi ingredienti sono nell'ordine:
San Paolo, Rio de Janeiro, Minas Gerais, Rio Grande do Sud, Parana' e Santa Catarina


Questi stati sono tra quelli che secondo uno studio effetuato dall'Economist godono anche di una maggiore stabilita' politica, sappiamo a nostre spese come un economia senza politica non possa decollare e svilupparsi , prendendo  spunto dalle vicende di casa nostra, dove possiamo essere presi come esempio negativo, almeno in Europa.

Potrebbe anche interessarti: " Ecco quanti vogliono investire in Brasile"

VI PRESENTO AGUAS BELAS

Amici di Radiobrasile, stamattina si trasmette dal litorale cearense , 60 km a est di Fortaleza, siamo in una localita' semisconosciuta a molti, vi presento Aguas Belas (nella mappa vicino Caponga)


Nel 2004 ebbi la fortuna di soggiornare a Prainha una localita' prossima a Caponga, fu' prorio in quel periodo che visitai la spiaggia di Aguas Belas, all'epoca non vi era nulla, ma era proprio questo senso di selvaggia desolatezza, tra l'altro tipico del litorale Cearense , che contribuiva ad aumentare la sua straordinaria bellezza.


La caratteristica di questa zona e' la presenza di un fiume che incontrandosi con l'oceano forma delle penisole e strisce di terra esplorabili, e' qui che gli appassionati dell'ecoturismo possono incontrare numerose spiagge talmente abbandonate che potreste fermare il buggy e rimanere per ore senza incontrare anima viva.



Strisce di terra formate dal fiume

Aguas Belas si e' sviluppata da poco tempo, non pensate che qui siano arrivate le multinazionali, affatto, per sviluppo intendo qualche struttura ricettiva per poter lavorare con il turismo, come posade, un paio di alberghi e qualche attivita' commerciale, non aspettatevi di trovare una localita' abbondantemente frequentata dai turisti, ma proprio per questo potrebbe essere una felice sorpresa in particolar modo per gli amanti dell'avventura.

Potrebbe anche interessarti:"Destinazione jericocoara"

venerdì 18 gennaio 2013

GRANDE FRATELLO BRASILIANO 13


Il 3 di gennaio e' cominciata la tredicesima edizione del grande fratello brasiliano, in Brasile viene chiamato BBB13 Big brother13.

Oltre a riscontrare numerose differenze dal punto di visto del format con il Grande Fratello Italiano, si capisce dalla foto di copertina come gli organizzatori del Big brother siano molto piu' tolleranti ai comportamenti dei concorrenti che peccano di troppa istintivita', come nel caso di Fernanda un avvocato del Minas Gerais, la quale dopo aver mostrato il seno ora tranquillamente leva gli short rimanendo con il bumbum all'aria, osservando la foto mi convinco sempre piu' che il livello di pudicita' in Brasile sia molto piu' basso di quello Italiano, tanto che il concorrente  di fronte continua a farsi i fatti suoi come se nulla fosse.

Questa concorrente nella foto in basso invece, che oserei definire sublime, e' di Belem, ma non e' famosa per questo ma per il fatto che e' gia' stata incoronata Miss mondo Brasil 2012 in Cina. Alla faccia del cast!

Kamilla Salgado, Belem

Un altro particolare che ho notato quasi subito e' stata la composizione dei partecipanti, ho visto 16 concorrenti di cui 8 donne e 8 uomini , solamente una concorrente e' mulata, la carioca Aline, nessun partecipante di colore nero, casualita' o altro motivo?

Aline,Carioca



Potrebbe interessarti anche: "Micropeli, scene sexy al GF brasiliano"

MUOVERSI NELLA GIUNGLA BUROCRATICA




Buongiorno e ben ritrovati, una delle difficolta' che molte persone hanno quando devono regolarizzarsi
in Brasile e' quella di essere a conoscenza di tutti i documenti da produrre, questo vale sia per chi fa' business e per chi lo fa' individualmente.

Io stesso ricordo di aver dovuto penare parecchio nel momento in cui dovetti aprire una societa' immobiliare nel 2005
 In questo caso le strade da percorrere sono due o pagate una persona la quale si occupera' di tutto, a voi rimarra' il compito di verificare la buona condotta del delegato, cosi' facendo avrete sostenuto un costo per l'espletamento di un servizio e discorso chiuso.

La seconda strada da percorrere e' quella del "Faccio io e faccio da solo" questa soluzione deve essere preferita alla prima nel caso sappiate come muovervi nella giungla burocratica brasiliana o quantomeno abbiate una conoscenza di cio' che state facendo, e' chiaro che si prende per scontato che voi sappiate comunicare con le persone del luogo, quindi sappiate parlare il portoghese.



Secondo la mia opinione personale, preferisco la seconda soluzione, per un semplice motivo;

Inanzitutto come gia' detto in altre occasioni la burocrazia brasiliana e' una delle piu' macchinose del pianeta quindi anche se delegate un avvocato nella produzione di un documento state tranquilli che ci vorra' almeno una settimana, credo che la delega sia necessaria solo quando si parli di pratiche particolarmente delicate in cui l'errore potrebbe compromettere l'operazione, se pagate qualcuno non fatelo perche' volete sempre risparmiare tempo.

Date un valore al vostro tempo e calcolate la giusta equazione tempo/costo/risultato ottenuto, questo vale per il Brasile e a maggior ragione in ogni ambito della vostra vita.

 E' chiaro che se questo articolo viene letto da un manager o un imprenditore potrebbe dare un valore differente del proprio tempo preferendo delegare la cosa, ma ritengo tutto questo sia da analizzare caso per caso, faccio l'esempio personale della dogana, se non fossi mai venuto a conoscenza di come processare le pratiche commerciali relativa all'export di alcuni prodotti, non avrei sicuramente potuto entrare nel merito di parecchie problematiche sorte al momento dello sdoganamento in Brasile.


Per questo ritengo che se si dispone di tempo e' piu' vantaggioso seguire la strada del fare da se', in questo caso quando avremmo risolto la pratica avremo anche acquisito un esperienza di come e' stata processata la cosa, arricchiti di tutti gli aspetti positivi e negativi, avremo quindi prodotto dei feed-back , concedetemi una delle mie massime preferite:" Il tempo e' il vero oro dell'uomo" .

Salutandovi tutti, voglio ricordare un altro aspetto che sicuramente ci avantaggiera' , e' quello della condivisione delle problematiche, per non ripetere errori ed essere a conoscenza di come muoversi nella giungla burocratica brasiliana.

Leggi anche:"Capitolo sul riconoscimento della firma"

SALVADOR MAI COSI' CALDO



Bom dia galera!
so' che puo' farvi piacere ricevere notizie da Salvador de Bahia, sia per i bahiani che stanno vivendo in Italia ma anche per molti assidui frequentatori di Salvador, e allora voglio darvi il dolce risveglio con delle notizie riguardanti il tempo che persistera' nella giornata odierna nella capitale Bahiana.



Come potete notare dal satellite la giornata sara' nuvolosa, le nuvole si alterneranno al sole che lascera' spazio a partire dal pomeriggio a piogge di forte intensita', il tempo e' variabile ma questo non e' una novita' dato che in queste zone, il veloce alternarsi di situazioni climatiche e' un must!

 Il Carnevale e' ormai alle porte e il clima e' caldo sotto tutti i punti di vista, infatti oggi sono previsti 34° come temperatura massima e vi garantisco che a queste inclinazioni il sole picchia di brutto, quindi molto caldo e molto umido, ma nei prossimi giorni il tempo peggiorera'.
Ora guardatele anche in lingua portoghese.
Ah ma in italia che tempo fa?




Potrebbe anche interessarvi: " Italia Brasile a Salvador"

giovedì 17 gennaio 2013

IN BRASILE A FARE I MURATORI




Nel nostro fantastico mondo ognuno di noi ha un preciso ruolo nella societa', c'e' chi nasce per fare il medico, il politico, il criminale, l'elettricista, l'operaio ed il muratore e cosi' via, non esiste una societa' formata da tutte persone uguali, non esiste un gruppo dove ci siano elementi che siano identici l'uno all'altro, ognuno ha un ruolo e una strada da percorrere, qualcuno restera' povero e altri assaporeranno il gusto della prosperita', la vita funziona cosi'.

La stesso termine di paragone puo' essere fatto anche riferendoci al  Brasile, ci sono persone molto povere circondate da altre piu' benestanti, molti  decidono di investire in questo fiorente mercato, ma diciamoci la verita' mica tutti possono essere avvocati, girare ben vestiti e ben pettinati, no questo no, ma al contrario anche in Brasile ci sono camerieri, rappresentanti, contadini, sarti, il Brasile e' un paese dove l'economia sta crescendo sempre di piu' e il lavoro sta offrendo maggiore occupazione alle persone ecco perche' si puo' decidere di cambiare aria anche per fare i muratori.

Riferendomi ai muratori vorrei proseguire il mio ragionamento affermando che una concreta opportunita' di guadagno in Brasile proviene dal settore edile, precisamente nel segmento dei materiali edili.

 Non sto certo scoprendo l'acqua calda dicendo che l'edilizia e' il volano dell'economia, quindi se la matematica non e' un opinione e 1+1 da' 2 significa che per costruire case occorre materiale edile, considerato che in Brasile negli ultimi tempi stanno solo costruendo case, ecco che il cerchio si chiude perfettamente.


Vediamo di darvi qualche dato tangibile altrimenti finirete per chiamare l'ambulanza. Secondo una ricerca elaborata dall'azienda brasiliana Data popular in Brasile nel 2013 dovranno essere eseguite 17milioni di ristrutturazioni movimentando un flusso di denaro pari a 76miliardi di R$  il 28% della popolazione quest'anno ha in programma di ristrutturare la propria casa, senza contare le costruzioni che verranno edificate da zero.
Direi che a numeri ci siamo, questo significa che se sono previsti degli investimenti qualcuno dovra' pur eseguirli all'atto pratico da cio' si evince che in Brasile si puo' andare anche per fare i muratori.

Molti di voi mi chiedono se esistono possibilita' di introdursi nel mondo del lavoro facendo questa professione, be' lo ripeto e sottoscrivo, la domanda esiste eccome con queste cifre, solo una raccomandazione se sentite parlare in Brasile di pedrero non spavetatevi perche' significa "muratore".

IL COCCODRILLO MI HA ROVINATO LA SEMINA

Bom dia amici!
Se vi siete svegliati da pochi minuti, vi chiedo scusa, la mia intenzione non e' quella di rovinare il ricordo di un bel sogno che probabilmente vi vedeva ritratti in una di quelle confortevoli amaca, in riva al mare con il vostro fresco succo di Abacaxi a portata di mano;



Non preoccupatevi tutto questo e' realizzabile, lo sapete, ma il Brasile e' molto di piu'..ho fatto un patto con me stesso ed ho promesso che devo dirvi tutto, in altri articoli avete visto che il Brasile va di pari passo con il concetto Natura, sono due cose legate da un doppio filo e questo puo' solo essere  un fantastico motivo per stare allegri.

Oggi siamo ad Arapongas nel nord del Parana', esattamente nella parte alta del quadro verde evidenziato in questa mappa:


In una fazenda, da un po' di tempo succedono delle cose strane, Ricardo il proprietario dice di aver perso due cani a cui teneva molto, di averli trovati morti, insomma lui afferma di avvertire una presenza estranea all'interno della proprieta' rurale, tanto che ieri mattina si e' concretizzata l'operazione che aveva escogitato architettando e costruendo una trappola, ma vi starete chiedendo di che cosa sto parlando..sto arrivando arrivo al dunque, nella campagna di Ricardo da qualche tempo era arrivato cocco...ma cocco chi? Coccodrillo , il celebre rettile (foto sotto), si tratta di un caimano Jacare' appartenente alla famiglia degli alligatori




Jaca, tanto per chiamarlo confidenzialmente si era talmente abituato alla sua nuova casa di campagna, che sguazzava nel laghetto della fazenda per fare il bagnetto, e di tanto in tanto era solito fare merenda come e' succeso con i poveri segugi di Ricardo. Ma non temete!

L'animale ora sta bene e' stato catturato dalla polizia ambientale di Londrina e presto verra' ricondotto nel suo habitat naturale, per quanto riguarda i cani, chiedete a lui.

Ma cosa volete che sia, di tanto in tanto vedere un coccodrillo nell'orto? In fondo e' solo un piccolo rettile, spero di non aver condizionato i vostri prossimi sogni, ma il Brasile e tutto questo e molto di piu'.

Potrebbe interessarti anche: "Succede solo in Brasile"

mercoledì 16 gennaio 2013

CON IL BUGGY TRA LE DUNE




Si tratta a mio parere dell'escursione per eccellenza , una delle preferite dai turisti di tutto il mondo, con il buggy tra le dune si stabilisce un vero e proprio contatto con la natura, fra i litorali e le spiagge color giallo carico, risalendo le dune sabbiose..quanti di voi ancora non hanno provato sensazioni simili che lasciano emozioni indelebili nella testa e nel cuore?
Credo in pochi abbiano resistito alla tentazione.

Con il nome buggy, ci riferiamo alla dune-buggy ,veicolo nato per spostarsi in contesti marini formati da spiagge e sabbia, la sua diffusione avvenne intorno agli anni 70 un po' in tutto il mondo.
 Il mezzo e' caratterizzato dall'assenza della cappotta rigida, estrema compattezza, una carrozzeria in vetroresina montata sulla meccanica motoristica del volkswagen maggiolino, il tutto adagiato su larghi pneumatici per aumentare il grip e la presa a terra, in Brasile e' diventata un icona , se soggiornate in una localita' lungo l'oceano ne potete vedere tantissime, in particolar modo nei litorali del nord-nord est.




I numerosi operatori e agenzie turistiche locali hanno saputo trasformare il "passeio con il buggy" (escursione) in una vera e propria risorsa economica; una volta trattato il prezzo in real e' sufficiente scegliere il mezzo, destinazione ed il gioco e' fatto. Girata la chiave, l'assordante rombo del motore sara' un tuttuno con il pittoresco quadretto composto dall'autista (incluso nel prezzo) piazzato a pochi centimetri dal vostro gomito che spesso veste una t-shirt di una squadra di calcio italiana per rendere omaggio, il tutto condito con un sorriso smagliante a trentatre' denti che in procinto di borbottare  un paio di esclamazioni in portoghese segnala l'ora della partenza. Da quel momento siamo tutti nelle sue mani.

Si sa' che in vacanza e' bene non avere troppe preoccupazioni, in fondo l'obbiettivo e'  scaricare lo stress della frenetica vita italiana, ma negli ultimi tempi da quando queste escursioni sono diventate un trend, se ne sentono di tutti i colori;  in una recente cena in Italia in compagnia di amici  mi e' stato raccontato di un incidente mortale accaduto nei pressi di Fortaleza a causa di un completo rovesciamento al termine di una folle corsa che questi funamboli improvvisati piloti, intraprendono ad alta velocita' in discesa sulle dune, l'epilogo coincide con la morte della donna brasiliana in vacanza con il marito Italiano, il quale e' riuscito a salvare la pelle.

 Non voglio certo fare di tutta l'erba un fascio ma personalmente posso dirvi che avendo fatto piu' di un' escursione sulle dune dipende molto da dove vi trovate e con chi vi trovate, in effetti sembra che il settore abbia acquisito  maggiore professionalita', a Natal  esiste l'APCBA un'associazione formata da proprietari e conduttori di buggy, l'organizzazione oltre ai compiti promozionali, pare tuteli la categoria che deve destreggiarsi tra mille polemiche sollevate quotidianamente da bagnanti e abitanti del luogo che infuriati vedono sfrecciare numerosi buggy durante il giorno nel cuore della spiaggia, proprio a Genipabu' pare abbiano instituito il divieto di non superare i 10 km/h

Come vedete non c'e' luogo dove regni la calma e la serenita' sovrana, ma comunque vada credo che ogni passeio di buggy tra le dune sia una prerogativa di chi vuol mostrare al mondo esterno, una delle  meraviglie del Brasile.
Spero di trovarmi d'accordo con  voi.


Praia di Combuco-Fortaleza-CE


Potrebbe interessarti anche: "Canoa Quebrada"

LAVORARE COME IMPRENDITORE INDIVIDUALE



Grazie all'aiuto di un amico che fa' l'avocato a Recife, sono riuscito ad avere delle note in cui ci sono delle informazioni relative alla figura di inprenditore individuale in Brasile, potrebbe esservi utile nel caso stiate valutando di operare in questa forma societaria.

La figura professionale entra in vigore dal 2009 ed e' riservata alle persone che abbiano un volume d'affari fino a 60mila R$ 
Ora per cio' che riguarda le attivita' previste in questa forma societaria, in tutto sono 470, vorrei citarne alcune, magari le piu' conosciute e quelle che piu' hanno attirato la mia attenzione, per esempio parrucchiera, manicure, sarto, venditore di abbigliamento, muratore, calzolaio, fotografo, ce ne sono tante pensate che le persone che operano in questa forma oggi in Brasile sono quasi 3 milioni.

Per registrarsi come imprenditore individuale in Brasile occorrono il CPF e il DIPRF cioe' la dichiarazione di imposta di renda fisica cioe' la dichiarazione dei redditi oltre a questo non ci sono costi da sostenere.

Spero possa esservi utile. In bocca al lupo!
Potrebbe interessarti anche: "Ogni azienda possiede il Nire"

martedì 15 gennaio 2013

ECCO QUANTI VOGLIONO INVESTIRE IN BRASILE




Grazie ad  un report della IBR  siamo in grado di conoscere il ranking mondiale relativo ai paesi considerati maggiormente interessanti e sui quali le aziende vogliono investire.

Voglio premettere che in cima alla classifica troviamo 4 paesi su 5 appartenenti alla famiglia del BRIC  cio' non mi sorprende e credo non sorprenda neanche voi tuttavia sono proprio queste le nazioni in cui si sta registrando una crescita maggiore , da cio' la conseguente volonta' di varcare il confine nazionale e programmare un piano di internazionalizzazione, secondo i dati raccolti sarebbe il 57% degli intervistati a puntare questi paesi, vediamoli:

Al 1° posto troviamo la solita Cina, al 2° posto India, 3° posto Brasile, 4° posto Russia e 5°posto il Messico

Quindi il Brasile rappresenta la terza meta per aziende e investitori al mondo, non male per le nostre aspettative, ma da chi e' rappresentata questa fascia?

Maggiormente da Spagnoli dove confermano l'interesse il 45% degli intervistati, il 42% dei nord americani ed il 35% degli argentini, non viene fornito il dato riferito a quanti imprenditori italiani ambiscano al Brasile, forse lo scopriremo nel blog! Chissa'..speriamo!
Fonte:IBR

Potrebbe interessarti anche: "Due mondi dello stesso mondo"


TI SPIEGO LA JUNTA COMERCIAL




Cartorio, tassa di registro, escritorio sono tutte terminologie della lingua portoghese che seppur simile al nostro Italiano spesso ci confondono le idee  alterando il loro significato in modo da farci percepire dei concetti in maniera differente da quello che sono nella realta' brasiliana, oggi ti spiego la "Junta comercial"

E' l'organo subordinato amministrativamente dal governo  , nel quale una persona fisica registra un impresa e attivita' legata ad essa , attraverso una serie di adempimenti burocratici, in sostanza una delle prime cose per aprire un impresa e' quella di recarsi presso la Junta comercial per effetuare il registro.

In ogni stato ha sede una junta comercial, per questo motivo ognuna  possiede una denominazione che identifica lo stato di appartenenza, per esempio se vi trovate nello stato di Bahia e sentite nominare la Juceb significa junta comercial estado bahia , per lo stesso motivo trovandovi in uno stato differente come per esempio il Sergipe la denominazione cambia in Jucese-junta comercial estado sergipe , quindi prestate attenzione.

La necessita' di recarsi alla junta comercial potrebbe essere legata all'adempimento di tutte quelle pratiche che riguardano le attivita' impresariali come ad esempio il cancellamento di un impresa, emissione del cnpj, archiviamento di atti, il reperimento di informazioni registrate ecc. ecc.

Concludendo, in questo link potete consultare l'indirizzo della junta comercial di ogni stato del Brasile.
Vi ringrazio per l'attenzione.

Ti potrebbe anche interessare: "Ogni azienda possiede il NIRE"

lunedì 14 gennaio 2013

APPROFONDIMENTO TITOLI PUBBLICI




Colgo l'occasione per chiarire un concetto per le persone che frequentemente chiedono se e' possibile investire nel tesoro brasiliano, la risposta e' si.

L'accesso al programma d'investimento non ha restrizioni ed e' accessibile a tutte le persone fisiche intendano farlo, e' chiaro che per persone fisiche e' necessario avere il cpf ;
 una volta ottenuto e' sufficiente registrarsi nel sito e cominciare a investire nei titoli che piu' riteniamo adatti al nostro profilo d'investitore;

Resta inteso..
che avendo la residenza in un altro paese diverso da quello brasiliano non ci sono dei motivi logici e convenienti per farlo tuttavia non significherebbe essere esenti al fisco in Italia, inoltre il real non mi sembra sia in un periodo di svalutazione momentaneo nei confronti dell'euro portandoci a scommettere in una sua rivalutazione a breve termine, per questo conviene investire attraverso un fondo d'investimento direttamente dall'Italia o altro paese dell'eurozona

Altri motivi che mi vengono in mente potrebbero essere un uscita dall'euro, ( ma non ci credo) o una fuga di capitali dal proprio paese essendo pignoli, cosa che significherebbe frodare il fisco, quindi credo che per i soggetti non residenti in Brasile, ripeto, convenga avvalersi di un fondo d'investimento.

Esperti del settore potranno eventualmente arricchire il post con i loro suggerimenti.

Se ti puo' interessare leggi anche: "Accenno sui titoli pubblici"

OGNI AZIENDA POSSIEDE IL NIRE

Ogni azienda che sia stata aperta in Brasile deve avere il NIRE, vale a dire numero identificaçao registro empresa , se un azienda non possiede questo numero e' un azienda fasulla che non esiste.

Avete presente il numero di partita iva? Molto bene Il NIRE e'  qualcosa di molto simile, composto anch'esso da undici numeri che identificano l'unita federale, tipo di azienda e un codice di verifica.

Per identificare la ragione sociale di un azienda o verificare l'esistenza di alcuna, potete avvalervi di questo calcolatore automatico che da oggi sara' disponibile anche nella Home del blog affinche' possiate farne uso in caso di vostra necessita'

E' possibile ottenere il Nire presso la Junta comercial del vostro stato o presso un cartorio di registro di persona. Anche in Brasile il procedimento per aprire un impresa e' macchinoso e burocratico, saro' lieto di fornire altre nozioni per completare l'argomento nel corso dei prossimi post, altrimenti se vi dico tutto adesso che gusto c'e'!

Se ti puo' interessare leggi anche: "Informazioni sul cpf"


IMPREGILO IN BRASILE


L'Italiana Impregilo , uno dei maggiori gruppi a livello mondiale nel settore delle costruzioni, vende la partecipazione che possedeva in Ecorodovias del 6,3% a BTG pactual incassando € 193 milioni, l'operazione si e' chiusa concordando un prezzo di R$ 16,60 per ogni singola azione.

Impregillo ha gia' realizzato importanti progetti in Brasile, gia' operativi e dati in concessione, come la rete autostradale che unisce il Brasile ai paesi del Mercosul ed il terminal intermodale di 440.000 mq in prossimita' del porto di Santos , tanto per citare alcuni tra i piu' conosciuti.

Leggi anche:"Due mondi dello stesso mondo"

domenica 13 gennaio 2013

PIU' AUTO E MENO MOTO





La flotta dei veicoli a motore su due ruote circolanti nel suolo brasiliano dal 1° gennaio 2012 al 31 dicembre 2012 tocca quota 75.179.955 consideriamo che nel 1998 i mezzi a due ruote a motore erano 24.361.347 da allora la crescita registra un incremento del 208,6%

Delle cifre eccezionali se considerate in questi termini ma  nel 2012 secono i dati raccolti da Abraciclo, il settore delle motociclette segnala una frenata rispetto al 2011 la produzione e' diminuita del 20,9% e la vendita del 15,62%
Il settore tecnicamente e' in crisi , ma gli analisti annunciano che se le vendite quest'anno avranno un recupero del 3,7% si potra' parlare di pericolo rientrato.

L'industria delle motociclette cade mentre quella delle automobili cresce sempre piu' , il business delle due ruote a motore non sembra essere lungimirante come quello delle 4 ruote , nelle prospettive e gli interessi di governo e industria.

Leggi anche: "Tasse brasiliane IPVA"

Fonte.Abraciclo

QUANTO VALE IL CALCIO BRASILIANO?



Affrontando ancora una volta la tematica principale del blog, incentrato sull'economia e business in Brasile, andiamo a vedere economicamente quanto vale il campionato di calcio brasiliano, conosciuto come "Brasilerao"

Grazie alle informazioni attinte dalla federazione di calcio brasiliano possiamo osservare i fatturati delle squadre di calcio al netto dei costi sostenuti. Il denaro generato alle casse delle biglietterie dai club di serie A per l'anno 2012 e' stato di 59 milioni e 900 mila reais

E' ovvio che i profitti delle squadre di calcio non sono solo legati alle singole vendite dei biglietti, tuttavia la conoscenza di una parte dei guadagni puo' sicuramente essere interessante per fare altri tipi di considerazioni.

Il Corinthias e' il club che ha incassato di piu' nel 2012 con 8,4 milioni di reais, il club ha poi vinto la coppa intercontinentale a dicembre e stato inoltre protagonista dell'acquisto di Pato dal Milan, quindi sembra che il maggior incasso faccia quadrato anche con volonta di investire per il futuro.

Secono posto San Paolo(7,5milioni) e terzo posto Gremio(7,3milioni) le squadre di serie A brasiliane sono 20 e quindi vale la pena anche citare le ultime posizioni che vedono in 17° posto il Santos(515mila) 18° posto Vasco(334mila) 19° posto Ponte preta(319mila)  chiude al 20° posto il Coritiba (194mila)

Fonte:Cbf


RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)