domenica 30 dicembre 2012

OTTOCENTO NUOVI AEREOPORTI





Il piano d'investimenti riservato alle infrastrutture del paese, che cambiera' nel giro di pochi anni la spina dorsale del Brasile, prevede anche la realizzazione di 800 nuovi aereoporti.

In un territorio cosi' vasto come quello brasiliano il trasporto aereo ha un'importanza fondamentale, per questo il governo ha messo in programma la ristrutturazione aereoportuale che prevede la nascita di un aereoporto in ogni citta' con almeno 100.000 abitanti

Inoltre verrano rimodernizzati tutti gli aereoporti delle 12 citta' che ospiteranno i mondiali di calcio, per queste opere sono per il momento stati liberati 5,6 miliardi di R$
Fonte:Brazilplanet

Leggi anche: "Investimenti treno urbano Rio"

MANO D'OPERA STRANIERA IN BRASILE




Sono al vaglio del governo delle misure per pianificare e attrarre manodopera straniera per lavorare in Brasile, la nuova legislazione dovrebbe gia' essere pronta per marzo 2013 e tende a snellire quelle che sono le pratiche per regolarizzare uno straniero che sia chiamato da un azienda brasiliana per lavorare e prestare mano d'opera.

La competitivita' del Brasile non puo' prescidere dai soli investimenti industriali e capitali, e' necessario attrarre professonisti anche da fuori;

Oggi le pratiche per attrarre manodopera straniera sono legati ad una burocrazia poco snella, cio' che sta' studiando il governo e' qualcosa di piu' immediato, un metodo che consenta a studenti e professionisti di arrivare nel paese ed ottentere un visto di permanenza, senza essere in possesso di un contratto di lavoro con un azienda, cosa che oggi non e' permessa dalla legislazione senza prima essersi regolarizzato con le procedure richieste dal ministero del trabalho(lavoro).

Un altro dato fornito dall' IBGE  ci dice che oggi gli emigranti presenti in Brasile sono lo 0,3% e il 43% di essi superano i 60 anni , molto poco se consideriamo che la media mondiale e' del 3%


sabato 29 dicembre 2012

AFFITTI LITORALE PIAUI' PREZZI ESAGERATI



Le quotazioni riguardanti le case di praia, sono riferite allo stato del Piaui' , nella zona del litorale per il periodo definito di altissima stagione vale a dire dal 15 dicembre al 15 gennaio.

Le cosidette case di praia, ovvero le residenze singole localizzate in prossimita' della spiaggia vengono affittate da 2 mila reais fino ad arrivare a 18 mila per ville pregiate di lusso.

Detto questo a me pare un prezzo veramente esagerato, conoscendo le strutture del litorale, la zona e' notoriamente arida e selvaggiamente immersa nella natura (come si vede in foto). Ma cio' che realisticamente conta e' quello che chiede il mercato, e in questo caso la domanda segue l'offerta.

Le case di praia sono strutturate generalmente per ospitare gruppi di persone, possiamo trovare case da  tre e quattro camere dipendendo dall'offerta. Generalmente vengono affittate per temporada, un termine usato per indicare un tempo prolungato che va' dal mese in su'

Quest'anno secondo i dati forniti dalla segreteria del turismo del Piaui' i prezzi per le locazioni sono in aumento, sono attesi per il fine anno 100 mila visitatori.

Leggi anche:"Scopriamo Barra Grande spiaggia per Kitsurfisti"

SVILUPPO IMMOBILIARIO RECIFE



Lo sviluppo immobiliario che sta investendo il Brasile porta con se' degli aspetti non solo positivi, Recife ha risentito molto di questo mutamento urbano,  fenomeno cominciato gradualmente negli anni settanta e oggi ancora in corso.

A Recife ci sono dei quartieri che hanno lasciato spazio all'edificazione di grattacieli stile grande metropoli, tutti concentrati nella zona prossima alla costa, alcuni tra questi sono Boa Viagem uno su tutti , Madalena, Torre, Pina e Piedade solo per citare qualche esempio;

Alcune persone mi raccontano che lo sviluppo urbano ha cambiato anche climaticamente la zona, quando soffiano gli Alisei,  sbattono sui grattacieli e vengono direzionati verso l'alto, essendo caldi proseguono  la loro direzione verso altre citta' nell'interiore, per poi cominciare a scendere quando si raffreddano, questo fenomento avrebbe addirittura creato una zona a temperatura controllata piu' mite creando nuove colture di prodotti alimentari e stili di vita differenti dalla tipicita' brasiliana, ne e' l'esempio Gravata', (foto in basso)


Gravata' citta' del Pernambuco

Il processo inarrestabile dello straripante sviluppo edilizio, ha reso Recife una citta', con un'alta densita abitativa concentrando tutto ad una zona ristretta di pochi cilometri quadrati, questo potrebbe bruciare la zona rendendo la residenza delle nuove classi sociali difficile trasformandola in un'area troppo popolare, in parte questo e' gia' successo con il turismo, proprio per questo molte persone lasciano Recife per altre destinazioni, svalorizzao la zona.

Questo e' comunque un rischio che stanno correndo molte grosse citta' del Brasile, saranno le prefeture che dovranno cambiare politica invertendo la tendenza ma e' solo ed esclusivamente un fatto di gestione del denaro in quanto il Brasile sta esplodendo, scongiurando quella che potrebbe essere un implosione edile ed economica, nonostante questo le banche continuano a finanziare le costruzioni, il grosso velivolo ha bisogno di velocita' per vincere l'inerzia e poter decollare, questa pare sia l'unica soluzione.

ENRICO MINORE



venerdì 28 dicembre 2012

DPVAT ASSICURAZIONE VEICOLI



Anche in Brasile e' obbligatoria l'assicurazione per poter circolare con auto e motoveicoli pubblicamente su strade e autostrade; si chiama DPVAT acronimo di dannos pessoais causado por veiculos automotores de via terrestre.

La scadenza dell'assicurazione coincide con quella dell'IPVA (il bollo italiano) in modo tale non ci siano problematiche per memorizzare le due date di scadenza.


Ecco alcune indicazioni di massima sui prezzi delle assicurazioni per ogni categoria di veicoli, calcolando gli aumenti di gennaio 2013 del 4,63%

Automobili R$ 105,63
Motoveicoli R$ 292,00


Leggi anche: "Conosciamo la tassa sui veicoli IPVA"

OPPORTUNITA' IN PERNAMBUCO

Uno dei gruppi piu' grandi al mondo nel settore food, si sta espandendo in Pernambuco, a Vitoria de Santo Antao;

 Sto parlando di Kraft foods che a livello mondiale e' proprietario di brand conosciuti come Philadelphia, Halls(caramelle), Milka(cioccolato) , in Brasile, Kraft foods detiene il brand Trident(gomme da masticare) , Lacta (cioccolata) e la stessa Philadelfia(formaggi) tanto per citare solo alcuni tra i marchi piu' famosi che si possono incontrare negli scaffali dei supermarcati brasiliani.

La notizia e' che nella fabbrica di Vitoria de Santo Antao il prossimo anno verranno assunte 400 persone, generalmente le aziende qui in Brasile, prima di assumere il personale, iniziano con un corso formativo  in modo tale da poter abilitare le risorse sugli aspetti tecnici riguardanti il settore di riferimento.




Leggi anche: "Professioni piu' ricercate"

giovedì 27 dicembre 2012

DOGANA E CLASSIFICAZIONE MERCI




Tutti coloro che esercitano attivita' di export devono essere a conoscenza delle normative in riferimento al paese in cui si vuol esportare il proprio prodotto;

La dogana brasiliana si comporta con criteri differenti in funzione a chi sara' il paese che esporta ed in base alla classificazione vengono poi assoggettate tariffe doganali specifiche.
Le categorie di origine sono 4

1. Merce proveniente da paesi del Mercosul, in questo caso non viene applicato alcun dazio;

2.Merci che beneficiano della tariffa MFN applicata ai paesi appartenenti al WTO

3.Merci che beneficiano di un trattamento preferenziale, infatti questo trattamento chiamato preferenziale e' stipulato dal Brasile verso alcuni paesi che dove ci sono particolari accordi per i dazi,  questi paesi sono appartenenti al GSP, LAIA, PTN ecc.

4. Merci che non beneficiano dei primi tre casi, chiamata anche tariffa ordinaria.

ALL'unione Europea e quindi all'italia vengono applicate le tariffe  MFN, nonostante questi molte merci risentono una volta sdoganati dei pesanti dazi e imposte doganali.

In ogni caso la dogana del Brasile e' in grado di fornire tutte le informazioni specifiche per ogni paese.

mercoledì 26 dicembre 2012

INDUSTRIA CALCIO ADDIO BRASILIANI





La terra promessa, la patria del football per molti anni fior fior di campioni brasiliani hanno dipinto le nostre domeniche  di magie e di allegria cominciando da Zico, Falcao , Careca, per arrivare a Kaka', Ronaldo il fenomeno e Ronaldinho gaucho, Maicon, Pato e Robinho solo per citare alcuni dei funambolici campionissimi che hanno fatto appassionare grandi e piccini nell'ultimo trentennio.

Si chiama l'industria del calcio che nel belpaese movimenta 9 miliardi di euro all'anno, ma in tempi di austerita' , la crisi arriva anche su un settore che per anni ha visto piovere miliardi da tutte le parti, sembra proprio che di questa crisi se ne siano accorti anche i campioni  brasiliani , protagonisti di un vero e proprio esodo verso altri mondi dove il dio denaro conta di piu' per una volta della qualita' e dello spettacolo.

Il Brasile che e' sempre stato un grosso esportatore di calciatori, ora pian piano, complice l'ascesa economica ed i prossimi mondiali di calcio del 2014 sembra stia facendo di tutto per riportare i migliori pezzi in patria, oggi i club brasiliani partecipati da diversi gruppi industriali sono diventati molto piu' competitivi di un tempo, qualche giorno fa' abbiamo assistito alla vittoria del corinthias (il celebre club  paulista) della coppa intercontinentale;

Ed e' proprio il Corinthias che nelle ultime ore sembra aver chiuso la trattativa per riportare a casa Pato,(15 milioni di euro) Robinho piace al Santos, Lucio e' tornato al San Paolo e l'anno scorso e' toccato a Ronaldinho ora in forza all'Atletico Mineiro

I club brasiliani sanno vendere bene e anche comprare valorizzando talenti che in Italia sembrano troppo coccolati e finiti, ma una volta in Brasile rendono eccome, diventano vere e proprio macchine da soldi

Abituiamoci a questo trend perche' il calcio brasiliano sta crescendo ed un altro settore dell'economia verdeoro e' destinato a generare ricavi milionari per tutto l'indotto.




PARTNERSHIP TRA NESTLE' ED AMBEV



Nasce una nuova partnership tra due grossi gruppi del settore food, La Nestle' e Ambev la collaborazione prevede la distribuzione nel portafoglio clienti di Ambev  delle marche di acqua Pureza Vital e Sao Lourenço facenti parte del settore Nestle' water, ovvi i vantaggi per ognuno dei gruppi.

L'accordo e' stato siglato per le regioni del Sud-Est e per gli stati di Parana' e Bahia.

Il mercato dell'acqua in Brasile muove 13 miliardi di litri generando un fatturato complessivo di 8,2 miliardi di $.
Niente male!

Fonte: CADE

Leggi anche:"Produttrice di armi gaugha"

IMPORTAZIONI IRREGOLARI DI CALZATURE





Il ministero desenvolvimento industria e commercio exterior MDIC pone fine all'importazione di scarpe da tennis per bambini , provenienti dall'azienda Goodwill Footwear Manufacturer , la causa sarebbe legata alla diversa dichiarazione di produzione del prodotto che viene specificata come made in Malesia

Secondo alcune direttive  Secex le calzature provenienti dalla Cina devono essere tassate in entrata per evitare problematiche dovute al prezzo troppo basso una volta introdotte nel mercato brasiliano, in questo modo dal 2010 ogni paio di scarpe viene tassato di 13,85 $ come stabilito in materia antidumping

Il cosidetto dumping e' quella pratica che consiste nell'esportare un prodotto in un paese con un prezzo molto basso , con la finalita' di invadere e conquistare il mercato.

Non e' la prima volta che vengono interdette licenze d'importazione ad aziende che falsano il luogo di produzione evitando cosi' il pagamento delle tasse doganali.

La concorrenza nel settore calzature e'sempre molto agguerrita, oggi i paesi che esportano maggiormente scarpe dall'Asia verso il Brasile sono: Vietnam, Indonesia e Cina.
Fonte:Secex

AUTO BLINDATE UN MERCATO IN CRESCITA





Il Brasile e' il primo paese al mondo ad avere il piu' alto numero di macchine blindate con 70.811 veicoli.
I mezzi commissionati una volta usciti dalla linea di produzione vengono modificati da apposite aziende specializzate nella blindatura di veicoli.

Una delle aziende maggiori che operano in questo settore e' la Concept Blindagens, in Brasile le auto vengono blindate gia' dagli anni 90, purtroppo l'alto indice di criminalita' ha reso possibile lo sviluppo di un mercato che nella nostra concezione del bisogno e' sideralmente distante, inoltre i costi per blindare un auto sono elevati e non accessibili a tutti, si parla di cifre che partono da 60.000 R$ fino a 100.000 R$ , oggi per via dell'aumento della domanda i prezzi si sono ulteriormente abbassati e le stesse aziende del settore stanno studiando dei prodotti da 20.000 R$ per soddisfare le esigenze della nuova classe C

Nell'anno in corso la produzione di blindati ha raggiunto quota 4.275 veicoli, vediamo nel dettaglio i numeri prodotti e gli stati:
1° posto San Paolo con 2.992 veicoli
2° posto Rio de janeiro 513 veicoli
3° posto Pernambuco 171 veicoli
4° posto Para' 128 veicoli
5° posto Parana' 86 veicoli

Leggi anche: "Mercato del Whisky"


martedì 25 dicembre 2012

PORSCHE BRASILE

Show room Porsche in Brasile


La celebre e rinomata casa automobilistica Porsche raggiunge la soglia di 521 veicoli venduti in Brasile da gennaio a novembre 2012

 Dal 1997 Porsche viene importata in Brasile da Stuttgart Sportcar , il centro distributivo e' localizzato a San paolo con 4 Showroom , altri punti vendita sono presenti a Rio de Janeiro, Curitiba e Porto Alegre .

Anche Porsche, in Brasile aderira' degli incentivi  governativi riguardanti il pagamento dell'IPI ,fino a marzo 2013 sara' esente dal pagamento dell'imposta IPI per il valore del 30%

Leggi anche: "Imposta IPI"

lunedì 24 dicembre 2012

IMPATTO DEL DOLLARO SULL'ECONOMIA




Il cambio real/dollaro offre degli spunti intressanti se analizzato in fasce di periodo specifiche; negli ultimi 100 giorni i valori sulle contrattazioni riferito allo scambio tra le due valute mantiente un andamento abbastanza contenuto che si mantiene entro i valori di 2,00 e 2,10

Il valore piu' alto contrattato  negli ultimi 100 giorni viene chiuso a 2,111500 mentre il valore contrattato maggiormente al ribasso e' di 2,013300

La tendenza a mantenere questo cuscinetto secondo il parere di analisti e operatori finanziari non e' casuale ma farebbe parte di una strategia ben delineata dal governo, che consentirebbe alle imprese di aumentare l'export e allo stesso tempo di non danneggiare quelle aziende che dipendono anche dalle importazioni, procedendo con il classico passo da montagna cioe' mantenendo sempre la stessa andatura ne beneficierebbe  l'intera economia brasiliana, senza essere penalizzati da correnti inflazionistiche ed un elevata pressione fiscale.

Uno degli strumenti usati dal governo Dilma per mantenere il dollaro ad un certo livello  e' il tasso Selic, che sebbene sia a livelli minimi storici(7,25%) funge da ago della bilancia attraendo comunque sempre investimenti dall'estero ed essendo in ogni caso uno dei tassi d'interesse piu' alti al mondo.

Leggete anche: "Note informative sul Sisbacen"


ENRICO MINORE

domenica 23 dicembre 2012

IL BUSINESS DELLE CAMICE IN FRANCHISING




Si chiama 7camice , il brand e' italiano e conta 103 negozi affiliati in Italia, ma potete trovare negozi 7camice anche in tanti altri paesi al mondo come Francia, Germania, Spagna,Arabia,Marocco, Australia, la lista e' veramente lunga (guardate nel link).

Da poco 7camice ha inaugurato anche un punto vendita a Manaus e presto ne aprira' uno a Curitiba, l'investimento richiesto e' di 197mila R$ con un ritorno d'investimento intorno ai 24 mesi, i requisiti minimi per aprire un punto in franchising sono la superficie del negozio che deve essere dai 30 ai 50 metri quadrati e la citta' deve avere almeno 40.000 abitanti.

Il brand e' presente nel mercato da 12 anni, producendo e vendendo camice e ora si propone con questi 2 nuovi negozi anche in Brasile.

Per maggiori info visita questa sezione.

Leggi anche: "Fare business con i profumi"

MACCHINE MOVIMENTO TERRA, CINA ENTRA IN BRASILE




Il colosso cinese XCMG produttore di macchine movimento terra, annuncia un pesante investimento pari a 500 milioni di R$ sufficienti ad aprire uno stabilimento produttivo nell'area industriale di Suape, nel Pernambuco.

I lavori cominceranno il mese prossimo a gennaio, per essere conclusi a settembre 2013, lo stabilimento verra' costruito in un area di 90mila metri quadri.

Attualmente il gruppo XCMG opera nel mercato brasiliano attraverso la rappresentante Exito, il primo obbiettivo dei cinesi una volta costruita la fabbrica sara' quello di produrre scavatori e grossi camion per il trasporto di sabbia, questo e' quello che inizialmente il mercato locale domanda, dice attraverso una nota il presidente cinese Wang Min.
Fonte: Economia Nordest Brasil

Leggi anche:"Randon China Sinomach"

PRODUTTRICE DI ARMI GAUCHA

Nel sud del Brasile a Porto Alegre, Forjas Taurus da piu' di 60 anni si distingue per la produzione di armi, esportando i propri marchi in 70 paesi differenti.


Taurus produttrice di armi gaucha


I maggiori mercati di destinazione sono L'Africa, l'America Centrale e gli Stati Uniti, per quanto riguarda gli Stati Uniti prevale la distribuzione delle armi cosi dette corte, oggi negli states 1 arma su 5 proviene dalla produttrice di armi gaucha

Taurus e' un grosso gruppo quotato nella borsa brasiliana Bovespa.

Nel 1983 acquista una fabbrica a Miami in Florida, la Taurus manufacturing international , per poter distribuire e sviluppare nuovi progetti per il mercato americano.

Nel 2011 acquista per 10 milioni di $ la Heritage manufacturing specializzata in riproduzione di armi del vecchio west americano per soddisfare  la domanda di numerosi appssionati di armi da "Plinking"

La vendita di armi rappresenta un grosso business nel mondo,  il Brasile non e rimasto fuori da questo affare, anzi nella graduatoria mondiale si piazza al 4° posto dietro Stati Uniti,Germania,Russia e la nostra Italia.

Leggi anche: "Accenni sulla produzione di autobus"

sabato 22 dicembre 2012

MERCATO DEL WHISKY

Avrete notato che il Brasile ha un ottimo appeal per bevande tipo whisky, una testimonianza attuale e' rappresentata da johnnie walker  , il famoso brand della casa produttrice di proprieta' della Diageo , detentrice anche di marchi come Guiness(birra), (J&B whisky)
Smirnoff(vodka),Bayleis(crema whisky) Tanqueray(gin) , tanto per citare alcune tra le migliori etichette di pregiati distillati al mondo, che tanto sono consumati in mercati come quello brasiliano.

Per cio' che riguarda il mercato Brasile, i consumatori di questo prodotto rientrano nella fascia del lusso, tuttavia sono stati lanciati alcuni whisky inveccchiati di nicchia come il Johnnie walker blue label da R$ 580,90 a bottiglia dove ci sono stati incrementidi vendita fino al 29% considerando l'anno 2011 rispetto al 2010

L'area in cui si registra il miglior volume di vendite e' il nord-est brasiliano con il 37% del totale nazionale, Recife metropoli del Pernambuco e' una delle citta' piu' interessanti anche per cio' che riguarda nuovi prodotti e nuovi modi innovativi di consumare whisky.

A proposito di questo proprio a Recife fino al 31 dicembre, presso Rio mar shopping, un centro commerciale di Recife potete trovare uno stand della johnnie walker in cui vengono effetuate degustazioni e vendite di nuovi prodotti.




venerdì 21 dicembre 2012

EXPORT MIELE

Lo stato del Piaui' si distingue per la produzione di miele di ape, le destinazioni principali dell'export relativo al miele sono Stati Uniti e Canada'
La mappa ci mostra la localizzazione del Piaui' nella parte nord-est brasiliana, le principali citta' in cui si produce miele sono Sao Raimundo Nonato, Simplicio Mendes e Picos

La cultura del miele in questa stato comincia nel 1970, oggi in Piaui' si produce il 40% del miele consumato in Brasile.

Secondo dati divulgati dal Ministero desenvolvimento e industria , l'export di miele realizzato quest'anno e' stato di 200 mila tonnellate, le cooperative hanno risentito molto della siccita' nella regione, problematica che ha causato una perdita' di produzione rispetto al 2011  di circa il 30,34%

La maggiore cooperativa che raccoglie il miele prodotto da 30 comuni nella regione di Picos si chiama Casa Apis

www.abemel.com.br

Leggi:"L'export Brasiliano mette il turbo"

SUCCEDE SOLO IN BRASILE




La notizia e' degna di essere raccontata anche al di fuori dei confini brasiliani,  della serie cose che succedono solo in Brasile...

A Rio de Janeiro e' successo che un commerciante al momento di ricevere del denaro abbia constatato che in una moneta da 0,50 centavos ci fossero due facce contrassegnate con due valori differenti, da una parte o,50 centavos e dall'altra 5 centavos, il capolavoro sarebbe stato confezionato nel formato della grandezza della normale moneta circolante da 0,50 centavos

 Dopo aver esaminato la singolare moneta il Banco Central ha emesso  un comunicato affermando di aver preso conoscenza della cosa e di risolvere la questione abilitando banche e istituti finanziari a ritirare tutte le monete con i 5 centavos coniati da una faccia sola per cambiarle con nuove monete da 0,50 centavos

Le monete in circolazione che presentano questa particolarita' dovrebbero essere circa 40 mila!

A questo punto la domanda nasce spontanea;  un istituto che si occupa di coniare moneta a livello del Banco centrale brasiliano come puo' non accorgersi prima di emettere denaro in circolazione di questa svista grossolana?
Mi viene ironicamente da pensare che qualquno si sia addormentato mentre questo accadeva (l'errore viene quantificato in 2 ore di produzione fuori controllo) 

Non dovrebbero esserci controlli di qualita' in questi ambiti e non dovrebbe esserci del personale che si occupa di vigilare e controllare la stampa di denaro?

Per tale motivo credo che certe cose possano capitare solo in Brasile, sia chiaro la mia e' una lettura assolutamente ironica ma per dio questa non e' sicuramente una cosa che contribuisce a dare un immagine del Brasile seria e affidabile per come la vedo io, stiamo parlando della 5° economia al mondo, di un paese emergente e tutti gli aggettivi che costantemente usiamo per definire la grandezza di questo paese ma che talvolta contrasta con un modo di vivere e pensare ancora lontano da quelli che sono gli standard a cui certi paesi sono abituati!

Comunque nessuno e' perfetto e le monete di assoluta rarita' diverrano pezzi da collezione!

FONTE:JORNAL DE BRASILIA


giovedì 20 dicembre 2012

IL BRASILE E I CELLULARI


Vi siete mai chiesti quanti cellulari sono in circolazione in Brasile?
O meglio quanti cellulari esistono con una linea attiva?
Se consideriamo che gli abitanti del Brasile sono circa 190.732.694 (dati ibge) possiamo affermare che i cellulari superano il numero di abitanti  infatti a novembre di quest'anno le linee attive sono arrivate a quota 260,04 milioni
 
Nella regione sud-est si contano la maggioranza dei cellulari con 115,9 milioni di unita' seguita da quella del nord-est con 64 milioni, troviamo poi la regione sud con 37,7 milioni centro-ovest 22,8 milioni e infine la regione che raggruppa gli stati del nord con 19,4 milioni

Infine la torta del mercato rappresentata dalle aziende di telefonia mobile e' suddivisa nella seguente maniera:
Vivo 75,97 milioni di utenze (29,22%)
TIM 69,53 milioni di utenze(26,74%)
Claro 64,35 milioni di utenze(24,75%)
Oi 49,36 milioni di utenze(18,98%)

Fonte:Anatel

Leggete: "I Phone made in Brasile"

PROFESSIONI PIU' RICERCATE





Secondo uno studio elaborato da Manpower le posizioni professionali che sono maggiormente difficili da ricoprire in Brasile sono le seguenti:

1-Tecnico
Citando questa categoria, Manpower si riferisce al ruolo di tecnico in generale, elettronica,edilizia,automazioni, meccanico,alimentari ecc.

2-Lavori manuali
Intesi come lavori artigianali, quindi manca l'abilita' e la conoscenza nel saper affrontare un lavoro artigiano di cui e' necessariamente richiesta la conoscenza per poter eseguire il lavoro, alcuni esempi possono essere i sarti, elettricisti, idraulici,  pittori ecc.

3-Ingegneri
Una delle aree in cui e' quasi completamente assente questa figura e' il settore geologico, comunque la figura dell'ingegnere in Brasile e' scarsa un po' in tutti i settori. Le universita' stanno cominciando a colmare questa falla con dei nuovi corsi di specializzazione ma ci vorra' tempo, almeno il tempo che la risorsa si formi. Quattro o cinque anni.

4-Autisti
In particolar modo di mezzi pesanti, attualmente esiste un numero di persone abilitati a guidare autotreni e camion pari a meno della meta' dell'offerta esistente.

5-Operai specializzati in produzione
Il veloce sviluppo industriale sta pagando l'assenza di personale specializzato, e' necessario che grossi gruppi, aziende e formatori reclutino persone e le specializzino nella mansione da eseguire.

6-Rappresentanti di vendita
Non e'la propensione nel generare affari , cio' che manca sono figure specializzate e con requisiti commerciali avanzati, inoltre a mio parere mancano associazioni di categoria, tipo l'enasarco per gli agenti di commercio.

7-Professionisti di Tecnologia
In particolar modo nella creazione di software, e nella Tecnologia gestionale di sistemi informatici anche in questo caso il compito spetta alle universita'.

8-Meccanici
Anche in questo caso e' necessario specializzare il personale , reclutare giovani senza esperienza e formarlo in funzione delle nuove tecnologie adottate nel campo della meccanica in generale.

L'elenco delle professioni ricercate e' casuale, diciamo che secondo Manpower queste figure sono quelle in cui si incontrano maggiori difficolta' nella collocazione di un impiego, la problematica maggiore sta' nella ricerca di personale adatto a svolgere le mansioni citate.

Leggi: "Acquisire la permanenza in Brasile"

mercoledì 19 dicembre 2012

I PHONE MADE IN BRASILE

La notizia e' che da ieri, mercoledi 18 dicembre e' cominciata la vendita degli I-phone in Brasile, il primo modello si chiama Neo-one; lo smartphone ha la possibilita' di allogiamento per due cip e funziona con il sistema operativo android 2.3, teconologia 3g,Wifi e fotocamera da 5 megapixel, il prezzo di mercato e' di R$ 599,00 come potete vedere dalla foto illustrata qui in basso;

Avete letto bene i nuovi smartphone venduti in Brasile si chiamano I-Phone, ma evidentemete c'e qualcosa che non va' per il verso giusto in quanto gli unici smartphone al mondo con il nome di I-Phone, sono gli inventori di tale tecnologia ovvero la celebre Apple conosciuta da tutti e in tutto il mondo.
Come e' quindi possibile che vengano venduti dei cellulari con lo stesso nome di chi li ha inventati?                   

Cominciamo con una precisazione, non si tratta di nessun clone o furto di proprieta' intelettuale, vi sarete accorti (anche guardando la foto) che questo dispositivo funziona con Android  il sistema operativo di google mentre gli I-phone dalla loro nascita supportano il loro unico sistema operativo  IOS  la cosa strana e intuitiva e' che l'azienda Brasiliana "Gradiente"  avrebbe registrato e ottenuto nel 2008 l'autorizzazione ad operare in terittorio brasiliano con il nome I-phone, dopo aver depositato regolarmente il nome all'INPI , ottenendo l'esclusiva per la commercializzazione e distribuzione fino al 2018. Questo accadde ancora prima che la Apple giungesse nel mercato brasiliano.

Rimane pur vero il fatto che i due telefoni nell'hardware e software sono differenti ma a questa notizia la Apple non ha voluto replicare, oltre che a creare un notevole disagio e imbarazzo probabilmente per evitare di creare un tam tam mediatico che possa solo dare dei vantaggi all'azienda brasiliana, generando una pubblicita indiretta.

Certamente se le cose andranno cosi' Apple potrebbe riscoprire in un mercato cosi' potenziale come il Brasile, un nuovo competitor che sicuramente puo' dar fastidio e far perdere quote importanti di mercato, staremo a vedere se Gradiente azienda del gruppo CBTD riuscira' a rendere vita dura con i suoi I-phone agli I-phone della Apple.

                                                                                                                                               

martedì 18 dicembre 2012

AUMENTO DEL SALARIO MINIMO

In questi giorni il governo Brasiliano sta discutendo quella che sara' l'entita' dell'aumento  salariale  percepita dai lavoratori.
Attualmente il salario minimo percepito e' di R$ 622,00 lordo, la proposta e' quella di portarlo nel 2013 a quota 674,96
Per il governo  questa operazione costera' 1,6miliardi di R$ la manovra e' pero' necessaria per contrastare l'inflazione attuale nel paese.


 

LOCAZIONI IN AUMENTO A SAN PAOLO




Il mercato immobiliare per cio' che riguarda il segmento locazioni residenziali e commerciali e' sempre stato un cruccio per la citta' di San Paolo, la domanda  da diversi anni e' maggiore dell'offerta, la scarsa presenza di determinati tipi di immobili ha finito per condizionare il prezzo di mercato che non e' mai stato omogeneo in rapporto alla zona ed alla tipologia ricercata.

Segnali di ottimismo giungono pero' da alcuni dati confortanti rilevati dalla Lello una delle aziende leader in amministrazioni immobiliari del sud del Brasile; negli ultimi 11 mesi di quest'anno l'offerta per le locazioni e aumentata del 28% rispetto allo stesso periodo del 2011

La domanda maggiore e' rappresentata da immobili residenziali da due/tre camere con posto auto, in zone commerciali e ben servite dai mezzi pubblici, metroplitana , il prezzo medio della locazione sarebbe intorno ai 2.500 R$ mensili.

San Paolo e' una metropoli ad alta densita' abitativa nonche' centro finanziario per aziende di tutto il Brasile, la citta' Paulista nonostante abbia avuto una grande evoluzione negli anni a venire e' sempre in continuo mutamento a causa del boom edilizio che sta definendo gran parte dei centri urbani del Brasile.
Fonte:Jornal do Brasil
ENRICO MINORE

lunedì 17 dicembre 2012

CONSUMAZIONI NEI BAR ATTENZIONE AL CONTO


Se vi trovate nei pressi di Rio de Janeiro e San paolo e avete intenzione di effetuare delle consumazioni in un bar ,vi consigliamo di prestare molta attenzione nel momento in cui vi verra' consegnato il conto da pagare, non si tratta di un consiglio spassionato per turisti fai da te o novellini visitatori del Brasile ma un vero e prorio monito lanciato da un associazione consumatori che dopo aver effetuato una statistica ha rilevato che il 42% dei locali Carioca e Paulisti nel momento di lasciare il locale conteggiano un sovraprezzo nell'ammontare totale delle consumazioni effetuate.

In alcuni bar della capitale paulista addiritura le bibite in piu' sarebbero state 13 e 11 in un altro, insomma pare proprio che la predisposizione a non essere portati per la matematica, tanto per usare un eufemismo, sia una lacuna diffusa da queste parti,visto che l'errore incauto si sia verificato in 11 esercizi su 19

La Proteste l'associazione che ha svolto la verifica si e' avvalsa di gruppi di 12 persone che si sono trattenute in ogni esercizio per circa 4 ore, oltre ai prezzi maggiorati si sono riscontrati anche errori nell'addebito del valore della tassa di servizio che in Brasile viene obbligatoriamente inclusa nel conto finale.

Fonte:Portal Orm

domenica 16 dicembre 2012

BUSINESS CON I TABLET A CURITIBA



Nell'era del digitale c'e' chi fa' business con i Tablet e' il caso di due giovani imprenditori di Curitiba, Fernando Baggetti e Victor Coelho 24 e 22 anni che con il nome di Implement hanno dato il via ad un'azienda che si occupa essenzialmente di noleggio dei famosi dispositivi supertecnologici di ultima generazione ideati dalla Apple.

I due giovani imprenditori spiegano di aver visto un business simile nella metropoli di San Paolo e astutamente dopo aver annusato il mercato locale hanno deciso di implementare la singolare iniziativa a Curitiba scegliendo di soddisfare la domanda locale con dei prezzi piu' bassi e maggiormente appetibili, il noleggio parte da  € 11,90 al giorno con la possibilita' di aderire ad abbonamenti mensili e annuali.

La previsione della Implement da Gennaio 2013 e' quella di raggiungere un fatturato di 50 mila R$ al mese, inizialmente il denaro investito e' di 100 mila R$, sono piu' di 100 i dipositivi in possesso dell'azienda e con il noleggio intendono coprire tutto il territorio nazionale.
Buona fortuna e in bocca al lupo!
Fonte:Gazeta do Povo

ENRICO MINORE

sabato 15 dicembre 2012

PRODUZIONE INDUSTRIALE BRASILE





Secondo le stime dell'IBGE ecco alcuni dati rilevanti sulla produzione industriale relative al mese di ottobre 2012 vista su larga scala nei vari stati brasiliani;

Il Goias sopra tutti con una crescita del 15,5%
Espirito Santo segue con il 12,3%
piu sotto il Para' con 3,1% , Rio de Janeiro 3% , Minas gerais 2,8% Parana' 2,2% e San Paolo 1,6%

Gli stati invece che hanno registrato una produzione industriale negativa sono:

Pernambuco con -7,9%
Ceara'(3,4%)
Rio grande do sul -5,4%
Amazonas -3,5%
Bahia -1,4%
Santa Catarina -0,3%

Enrico Minore
Fonte:IBGE

venerdì 14 dicembre 2012

MACEIO' ECONOMIA TRAINANTE






Ecco alcuni dati riguardanti Maceio', la capitale dello stato dell'Alagoas, situato nel nord-est brasiliano.

Maceio' rappresenta il 49,29% del PIB dell'intero stato dell'Alagoas, il PIB e' acronimo di prodoto interno bruto in sostanza quello che in Italia viene chiamato il prodotto interno lordo, un dato estremamente performante se consideriamo che il totale generato dal PIB 2011 e' pari a 12,144 miliardi di R$

Il merito di questi numeri e' rappresentato dal 22,6% dal settore industriale e il 15,8% da fatturato generato da servizi, l'industria e' cresciuta molto grazie alle aziende che gravitano nel settore chimico come trasformazione di prodotto, mentre per i servizi sono da evidenziare quelli legati al commercio di combustibile distribuito al dettaglio.

In Alagoas si contano 102 comuni , altri centri di notevole sviuppo sono Arapiraca e Marechal Deodoro, da evidenziare anche Coruripe, questa citta' detiene la maggior  produzione di canna da zucchero dello stato.
Fonte:Seplande


ENRICO MINORE


COMPRAVENDITA IMMOBILI AZIONI INGANNEVOLI





E' buona norma prestare attenzione quando ci si appresta ad acquistare un immobile in Brasile, l'intermediazione effettuata attraverso il corretor de imoveis (agente immobiliare brasiliano) non viene spesso eseguita rispettando i termini previsti per legge, il rischio e' quello di venire raggirati in forma del tutto ingannevole.

A proposito di questo ho voluto riportare il caso accaduto ad alcune persone ad Aguas Claras nel Distrito Federal ,
 che al momento della trattativa sono state eluse da quello che dovrebbe definirsi un professionista immobiliario versando una caparra di R$ 35.118,31 a titolo di anticipo sul valore dell'immobile, ritrovandosi poi nel contratto di compra/vendita un valore di R$ 4.506,75  come reale quota di anticipo ed il rimanente versati per il pagamento del servizio di internediazione a favore del corretor de imoveis, tutto questo senza essere stato preventivamente spiegato ed illustrato come prevede l' articolo 23 del codice civile brasiliano essendo in materia di comunicazione delle informazioni di vendita nel concetto di totale trasparenza dell'attivita' di vendita intercorsa tra venditore ed acquirente.

In questo caso i malcapitati ,due cittadini brasiliani, ricorsi alla giustizia, hanno riavuto di ritorno la somma consegnata al ciarlatano.

Per non incorrere in simili e spiacevoli episodi vi allego il link con l'articolo in portoghese in cui viene descritto l'episodio , riportato fedelmente dall'IBEDEC (associazione consumatori brasiliana)
leggete e fate attenzione.

Conosco molte persone tra cui amici e conoscenti che esercitano questa professione in Brasile e ho la certezza che loro stessi saranno concordi con me nell'affermare che la prima cosa da verificare prima di effetuare una trattativa immobiliare e quella di accertarsi totalmente della veridicita' e assoluta professionalita' della persona con cui inizieremo la trattativa, invitandola ad esibire l'iscrizione al CRECI, unico e requisito fondamentale per poter quantomeno iniziare l'attivita di agente immobiliare in Brasile.

Un caloroso saluto.

ENRICO MINORE

martedì 4 dicembre 2012

INVESTIMENTI TRENO URBANO RIO




Buongiorno
potremo chiamarla economia emergente o economia in ascesa volendo potremmo usare un eufemismo, per non calcare la mano e farci distrarre da quella che e' la reale situazione economica finanziaria globale ma il Brasile i numeri li sta' generando, gli investimenti annunciati alle infrastrutture e l'approssimarsi di grossi eventi organizzati, fanno da cornice ad un economia che se pur in leggera frenata da motivo di vedere al futuro con ottimismo.

Come detto i numeri certificano questa euforia, grossi gruppi focalizzano qui la loro espansione industriale, come il caso della Alstom industria francese di convogli su rotaia che aggiudicandosi la commessa per la realizzazione del treno urbano di Rio de Janeiro costruira' una nuova unita' produttiva su 32mila metri quadrati a Deodoro, quartiere popolato da classe medio bassa, situato nella zona est della citta' carioca.
Valore dell'operazione  20 milioni di R$

Alstom si aggiudico' la commessa di 300 milioni di R$ dalla commitente SuperVia , l'opera dovra' essere consegnata a settembre 2014 come da contratto, propio un paio di mesi circa, la fine dei mondiali di calcio.

La realizzazione della fabbrica secondo Marcos Costa, presidente Alstom, dovrebbe iniziare a gennaio 2013 e terminare dopo sette mesi
FONTE: Exame

Potrebbe interessarvi anche il post:
-Costruzione linea ferroviaria nel Parana'


ENRICO MINORE

sabato 1 dicembre 2012

L'EXPORT BRASILIANO METTE IL TURBO




L'export per il Brasile sara' molto piu' veloce e meno burocratico, in particolar modo verso Unione Europea, Russia, Svizzera; Turchia, Norvegia e Giappone, questo per merito della nuova normativa SECEX n° 43/12 che entrera' in vigore di fatto entro trenta giorni, dalla pubblicazione del 23 novembre

La nuova direttiva prevede uno snellimento dell'attivita' export, i documenti obbligatori saranno la fattura commerciale e una dichiarazione di origine del prodotto, la procedura sara' autorizzata esclusivamente per quei paesi che adottano il sistema SGP che sono quelli sopra elencati.

Il sistema di esportazione SGP acronimo di sistema geral preferencia e' un sistema tariffario agevolato e ideato per i paesi in via di sviluppo, in sostanza il paese che concede questo sistema autorizza l'esportazione di una lista specifica di prodotti per i quali vigeranno  agevolazioni economiche dal punto di vista doganale, tale sistema fu' ideato dall'economista Raul Prebisch in modo tale da generare un acceleratore economico per il paese che esporta e un vantaggio indiretto sull'economia del paese importatore.

La nuova disposizione tende quindi a snellire la burocrazia per l'avvio di questo sistema largamente impiegato dal Brasile in particolar modo diretto all'unione europea.
fonte: Secex


Buon Lavoro

ENRICO MINORE

mercoledì 28 novembre 2012

NUMERI DA CANNA DA ZUCCHERO




E' noto come la canna da zucchero rappresenti una grandissima risorsa per il Brasile, il suo utilizzo impiegato su larga scala trova una collocazione in diversi settori dell'economia portando benefici dal punto di vista collettivo, basti pensare alla produzione di alcol usato come combustibile per le automobili.

L'UNICA  acronimo di Uniao da industria de cana de Açucar ci ha fornito alcuni numeri sulla produzione di canna da zucchero in Brasile;

Sono 481,96 milioni di tonnelate di canna da zucchero messe in lavorazione per la produzione di prodotti derivati (etanolo e zucchero), i dati si riferiscono da inizio anno allo scorso 16 novembre +16% rispetto allo stesso periodo del 2011

Sempre tenendo come riferimento la data al 16 novembre secondo i dati forniti da Unica, sono stati prodotti:
31,07 milioni di tonnellate di zucchero +1,6% rispetto al 2011
19,2 miliardi di litri di etanolo -2,97% rispetto al 2011

L'etanolo derivato appuntato dalla canna da zucchero viene anche commercializzato nel mercato estero in alcune nazioni vicine al Brasile, precisamente su 13,74 miliardi di litri circa 2,31 miliardi soddisfano le esportazioni mentre il rimanente viene consumato internamente.
FONTE:Unica

Vi ringrazio. Buon Lavoro

ENRICO MINORE

sabato 24 novembre 2012

EXPORT BAHIA RECORD IN OTTOBRE




L'attivita' export relativa al mese di ottobre dello stato della Bahia registra un valore pari a 1,34 miliardi di $ incremetando del 41,4% sullo stesso mese del 2011

Il merito della performance va' sicuramente all'operazione petrolifera chiusa con i Paesi Bassi contribuendo per 382 milioni di $ del totale. In generale l'export di prodotti petrolchimici in ottobre e' aumentato del 25% con destinazione Stati Uniti e Asia, ottimo il dato delle esportazioni di automobili verso l'Argentina in incremento del 251% mentre la soia verso l'Europa registra un + 134%

Calcolando il periodo da inizio 2012 e confrontandolo con il 2011 fino ad oggi l'export bahiano e' in aumento del 4,2% , la bilancia commerciale registra un attivo di 3miliardi di $  un +16% rispetto al 2011

Il 57% dei prodotti importati in ottobre sono nafta, minerali, automobili, insetticidi e fertilizzanti. Nonostante il calo di importazioni di manufatti dell'Argentina dal Brasile (-30%)a causa della crisi, le prospettive per la Bahia, cosi' come tutto il Brasile sono ottimistiche, cio' che deve essere migliorato e' la competitivita' dell'industria interna, che soffre ancora, nonostante gli incentivi governativi di una forte pressione fiscale.
Fonte: Sei-Bahia
Vi ringrazio per l'attenzione.

ENRICO MINORE

lunedì 19 novembre 2012

NUMERI RECORD PER L'AGRICOLTURA BRASILIANA




L'agricoltura brasiliana secondo dati divulgati dal Secex registra nel mese di ottobre un export pari a 9,64 miliardi di $ , valore in significante incremento dell'11,8% rispetto a ottobre 2011
 Parlando di agricoltura brasiliana mi riferisco all'agronegoçio ovvero al business generato dal settore agricolo brasiliano.

La produzione di soia, calcolata in miliardi di R$ si attesta nei seguenti valori per stato;
Mato Groso 21,8 miliardi R$
Parana' 11 miliardi R$
Goias 8 miliardi R$
Mato groso do Sul 4,6 miliardi R$
Rio Grande do Sul 5,8 miliardi R$
Santa catarina 1,1 miliardi R$
Bahia 3,3 miliardi R$

La Cina e' lo stato che negozia maggiormente con le commodities del Brasile, per quanto riguarda la soia alla fine di quest'anno le importazioni cinesi dal Brasile dovrebbero attestarsi attorno alle 70 milioni di tonnellate.

Anche per quanto riguarda il miglio le cifre di ottobre sono da record, le esportazioni si attestano sui 3,66 milioni di tonnellate si tratta di un icremento del 141,1%  rispetto a ottobre 2011

fonte: MDIC e Folha S.Paulo


ENRICO MINORE

giovedì 15 novembre 2012

NUOVA SEDE DUCATI A SAN PAOLO

Ora e' ufficiale la rinomata casa italiana Ducati produttrice di motociclette, rafforza la propria presenza nel mercato brasiliano, costituendo la filiale "Ducati do Brasil industria de motocicletas ltda"

La sede sara' a San Paolo ed e' il frutto della collaborazione con Dafra di Amazonia industria e comercio de motocicletas ltda.
Il piano industriale di Ducati motor Holding spa ha comunicato l'imminente inizio della produzione che avverra' a Manaus nella modalita' CKD acronimo di completely knocked down  terminologia usata per spiegare una produzione  formulata sull'acquisto di pezzi all'estero per poi assemblarli in catena di montaggio all'interno dello stabilimento, questo e' cio' che avverra' in Dafra, l'azienda  brasiliana di Manaus




Il Brasile rappresenta per dimensioni il terzo mercato mondiale per la produzione di motociclette, oggi Ducati con questa operazione rafforza la propria presenza gestendo la fase produttiva e quella legata alla vendita ed il post vendita.
Vi ringrazio per l'attenzione.
fonte: sole24ore

ENRICO MINORE

domenica 4 novembre 2012

AUTOMAçAO, EMBALAGENS PELA AGRICOLTURA

Boa tarde
o setor agropecuario brasileros e' considerado um recurso fondamental pela entera economia do pais. Hoje, no meio de uma crise financeira, muitas empresas internacionais tem necessidade de expansao en diferentes mercados , esse aconteçe exportando produtos  no mercado brasileiros, buscando oportunidades de negoçios e novos parceiros comerciais;

Sendo operadores comerciais e trabalhando como export manager, estamos concluindo uma pesquisa, entres as cooperativas agricolas com foco os produtores de batatas tendo como objetivo o abastecimento de tecnologia para embalagens de saca em rede e polietilene

Trata-se de uma empresa italianas 100% que realiza e desenvolve equipamentos eletro-pneumaticos automatizado, produzindo saca paro o embalagens vertical de batatas,cebola,laranja,limao e muitas outra fruta que posa ser conteuda no mesmo embalagens. Essa empresa tem o breveto de  termo-soldagem, que permite de produzir a saca juntando o polietilene com a rede, ideal como embalagen das batatas.


Uma saca de rede e polietilene produzida com maquina automatizada "LS"


O resultado da pesquisa evidencia  tres estados , como os mais produtivos na coltura da batata;
 Sao Paulo, Minas Gerais e Parana'; so' a Vargem Grande do Sul no interior de Sao Paulo se destaca como maiores area produtiva do Brasil com o 50% da produçao total nacional, nesse teritorio o ideal e' plantar batata no mes de março ate' junho. No Minas Gerais o triangulo mineiro juntos com a regiao do Planalto sao os principais lugares como  numero de cooperativas agricolas, aqui a produçao e' feita no mes de otobro e novembro.
O Campestre tambem e' conheçido como lugar de boa produçao.

Entre en contato, para receber informaçoes sobre a LS Plastic machinery, enviando email ao endereço info@capitalbrazil.eu 

ENRICO MINORE 

sabato 27 ottobre 2012

IMPORTAZIONI ED ESAME DI SIMILARITA'




La disciplina che regola le merci in entrata in Brasile e' sempre un argomento di notevole interesse per tutti coloro intrapredano  attivita' export;

Colgo l'occasione per accennare in poche righe cio' che accade con l'esame di similarita'.

Premetto che il mercato brasiliano cosi' enormemente potenziale dal punto di vista dei numeri e delle risorse disponibili, viene indubbiamente protetto dalla legislazione brasiliana.

 La produzione interna viene tutelata creando una immunita' che vieta l'importazione dall'estero di macchinari destinati alla produzione di beni, se tale macchina esiste gia' nel territorio nazionale, pertanto il dazio incidente per l'importazione passera' attraverso un'indagine che verifica l'esistenza di tale macchinario nel mercato brasiliano, questa procedura viene denominata: "Esame di similarita' " di competenza del DECEX

A questo punto viene aperto un dossier attraverso delle consultazioni pubbliche per esaminare l'esistenza della macchina produttiva , nel caso venga accertata l'esistenza la licenza d'importazione non viene concessa, contestualmente vengono trasmessi i dati del produttore nazionale.

Il processo e' disponibile anche sul portale del Comercio Exterior nel quale e' possibile consultare l'andamento  dell'esame di similarita'.

Generalmente la consulta per essere processata impiega 30 giorni.

L'esame di similarita' non viene applicato ai beni inequivocabilmente assenti nella produzione brasiliana, siano essi nuovi ed usati.

Infine vi ricordo che spetta all'importatore inoltrare la domanda al SECEX

Vi ringrazio per l'attenzione.

ENRICO MINORE

lunedì 22 ottobre 2012

FEIRA EIMA NA ITALIA


Maquinas Agricola exibida no salao Eima

O evento italiano mais conheçido do setor agricolo referido aos equipamentos e tecnologias agricolas, se chama  "Eima international 2012".

A feira ocorrera' entre os dias  7 e 11 de novembro, na cidade de Bolonha, localizada no nord da Italia.
A manifestaçao reune empresas de varios continentes aumentando as oportunidades de negoçio, o evento e' patrocinado pela federunacoma.

Os maiores produtores italianos de tecnologias agricolas estarao presente ao evento, algum desses sao:

-Agrex spa
-Comet spa
-Maschio Gaspardo spa
-Merlo spa industria metalmeccanica
-Lombardini srl

Concluindo o artigo, vou mostrar no link , informaçoes uteis para chegar no centro de exposiçoes da Feira de Bolohna.

ENRICO MINORE

mercoledì 17 ottobre 2012

PROGETTO NEL DESIGN BRASILE ITALIA

Signori, amici e colleghi , oggi voglio interrompere momentaneamente quella che e' la linea comunicativa  di questo blog, lasciando da parte per un giorno notizie relative ad economia,  business ed export in Brasile, lo voglio fare perche' intendo dedicare un piccolo spazio ad una cosa che ha catturato la mia attenzione incuriosendomi a tal punto da volerla condividere con tutti voi

Il noto gruppo veneto Benetton ha lanciato un concorso dedicato alle persone di eta' compresa tra i 18 ed i 30 anni, nel quale si deve scrivere un progetto ed un business plan per migliorare il mondo, tra i concorrenti ho letto l'idea di Lilliana la quale espone un progetto che vede protagonisti  l'Italia ed il Brasile.

Personalmente credo che il suo sia inanzitutto un progetto semplice e di comprensione immediata ma allo stesso tempo estremamente efficace , nella presentazione del progetto Lilliana spiega come le idee, la conoscenza e la consapevolezza degli individui possa essere condivisa con altre culture per riuscire a trasmettere un segnale innovativo attraverso il design che possa essere di aiuto per realizzare dei progetti concreti e utili alla comunita' stessa.

Cio' che mi ha colpito di piu' in quello che scrive e' la necessita' di creare una comunicazione bilaterale uno scambio di sensazioni, idee, esperienze , uno scambio che possa portare da entrambe le parti risultati positivi in termini assoluti, in questo modo di pensare Lilliana mi trova perfettamente in sintonia, sono gli stessi valori che io stesso conservo per affrontare ogni giorno le problematiche riguardanti il blog e ribadisco quanto gia' detto piu' volte "La conoscenza e' il motore delle nostre azioni"

Di seguito ho riportato il testo dove viene descritto il progetto, a fine pagina attraverso il link avete poi la possibilita' di votare per questo progetto se ritenete che la cosa possa essere importante e se volete dare una mano a Lilliana nel conseguire una borsa di studio per realizzare il progetto;

 "Ho vissuto in Italia per 23 anni. E in Brasile per meno di uno. L'Italia è ora di fronte a gravi problemi, economici ma non solo. Nonostante ciò, io credo che abbia ancora molto da dire. Non sto parlando di musei, cultura e città turistiche, o comunque, non solo. Sto parlando di ciò che abbiamo dentro ai nostri occhi, e alle nostre mani. Una cosa chiamata 'ingegno italico', che viene dalla nostra storia: conquistati dagli imperi più diversi (Germanici, Bizantini, Islamici, Normanni, Ottomani), ci siamo adattati nel corso dei secoli a tutti i tipi di culture, costruendo una capacità di ascolto e di dialogo incredibile. Il nostro cibo, la moda, l'arte, il design, l'architettura sono il risultato di un vero e proprio melting pot - concetto nato prima della parola stessa. Quando penso a l'Italia, penso al design, inteso come un modo di pensare. Il design parla di problemi reali, di persone reali, non è un qualcosa alla moda, né la forma di un oggetto, ma piuttosto il processo che parte da una necessità di un essere umano. Quello che è successo con l'invenzione della ruota, della bicicletta ... e della Nutella. Quando penso al Brasile, penso a un posto violentemente gigante, ed enormemente violento. Non tanto per la violenza fisica tra le persone – quella è sotterranea e spesso solo immaginata. La violenza è dentro la città, è nei ritmi, nei volti che non riconosci, nel misto di razze che ti allontana e ti fa sentire straniero. Il Brasile t'insegna a fare un passo indietro: per sopravvivere, devi sospendere il giudizio. La mia idea è quella di collegare l'Italia e il Brasile, attraverso il design, sviluppando delle capacità nelle aziende brasiliane. Cercando di fornire gli strumenti intellettuali per crescere in modo consapevole. Gli artigiani brasiliani possono imparare molto dai designer italiani sul come studiare un progetto, come ragionare delle soluzioni che trattano di problemi reali.  Propongo di creare sia una piattaforma fisica e virtuale dove il 'know how' italiano possa incontrare gli investitori e le imprese brasiliane, che ora hanno la disponibilità finanziaria, ma non ancora soft skills. Workshop di progettazione, incontri, fiere, riviste con giornalisti provenienti da entrambi i paesi, corsi universitari, parlando con i produttori, gli artigiani, ma anche imprenditori, manager. Costruire un dialogo, un ponte di cultura e di contaminazione. E questo può essere fatto sfruttando i canali già esistenti: come quelli Benetton, e molte altre imprese italiane che stanno già vendendo in Brasile. Il design è la sedia su cui siedi, la camera da letto  in cui dormi, il piatto con cui mangi. Nessuna magia, solo la cultura: persone che camminano, mangiano, sognano, lottano, amano da migliaia di anni. Ciò ha permesso di comprendere un processo, di avere una linea di pensiero progettuale incredibile.  Le idee sono la più grande rivoluzione, e una volta che sono seminate, crescono."
  Se ritenete che la cosa possa essere importante e se volete dare una mano a Lilliana nel conseguire una borsa di studio per realizzare il progetto, potete votare per lei entrando nel link sottostante:

http://unhate.benetton.com/unemployee-of-the-year/community/4566-lilliana/profile

ENRICO MINORE
 

martedì 16 ottobre 2012

AGRICOLTURA BRASILIANA NUOVO ORO DEL MONDO




I cambiamenti climatici che stanno avvenendo nel pianeta, con l'aumento della siccita' ,lasciano pensare al peggio, il fattore che preoccupa maggiormente e' la caduta della produzione agricola che potra' aumentare la scarsa reperibilita' di prodotti e generi alimentari

La domanda di alimenti e' in proporzionale  aumento con il numero di abitanti sempre piu elevato che che popolano il mondo, e come se non bastasse la scarsa raccolta  agricola di Stati Uniti ma anche in Europa delineano una situazione allarmante nel periodo a breve termine.

Il generale alimentare destinato al foraggio rischia di non soddisfare a pieno il fabbisogno  degli allevamenti che alimentano la produzione di carne animale;
Tutto questo unitamente all'abbassamento degli stock potrebbe causare quella che gli esperti chiamano una crisi alimentare mondiale.

 Cio' che deve essere fatto al piu' presto e' aumentare la produzione alimentare agricola adottando delle logiche diverse e attuando una politica economica che tenda a favorire lo sviluppo di nuovi siti e bacini rurali per questo motivo la scelta cade su paesi come il Brasile e l' Africa unici territori in cui gli spazi lo permettono visto che gli Stati Uniti hanno uno sfruttamento pari al 100% del proprio spazio cosi' come Europa e Cina.

L'agricoltura brasiliana per queste ed altre ragioni puo' essere il nuovo oro del mondo, una risorsa  inprescindibile per la produzione di generi alimentari;

I numeri certificano cio' che sto dicendo visto che solo il 27% del totale territorio brasiliano e' destinato ad agricoltura, solo il 6,7% pensate una percentuale cosi' bassa ,per la produzione di grano uno dei cereali piu' importanti al mondo.

Ma nonostante queste premesse, il Brasile ha avuto un raccolto complessivo di 170 milionidi tonnellate, contro i 580 milioni di tonnelate di Cina e 560 milioni di tonnelate dell'Europa, la verita' e che per i soli 190 milioni di abitanti che il Brasile possiede il fabbisogno e' limitato ma considerando che con questo raccolto si produce un fatturato pari al 40% del PIB (prodoto interno bruto ) cio' ci lascia immaginare quanto puo' e deve crescere l'agricoltura e quali profitti si possono realizzare con dei territori cosi' vasti,
  per questo ribadisco e concludo affermando che l'agricoltura brasiliana e' l'oro del mondo un oro che potra' contribuire nell' immediato futuro a soddisfare gran parte della domanda alimentare mondiale.

Vi ringrazio per l'attenzione.

ENRICO MINORE

mercoledì 10 ottobre 2012

MERCATO E PRODUZIONE DELL'ANANAS





Colgo l'occasione con questo articolo per accennare in poche righe , l'importanza rilevante nel mercato, della frutticultura  in Brasile parlando di un frutto molto conosciuto e mangiato anche nelle nostre tavole, in Brasile lo chiamano Abacaxi' in Italia lo conosciamo come Ananas.

Ho avuto modo di conoscere la coltivazione e produzione del celebre frutto tropicale attraverso  una richiesta da parte di cooperative agricole che hanno l'esigenza di industrializzare la raccolta dell'ananas, cio' mi ha permesso di acquisire alcune informazioni a riguardo;

La produzione brasiliana di ananas effetuata nel 2011 e' stata calcolata in 1.413.352.000 unita'.
Paraiba e' lo stato che ha primeggiato con 273.520.000 unita' seguito dal Para'con 248.000.000 e dal Minas Gerais con 222.000.000 (fonte ibge)

In particolar modo cio' che rende profittabile il prodotto e' il succo che viene poi esportato in gran parte dei paesi al mondo.

Nel mondo il Brasile e' tra i primi cinque paesi produttori di Ananas


Durante il taglio e la raccolta dell'ananas e' fondamentale attenersi ad alcuni accorgimenti che possono preservarlo dall'avanzare di malattie che lo farebbero morire pregiudicando la raccolta e la produzione.
Importante e' che durante la raccolta il frutto non venga sbattuto provocando dei tagli e che venga raccolto dal gambo che viene lasciato durante il taglio, una raccolta effetuata tralasciando questi aspetti favorisce l'avanzamento di un fungo chiamato "podridao negra".

Per fornire una soluzione tecnologicamente avanzata nella raccolta dobbiamo quindi considerare questi aspetti.


Se ci fossero delle aziende produttrici di tecnologie per l'agricoltura interessate al progetto o che gia' hanno fornito soluzioni simili, possono entrare in contatto scrivendo a info@capitalbrazil.eu



ENRICO MINORE

lunedì 8 ottobre 2012

MACCHINE PER IL MARMO IN BRASILE




Le aziende italiane che producono macchine per la lavorazione del marmo classificano il Brasile come primo mercato export, dato  che viene certificato da i numeri che nel primo semestre 2012  registrano  un fatturato parziale di  42 milioni di Euro incrementando  del 56% il primo semestre 2011

In Brasile le aziende che possiedono cave di granito sono molteplici e l'alto apprezzamento di cui le nostre industrie godono per merito di un avanzato livello di tecnologia non puo' che focalizzare la nostra attenzione a quello che e' l'importante settore della lavorazione delle pietre che vede il Brasile al terzo posto nel mondo come export di granito.

L'attivita' estrattiva avviene nella maggior parte nello stato di Espirito Santo, teatro anche dei maggiori avvenimenti legati alla lavorazione del granito. Enormemente potenziale e' anche il settore lapideo in assoluta crescita.

Le maggiori fiere internazionali che si svolgono in Brasile sono:
Vitoria stone fair
Cachoeiro stone fair sempre nella citta' di Vitoria.

Arrivederci e buon lavoro.

ENRICO MINORE


lunedì 1 ottobre 2012

OPPORTUNITA' DALL' INDUSTRIA VINICOLA




Sto seguendo da diverso tempo il settore agroindustriale brasiliano, la potenziale area agricola e la varieta' di prodotti coltivabili sono elementi di notevole importanza per tutto l'indotto e in particolar modo per l'industria italiana che con il livello di tecnologia applicata anche nel settore agricolo puo' dare forza al nostro export generando profitti in un mercato cosi' globale come quello brasiliano.

Entrando in merito voglio condividere alcune informazioni che possono tornare utili agli operatori dell'indotto vinicolo, quindi non mi riferisco solo al vino ma a tutto il business generato dall'industrializzazione del vino, personalmente sono piu' interessato alle macchine e agli impianti.

77 mila ettari e' l'area complessiva dedicata alla viticoltura.

1,2 miliardi/anno e' la produzione di uva

 Rio Grande do Sul e' lo stato in cui si produce piu' vino in Brasile, segue Santa Catarina;

Santa Catarina sta investendo affinche' la produzione aumenti di anno in anno sia come quantita' ma principalmente come qualita', le zone in cui avviene la coltura sono quelle della Serra nel centro Ovest, la presenza di altitudini intorno ai 1000 mt garantisce una risorsa sulla quale poter affinare una produzione di un certo livello, si coltiva vino anche nelle regioni di Sao Joaquim, Campos Novos e Caçador , in queste zone si ottiene un vino maggiormante aromatico.

Si produce vino anche nella regione est di San paolo, nel Minas Gerais e nel Parana' poi ci sono altre aree meno estese della zona subtropicale, in quest'ultime regioni vi' e una potenzialita' nascosta in quanto c'e' la possibilita' di avere piu' raccolti in un anno per via dell'alta temperatura, cio' che deve essere migliorato e' la qualita' del prodotto.

Tra le varie tipologie di uve prodotte si distinguono il  malbec, cabernet franc, carbenet sauvignon, san giovese e chardonnay, tanto per citarne alcune, ma oltre alla varieta' di vini bianchi e rossi ci sono anche gli spumanti nei quali e riposta un enorme importanza

Concludendo ho inserito una mappa del Brasile dove vengono indicate le principali zone in cui avviene una produzione vinicola;  questo e' interessante in quanto puo' farvi capire quali sono le aree dove realizzare un piano di business






ENRICO MINORE


-Secreteria de Agricultura
-Associaçao brasilera Enologia

lunedì 24 settembre 2012

EXPOMAC CURITIBA PER IL METALMECCANICO

Immagine dell'archivio Expomac


Cari colleghi e operatori export, voglio segnalarvi l'inizio di Expomac 2012 , una fiera dedicata all'industria metalmeccanica.

Si tratta di una fiera biennale, le aziende presenti sono circa 400
 Ho avuto delle segnalazioni referenti a questo evento, assolutamente da non perdere in particolare  per chi gia' conosce il mercato brasiliano e vuol incrementare contatti e creare nuove opportunita' nel settore della meccanica.

Vi lascio un link dove poter attingere alcune news del settore metalmeccanico legato all'Expomac 2012

Per chi sara' a Curitiba dal 26 al 29 settembre, auguro buon lavoro!

ENRICO MINORE

venerdì 21 settembre 2012

NEWS DALLA NAUTICA BRASILIANA




Nuovo V160 della Ventura Marine


Sono stato colpito in positivo dall'ultima novita' inerente il mercato nautico brasiliano; la Ventura Marine azienda brasiliana di San Paolo con stabilimenti a Manaus e in Minas Gerais ha lanciato nel mercato una barca  da 16 piedi allestita con motore Yamaha da 40cv

L'imbarcazione V160 esce ad un prezzo di mercato di  R$ 26.000

Il target di riferimento  rappresentato dalla classe C secondo il business plan dovrebbe soddisfare la domanda di coloro che desiderano acquistare la prima barca e vedono in questa offerta un rapporto qualita prezzo buono tenendo conto che il modello piu' economico che al momento si trova nel mercato costa 40.000 R$


Azimut nota azienda italiana del settore nautico rappresenta un caso di successo per i risultati ottenuti nel mercato brasiliano.

 L'evento legato al mondo nautico e' il San paolo Boat show dal 20 settembre al 3 ottobre.

Grazie per l'attenzione

ENRICO MINORE

giovedì 13 settembre 2012

AGRICOLTURA E AZIENDE BRASILIANE





Colgo l'occasione per segnalare agli interessati del settore agricoltura precisamente nel segmento macchine operatrici l'azienda Hennipman con sede produttiva nello stato del Parana'.

Hennipman produce macchine per la coltura della patata;
In Brasile ogni anno vengono prodotti circa 3 milioni di tonnelate di patate dolci all'anno, gli stati che ne producono di piu' sono Rio grande do sul, Santa catarina, Bahia e Parana'. La patata dolce e' presente in tutto il sud America, il Brasile detiene il record di produzione per questa varieta'

Hennipman sviluppa anche macchine per la coltivazione della  mandioca, in Brasile sono destinati alla sua coltivazione due milioni di ettari per una produzione di 23 milioni/tonnellate di radici anno.

Hennipman
Rua Guilherme Alfredo Kiel, 653
Castro-parana' 



ENRICO MINORE 

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)