martedì 21 settembre 2010

L'IDEA DEL RISTORANTE A PESO




La tendenza dei cosidetti " ristoranti a chilo" nasce in Brasile verso la fine degli anni ottanta, precisamente a Belo Horizonte, pochi anni dopo questo nuovo modo di vendere il cibo si diffonde rapidamente in tutto il paese, oggi 360 dei 450 mila ristoranti, esitenti in Brasile servono il cibo a peso, notizia resa nota dall' Abrasel, questo significa che otto persone su dieci che si alimentano fuori casa, optano per la soluzione del pranzo a peso. Decidere di aprire un ristorante a peso, potrebbe essere una soluzione vincente, per tutti coloro che sognano di aprire un attivita' commerciale in Brasile, in particolar modo per quelle persone che amano la cucina,  e magari gia' lavorano nel settore della ristorazione o hanno comunque avuto delle esperienze di carattere gastronomico, a mio parere questo tipo di attivita' a prescindere che si voglia investire  nel propio paese o in Brasile, richiede inanzitutto una vera e propria passione nei confronti dell'arte culinaria, considerate che l'80 % del successo di un ristorante e' attribuito a colui che sta dietro ai fornelli, il cuoco! La passione per questo lavoro e' determinante, tuttavia i margini di guadagno di un ristorante a peso variano dal 10 al 20% , cio' che e' necessario sviluppare e' una grande roteazione della clientela per far crescere rapidamente i ricavi generando grandi volumi e automaticamente consistenti utili. Ma lasciamo da parte solo per un momento i numeri e concentriamoci sugli aspetti tecnici che dobbiamo conoscere per avviare un ristorante a peso. In primo luogo e' fondamentale scegliere la giusta localizzazione per il locale, il luogo ideale dovra' essere una zona affollata di lavoratori, che hanno la necessita' di consumare pasti veloci, quindi la presenza di uffici, centri direzionali, negozi e altre attivita' commerciali e' fondamentale, eviterei a priori piccoli quartieri residenziali. La grandezza del locale e' direttamente proporzionale alla crescita potenziale dell'attivita', un ambiente di 130 metri quadri, puo' accogliere 250 clienti circa, che indicativamente andrebbe diviso in 70 metri quadri per la sala, 30 metri quadri per la cucina,  20 metri quadri per l'ufficio/magazzino e 10 metri quadri circa destinati alla toilette. Oltre al cuoco devono essere impiegati in questa attivita', un aiuto in cucina, dei camerieri e un organizzatore del lavoro che potrebbe essere il titolare del ristorante. l'investimento necessario stimato per questo tipo d'investimento, varia da 60 mila a 120 mila reais, le variabili che comportano un aumento dell'investimento verso i 120 mila reais riguardano l'effettiva grandezza del locale, la qualita' dell'arredamento, degli utensili e della cucina, altro aspetto da considerare e' il capitale d'esercizio, questo tipo di attivita' richiede spese quotidiane e per garantire una buona qualita' degli alimenti,  non si puo' certo risparmiare, percio' ritengo necessario un capitale d'esercizio 3/4 volte maggiore il fatturato mensile, quindi nel caso si fatturi 20.000 reais al mese , si dovra' disporre di 70/80.000 reais. Vorrei darvi anche alcune cifre sul consumo, dati alla mano si spende 34 reais per quanto riguarda la spesa di un pasto medio in un ristorante a chilo, che corrisponde al peso medio di 350 grammi . Nonostante la forte concorrenza sembra proprio che aprire un ristorante di questo tipo, possa essere un buon affare, alcune raccomandazioni provengono da chi ha gia' esperienza nel settore, il vice presidente dell'Abredi, Rogerio Oliva,  indica come fattori principali per ottenere un buon successo , i seguenti requisiti: diversificazione del menu', bilanciare qualita' e bonta dei prodotti, definire la quantita' dei pasti giornalieri, velocizzare il servizio, prezzo concorrenziale, cuoco di livello, buona amministrazione dell'attivita' e controllo dei costi. Prima di chiudere questo post vi ricordo che potete leggere altri articoli riguardanti gli investimenti entrando in questa pagina di Radiobrasile.


Ristorante gruppo Bovinu's San  PAolo











Ristorante a peso VERDELIMA a Fortaleza specializzato in cucina Naturale





2 commenti:

  1. Enrico

    grazie a Dio , i prezzi per un ristorante a Kilo qui a Nattal sono decisamente inferiori . Altro che 34 R$ per 350 gr . Qui , in un buon ristorante a Kilo ( Pirandello a Ponta Negra o Capim Macio ) si spendono non più di 10 R$ per questa quantità !

    Naturalmente San Paolo è un altro pianeta . Basti pensare al costo al mq degli immobili : qui siamo a 2800-3200 al mq mentre a San Paolo a 7000-8000 !

    Saluti e complimenti

    RispondiElimina
  2. Grazie del tuo intervento, che fara' tirare un sospiro di sollievo ai turisti che si recano a Natal, in ogni caso la media di 34 R$ e' cosi' alta perche' la maggior concentrazione di ristoranti a peso si trova nella zona di San Paolo e Rio de janeiro, considerando la grandezza di queste due aree si comprende maggiormente il significato di questa statistica.
    A risentirci.

    RispondiElimina

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)