giovedì 7 ottobre 2010

TASSA IMPORTAZIONE AFFRM


Oggi voglio parlare delle imposte vigenti sulle importazioni brasiliane, tengo a precisare inanzitutto, che non c'e' una regola generale, che includa tutte le categorie merceologiche, ogni categoria e' soggetta a diverse imposte aventi incidenza differente sul valore complessivo, in funzione di alcuni parametri che influiscono sul prodotto una volta immessi nel mercato interno brasiliano, essendo una materia tanto complessa quanto varia, mi soffermerei esclusivamente alla descrizione del tributo di cui voglio parlarvi quest'oggi, mi riferisco all' AFFRM acronimo di Adicional de frete para Renovaçao da Marinha Mercantil ( spese aggiuntive per il rinnovo della marina mercantile) , questa imposta viene calcolata nel caso il trasporto relativo alla merce importata ( quindi in entrata in Brasile) venga eseguita per via marittima, l'incidenza che avra' sara' calcolata nel valore del nolo marittimo ed e' stabilita nel 25% in caso di lunga navigazione, il 10% per la navigazione di cabotaggio , il 40% per la navigazione fluviale e lacustre. Concettualmente, viene considerato evento generatore dell' AFFRM lo scarico di merci in porto brasiliano. Questa imposta e' sta creata con l'intento di creare un fondo per rinnovare la marina mercantile brasiliana. Metto a disposizione il link, nel caso siate interessati a prendere visione completa della legge n. 10.893 del 13 luglio 2004 . Vediamo alcuni aspetti riguardanti questa legge, accuratamente esplicati negli articoli del testo normativo; il termine di pagamento dell' AFFRM e' di 30 giorni a partire dal momento in cui viene scaricata in porto la merce, il contribuente dovra' pagare l'imposta prima che la merce sia scaricata, presso la segreteria della Receita Federal, ( ART. 11) sara' inoltre necessario, archiviare tutte le documentazioni relative allo scarico per i successivi 5 anni, nel caso venga chiesta una verifica fiscale da parte del Ministero dei Trasporti (ART. 13). L'articolo 14 cita invece le categorie esenti dal pagamento dell'imposta che sono: merci definite bagagli, pacchi postali, merce priva di valore commerciale, giornali, libri, periodici, carta destinata alla stampa, l'esenzione continua riferendosi a tipologie di merci trasportate da imbarcazioni, il cui scopo non sia quello di essere rivendute,  (di cui potete prendere visione ,nel link della legge) nello stesso articolo sono specificate tutte le altre esenzioni. Questa imposta non e' la sola che viene usata quando si parla di importazione, nei post precedenti ci siamo occupati di IPI E ICMS , mentre nei prossimi capitoli vi parleremo di PIS e DAZIO in modo tale possiate acquisire informazioni dettagliate fondamentali per le vostre aziende. Per rimanere aggiornati sui tributi brasiliani, leggete  Radiobrasile-tributi.


Nessun commento:

Posta un commento

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)