giovedì 26 agosto 2010

LEGGE SUL TRANSITO NOVITA' PER GLI STRANIERI


In questo articolo voglio riprendere l'argomentazione relativa al transito automobilistico in Brasile, esaminando quelle che sono le normative attuali di riferimento e chiarendo quali sono gli organi che si occupano di amministrare ed applicare queste disposizioni. E' mio interesse affrontare questo tema, inanzitutto per portarvi a conoscenza dell'ultima normativa riguardante i cittadini stranieri che conducono veicoli (n. 345 del 19marzo 2010)  e in secondo luogo per chiarire dei concetti che avevano sollevato un dibattito in un post del mese di marzo, quando in quell'occasione mi limitai a riportare delle esperienze di episodi avvenuti, in cui quasi sempre,  non vengono applicatati i termini di legge.
Incominciamo dicendo che esiste il CONTRAN acronimo di conselho nacinal de transito (consiglio nazionale di transito), il quale ha il compito di applicare  normative, consultarsi, e svolgere attivita' di coordinazione, parallelo a quest'organo c'e' il  DENATRAN acronimo di departemento-nacional-de-transito (dipartimento nazionale di transito) , la sua funzione e' prettamente esecutiva, da quest'organo partono le direttive per far si, che le normative in riferimento alla legge sul transito vengano applicate, questi due organi sono quelli che stanno piu' in alto nella scala gerarchica. Dovete successivamente venire a  conoscenza del SNT sistema nacional de transito (sistema nazionale di transito) il quale secondo il CTB codice di transito brasilero e' definito come l'insieme di organi ed entita' di tutta l'unione di stati, federazioni e province, in questo sistema troveremo il DETRAN acronimo di departemento estadual de transito ( dipartimento statale di transito) , quest'organo e' colui che delibera e amministra la CNH (patente di guida), e' presente in ogni stato. Arrivando capillarmente alle citta' troveremo il DEMUTRAN departemento municipal de transito ( dipartimanto municipale di transito) presente in ogni municipo. Terminato il viaggio  all'interno dello schema genealogico del transito brasiliano, voglio focalizzare la vostra attenzione su cio' che stabilisce  il CONTRAN, attraverso le sue normative, in riferimento ai cittadini stranieri.  L'alterazione principale avviene con l'introduzione della risoluzione normativa n.345 del 19 marzo del 2010, la cui norma stabilisce che i cittadini stranieri in territorio brasiliano alla guida di un autoveicolo, possano circolare portando con se' la patente di guida del proprio paese di origine, in corso di validita', accompagnata da un documento d'identita', viene cosi' alterata la normativa n.193 del 5 giugno 2006, la quale stabiliva che il cittadino straniero, alla guida di un autoveicolo nel territorio brasiliano doveva essere in possesso di una patente tradotta e riconosciuta dagli organi di transito brasiliano, questo non esite piu', e' stata eliminata una pratica  burocratica molto fastidiosa. Questo cambiamento e' frutto di una presa di coscienza da parte delle istituzioni brasiliane nel volersi adeguare ai parametri internazionali, attuando delle regole  riguardanti il codice della strada, d'altronde un paese che si vuol evolvere deve eliminare piu' burocrazia possibile.

1 commento:

  1. Graaaandeeeee...ho fatto bene ad aspettare.. un documento in meno da fare! :D

    RispondiElimina

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)