lunedì 23 gennaio 2012

DETTAGLI SUL TRASFERIMENTO DI DENARO





Nel post di oggi vediamo alcuni dettagli sul trasferimento di denaro dall'Italia al Brasile, queste informazioni sul Brasile sono interessanti sia per chi fa' business e anche per chi progetta di andare a vivere in Brasile.
Le modalita' per eseguire un bonifico da un conto corrente italiano a conto corrente brasiliano variano molto in funzione del vostro status, intendo dire che se avete il domicilio fiscale quindi la permanenza e l'RNE in Brasile dovete prestare la massima attenzione affinche' la transazione venga eseguita secondo legislazione, in modo tale che il fisco brasiliano ( Receita Federal) non vada ad erodere buona parte del vostro patrimonio, per fare questo e' necessario documentare il trasferimento in modo tale che la transazione possa essere poi dichiarata sui redditti attraverso quella che i brasiliani chiamano IRimposta de renda che non e' altro che la nostra dichiarazione dei redditti. Tra il Brasile e l'Italia esistono degli accordi bilaterali, in alcuni di essi si stabilisce che non venga applicata la doppia tassazione dei redditti secondo quando stabilito dall'art.6 della convenzione del 29/11/1980, per questo motivo e' doveroso attenersi ad alcuni accorgimenti che vado ad elencarvi di seguito. Nel caso invece siate residenti in Italia e' consigliabile inanzitutto frammentare il valore del trasferimento di denaro, anche in questo secondo caso vi spieghero' come procedere.

Nel primo caso per tutti coloro che sono residenti in Brasile e' necessario eseguire bonifici da due conti personali, intendo dire che i due conti dovranno essere intestati a colui che esegue il bonifico, con questa modalita' la transazione dovra' essere accompagnata dalla dicitura"Trasferencia de patrimonio", una volta che il bonifico sara' arrivato nel vostro conto della banca in Brasile, sara' sufficiente conservare l'estratto conto in cui viene riportata l'operazione di accredito e farla archiviare dal vostro commercialista che in Brasile si chiama "contador", l'anno successivo andrete a dichiarare questo valore come prevede la legge, senza pagare ulteriori tasse. Muovendosi in questo modo l'unica imposta che dovremo pagare e' l'IOF piu' le solite commissioni sul trasferimento e il cambio valuta. Vi ricordo che se pagate l'imposta de renda in Brasile e' consigliabile informarsi ogni anno sulle modalita' e sui soggetti esenti e molti altri dettagli. Annualmente l'IR viene presentata generalmente entro il mese di marzo, per ulteriori informazioni leggete Imposta de Renda 2012 .

Per i soggetti che invece non sono residenti in Brasile e magari possiedono solo il cpf la procedura cambia; in questo caso si parla di trasferimento di denaro da un conto corrente italiano ad un altro conto corrente brasiliano di un altro soggetto beneficiario. Il fatto di non essere residenti in Brasile ci vincola dal punto di vista fiscale pertanto tutto cio' che parte dall'Italia deve essere giustificato al fisco dichiarando la transazione nel quadro rw del modello unico per i professionisti. Un altro punto su cui si deve prestare attenzione e' la norma antiriciclaggio che impone segnalazioni  per valori da € 10.000 come prevede il d.l. 167/1990 .
Sostanzialmente per quest'ultima tipologia di trasferimento di denaro consiglio di operare in funzione del valore da trasmettere:


Banco itau', banca operante in Brasile

-Per importi fino a € 2.000 ci si puo' avvalere di "Remesa Facil" di Banco do Brasil , si tratta di una trasferenza di denaro simile ad altre gia' conosciute come Wester Union  ma a mio parere piu' conveniente, si' puo' effetuare il trasferimento anche dalle banche convenzionate di Antonveneta o San Paolo, otterrete tempi rapidi e sicurezza al costo di € 10,00 per valori da € 300 a € 2.000 per info consultate le disposizioni sul sito di B.B. Italia.
-Per importi da € 2.000 ad € 10.000 consiglio di effetuare un bonifico internazionale con il sistema swift , la causale del bonifico dovra' essere compilata con la voce "Manutençao" questo serve sempre per documentare il tipo di transazione evitando che il vostro denaro venga ulteriormente sottoposto a controlli da parte delle autorita' competenti brasiliane.
-Per importi superiori a € 10.000 non essendo residenti in Brasile e' necessario prestare ulteriore  attenzione in quanto verrano eseguiti dei controlli previsti dalle norme antiriciclaggio, inoltre il destinatario del bonifico, dovra' compilare una dichiarazione che attesti di essere a conoscenza della provenienza del denaro, queste transazioni devono essere documentate in modo da poter regolarizzare l'entrata di valuta, cosa che puo' essere fatta con l'assistenza di un professionista, tuttavia l'entrata di capitale in Brasile e' da sempre un'attivita' esistente e in incremento specialmente quella dettata da investimenti immobiliari.

Per tutte le tipologie di trasferimento di denaro elencate sono previste delle commissioni bancarie e di cambio valuta da Euro/real , quindi e' necessario che prendiate accordi con l'istituto di credito che svolgera' l'operazione

Con queste indicazioni generali ho voluto distinguere le modalita' di trasferimento di denaro attraverso bonifici, per essere piu' specifici su ogni tipologia di operazione e' possibile alla fine del post aprire un dibattito attraverso i vostri commenti che sicuramente riusciranno a rendere l'articolo piu' completo e ricco di dettagli, le informazioni sul Brasile relative a questo argomento raccolgono sempre un grande interesse sia per chi ha intenzione di vivere in Brasile e per chi e' interessato a conoscere le leggi del Brasile.

37 commenti:

  1. Ecco,come fare per mandare soldi dal mio conto in BB.qui in Ceara' al mio conto in Italia.E con quale motivazione(pure se scritta in portoghese o italiano).Grazie. Mariano.

    RispondiElimina
  2. se volessi fare un bonifico in brasile, a mio nipote che si sposa a titolo di regalo, quale procedura dovrei seguire e di quali dati ho bisogno?

    RispondiElimina
  3. Inanzitutto fagli tanti auguri! Poi vorrei sapere l'importo del bonifico ...piu' o meno di che cifre parliamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrico , risiedo in Brasile da un anno e vorrei trasferire dei soldi al mio conto corrente Italiano come posso fare? Premetto che ho un visto come investitore.
      Grazie la mia mail è aldovale69@gmail.com

      Elimina
    2. Ho risposto alla tua email!

      Elimina
  4. Io devo ricevere dei soldi da mio fratello che è in Brasile per una vendita di un terreno che avevamo li. Lui mi dice che ci sono dei problemi perchè il terreno è intestato solo a lui e non a me quindi non può mandarmi soldi sul mio conto italiano. I compratori (brasiliani) hanno usato la Caixa come banca per farmi il bonifico, mostrando anche il contratto di acquisto sia alla banca che alla polizia per motivare tale bonifico, ma la Polizia federale ha bloccato il trasferimento. Abbiamo deciso allora di mandare tutti i soldi della vendita sul suo conto italiano perchè essendo lui titolare del terreno pensavamo che non avremmo avuto problemi invece la polizia ha rifiutato anche in questo modo. Ora io ti chiedo, com'è possibile tale cosa? Come devo fare per farmi arrivare quei soldi sul mio conto o su quello di mio fratello? (La cifra è di 80000 reais ma sul mio conto vorrei farne arrivare solo 40000.)Grazie per l'attenzione. Ciao Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signori lasciate le vostre email se cercate delle risposte, solo cosi' potrete avere dei consigli utili per risolvere il vostro problema..purtroppo non ci sono dei modi di procedere unici per tutte le problematiche! Sono questioni delicate e differenti che richiedono modi di procedere differenti.

      Elimina
  5. Mio fratello deve inviarmi del denaro dal Brasile all'Italia per una vendita di un terreno che avevamo la. Stiamo avendo dei problemi perchè la polizia federale ha rifiutato il bonifico fatto dai compratori (usando la Caixa come banca)in quanto il terreno è a nome di mio fratello. Abbiamo deciso allora di mandare tutti i soldi della vendita sul conto di mio fratello in Italia, tanto a giorni torna qua, mostrando pure alle banche e alla polizia il contratto della vendita come causale di tale bonifico ma la polizia continua a rifiutare. Mio fratello in Brasile ha solo il cpf, niente residenza e conto bancario. Come posso fare per fare arrivare questi "maledetti" soldi da la a qua sul conto di mio fratello o sul mio se in tutti i modi ci viene rifiutato il versamento dalla polizia federale? (la somma è di 80000 reais) Grazie per l'attenzione e per l'eventuale risposta. ciao Simone

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Ciao Enrico scusa il disturbo ho trovato solo ora questa conversazione, anche io
      avrei bisogno di sapere come riportare in Italia parte dei miei soldi investiti.
      Potresti consigliarmi per cortesia, grazie Andrea.
      andreamangiarotti74@gmail.com

      Elimina
  7. Il Ministero dell'economia e delle finanze, con decreto 17 ottobre 2002, ha aumentato ad euro 12.500,00 la soglia di esenzione di lire 20.000.000 (euro 10.329,14) per gli adempimenti in materia di antiriciclaggio, di rilevazione ai fini fiscali di taluni trasferimenti da e per l'estero di denaro e titoli e in materia di commercio di oro.In particolare, con l'art. 1, comma 1, del decreto in esame, è stato elevato a 12.500,00 euro il precedente importo di lire 20.000.000 (convertito, in relazione al passaggio alla moneta unica, in euro 10.329,14) quale soglia di esenzione prevista dal D.L. 3 maggio 1991, n. 143 (convertito, con modificazioni, in L. 5 luglio 1991, n. 197) per gli adempimenti antiriciclaggio e dalla L. 4 agosto 1990, n. 227 (modificata con D.Lgs. 30 aprile 1997, n. 125) per la rilevazione, conservazione e trasmissione di taluni trasferimenti da e per l'estero di denaro, titoli e valori (cosiddetto "monitoraggio fiscale").

    RispondiElimina
  8. In particolare, con l'art. 1, comma 1, del decreto 17 ottobre 2002, è stato elevato a 12.500,00 euro il precedente importo di lire 20.000.000 (convertito, in relazione al passaggio alla moneta unica, in euro 10.329,14) quale soglia di esenzione prevista dal D.L. 3 maggio 1991, n. 143 (convertito, con modificazioni, in L. 5 luglio 1991, n. 197) per gli adempimenti antiriciclaggio e dalla L. 4 agosto 1990, n. 227 (modificata con D.Lgs. 30 aprile 1997, n. 125) per la rilevazione, conservazione e trasmissione di taluni trasferimenti da e per l'estero di denaro, titoli e valori (cosiddetto "monitoraggio fiscale").

    RispondiElimina
  9. sig Enrico, grazie innanzitutto per le notizie che dai a noi novelli imprenditori brasiliani, volevo avere la possibilità di conversare via e-mail con te per spiegazioni particolari, come ad esempio la possibilità di versare sul conto Br banca brade.... contanti e se ci sono dei problemi in merito, grazie.
    Fausto la mia mail siadef@alice.it

    RispondiElimina
  10. Ciao
    per il caso contrario invece cosa succede?
    Ovvero io avrò un contrattao di lavoro in Brasile per 12 mesi. La ditta brasiliana mi pagherà lo stipendio in una banca brasiliana. Solo che io per motivi personali dovrò spedire alemno 500 euro al mese in Italia, oppure 2000 euro ogni 4 meso
    In questo caso come funziona?
    E' possibile? quali sono i costi e le cose a cui fare attenzione?
    grazie

    RispondiElimina
  11. sono italiano e sto aspettando un bonifico dal brasile sul mio conto corr.italiano.
    Mi é stato dato un numero di transazione chiamato Suititi del banco do brasil.
    Qualcuno mi sa dire di che si tratta? Il mio dubbio ê se è stato fatto quexto trasferimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbi pazienza..ma ti riferisci al codice SWIFT?
      Il codice Swift e' un servizio di messaggistica internazionale necessario per identificare operazioni finanziarie internazionali come ad esempio i bonifici.Con il codice SWIFT del mittente vai nella banca del destinatario(la tua) e chiedi una verifica.

      Elimina
  12. Salve, sono lucas e come l'utente sopra vorrei delle informazioni sui bonifici dal Brasile verso l'Italia. La mia mail haley@teletu.it grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo nella risposta...Puoi sinteticamente porre i tuo quesito?

      Elimina
  13. Un quesito, sono residente in Italia ma passo molti mesi all'anno in Brasile, qui mi mantango prelevando dal mio bancomat diuna banca italiana. Devo fare qualche dichiarazione anche io? In Brasile già faccio la I.R. in quanto proprietario di terreni. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con che frequenza e a quale valore ammontano questi prelievi?

      Elimina
  14. Ciao scusami ma ho un dubbio che mi stressa...ieri ho eseguito un bonifico bancario per la mia compagna brasiliana pero' durante il trasferimento la banca ha sbagliato l'ultima lettera del cognome...secondo te ci saranno problemi con l'accredito?...grazie, il bonifico e' stato effettuato in italia...

    RispondiElimina
  15. Normalmente questi errori non creano problemi nell'accredito in quanto il nome del destinatario e' legato al suo numero di conto corrente che sara' intestato a nome dello stesso e nel momento di verifica ci si accorgera' che si e' trattato di un errore di scrittura.

    RispondiElimina
  16. Andrò in Brasile per un anno e mi pagheranno su una banca brasiliana. Come posso fare per trasferire una parte dello stipendio alla mia famiglia in Italia (su una banca italiana)? Si tratterebbe di circa 1500 €/mese. La mia mail è gekk0it@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lavori in Brasile avrai anche un conto corrente quindi potresti informarti sulla filiale del Banco do Brasil di Milano per trasferire lo stipendio da Banco do Brasil in Brasile a Banco do Brasil in Italia, entra su questo link per maggiori info:
      http://www.bb.com.br/portalbb/home2,7956,7956,0,0,1,0.bb

      Elimina
  17. Ciao Enrico, io invece sto vendendo mio appartamento in Brasile e vorrei inviare i soldi qui in Italia per l'acquisto di una casa, ma non ho idea di come farlo. Qualcosa incirca 60 mila euro. Me lo sapresti dire qualcosa? Grazie!
    marcia.debenedictis@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Ciao Marzia,
    io adotto dei conti particolari per fare certe transazioni con pochi costi e rispettando normative e tracciabilita', se sei ancora interessata , scrivimi a contatti@radiobrasile.com che ti spiego il sistema.

    RispondiElimina
  19. Ciao Enrico, ho trovato ora questo post e lo trovo molto interessante in quanto mi sembri molto preparato in materia.. Io dovrei trasferire dei soldi dal brasile dal mio conto( 50 mila euro circa ) a quello italiano in quanto intendo trasferirmi qua.. Puoi dirmi gentilmente come fare ? la mia mail è diegodigregorio85@alice.it. Grazie

    RispondiElimina
  20. Ciao Enrico, complimenti per il blog;
    Mi trovo nella condizione di doppia residenza fiscale Italia/Brasile, in quanto ho il Visto Permanente(RNE), e trascorro + di 180gg sul suolo brasiliano, ma meno di 12 mesi consecutivi, per cui non sono iscritto AIRE, ma allo stesso tempo, risulto per + di 180 nella Anagrafe della popolazione residente italiana, quindi sarei tenuto alla doppia dichiarazione;
    Vorrei trasferire i miei soldi( o parte) dal conto corrente italiano a quello brasiliano, e leggendo il tuo articolo, ho capito che rientro nel 1° caso(trasferimento patrimoniale), la mia domanda è questa: qualsiasi cifra io trasferisca, devo indicare sempre trasferimento patrimoniale?
    mi conviene trasferire tutto in una unica soluzione?
    Sono pensionato ex inpdap, e non sono iscritto AIRE, per poter mantenere il conto in Italia, sul quale mi faccio accreditare la pensione, al fine di evitare la doppia imposizione di cui sono vitteime migliaia di pensionati italiani.
    tu hai notizie in merito?
    Grazie.

    Carmine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti aprire un conto non bancario e inviare denaro un po' alla volta. Per chiarimenti scrivimi a:
      contattti@radiobrasile.com

      Elimina
  21. ciao Enrico...a dicembre sono andato con la mia ragazza in Brasile (lei è brasiliana) e abbiamo aperto un conto alla caixa a nome suo nella banca della sua città. come possiamo depositare soldi?? (la cifra può variare) grazie.
    riciard86@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono vari modi per trasferire denaro, nel caso della caixa devi fare una trasferenza bancaria o con conto tipo wester union o money gram

      Elimina
  22. Ho lo stesso problema presentato qui da altre persone, sono itaiano con RNE e voglio trasferire soldi da conto brasiliano a conto italiano sempre mio come posso fare?? Ti ringrazio anticipatamente e complimenti.

    RispondiElimina
  23. Ciao Enrico
    anch'io mi trovo nella condizione di doppio regime fiscale ricevendo il compenso in Brasile a fronte di un contratto di servizi con ditta brasiliana e ricevendo la pensione in Italia. Posseggo VISTO ed RNE ma non ho un periodo di permanenza stabilito in quanto per ragioni di lavoro rientro spesso in Italia. Nel frattempo mi hanno consigliato di iscrivermi all'AIRE onde evitare la doppia tassazione sul reddito brasiliano, è corretto questo? Grazie - gfpazienza@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sicuramente corretto iscriversi all'AIRE per rendere chiara la ropria posizione, poi sarebbe in futuro anche definire una residenza permanenete definitiva tra Italia e Brasile

      Elimina

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)