venerdì 3 febbraio 2012

DIRITTO ALL'ASSISTENZA SANITARIA



In questo articolo di Radiobrasile, parlero' del diritto all'assistenza sanitaria, valida per tutti coloro che viaggiano in Brasile per motivi legati a lavoro o turismo. All'interno del testo riguardante gli accordi bilaterali  Brasile-Italia viene specificato che tutti i cittadini Italiani che si recano in Brasile per i motivi sopra elencati hanno diritto all'assistenza sanitaria  nel caso di cure urgenti, senza dover pagare la prestazione medica, questo vale anche per i brasiliani che si recano in Italia per gli stessi motivi, ma in questo post dedicato a chi vuol vivere in Brasile parleremo degli italiani.

Potranno usufruire della polizza assicurativa stipulata nell'accordo bilaterale tutti i soggetti che non siano lavoratori dipendenti statali e pensionati con pensione da impiego statale, per il resto delle categorie di lavoratori, autonomi e pensionati ed ai loro familiari a carico e' prevista l'assistenza sanitaria.
 Amici fate attenzione; vi ricordo che per diritto all'assistenza sanitaria, si intende la prestazione di interventi di pronto soccorso nelle strutture di sanita' pubbliche in cui si escludono altre tipologie di cure mediche. A mio avviso credo sia meglio di niente!

 Se invece dovessero verificarsi situazioni in cui abbiate un incidente grave o dobbiate essere ricoverati, l'assistenza sara' a carico vostro, in questo caso e' opportuno estendere la copertura sanitaria con una polizza assicurativa privata, non voglio spaventarvi inutilmente ma valutate bene la situazione e considerate le varie eventualita' di rischio in caso di lavori pericolosi, un ricovero ospedaliero o un operazione chirurgica improvvisa potrebbe costarvi cara, intendo a livello economico!
 In questo caso mi sono permesso di sdramatizzare inserendo la foto di Lino Banfi nei panni di Oronzo Cana' (il film l'allenatore nel pallone) quando venne ricoverato a Rio e fu' operato di appendicite!



Per estendere l'assistenza sanitaria in Brasile per viaggio di lavoro:
-Recarsi in una struttura sanitaria in Italia, tipo le Asl o Usl e farsi rilasciare il modello IB/2 muniti di documento d'identita', codice fiscale. Per ottenere questo attestato l'inps dovra' fornirvi un formulario denominato IB/1 su richiesta del datore di lavoro, nel caso siate lavoratori autonomi e' necessario presentare il modello 740 necessario per certificare che avete versato i contributi obbligatori all'INPS. La copertura sanitaria sara' valida per 12 mesi.

Per motivi invece legati a turismo:
-La procedura rimane identica, in questo caso per farsi rilasciare il modello IB/2 non e' necessario il formulario IB/1 come nel primo caso. La validita' della copertura in questo caso sara' di 6 mesi rinnovabile.

 La denominazione di questi formulari IB stanno ad indicare le sigle dei paesi ITALIA e BRASILE ed il loro utilizzo permette di protocollare le richieste ed estendere le polizze sanitarie che gli organi internazionali autorizzeranno in virtu' degli accordi bilaterali esistenti tra i 2 paesi.

Amici, appassionati del Brasile, la sanita' e' un argomento che approfondiro' ancora in futuro, per oggi e' tutto, le informazioni sul Brasile continuano nei prossimi post.

Potrebbe interessarvi  anche la lettura di "Conoscenza del dengue per evitarlo".
A presto.
Enrico MInore

3 commenti:

  1. Interessante. Ma per un pensionato Inpdap non esistono moduli o convenzioni?

    E per rimanere nel campo calcistico, visto che citi L'allenatore nel pallone, sarà che gli ex dipendenti inpdap sono italiani di serie C1?

    http://ilmosta.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. INPDAP istituto nazionale dipendenti amministrazione pubblica nell'accordo bilaterale tra Brasile e Italia non sono previste estensioni dell'assistenza medica, purtroppo Giancarlo i pensionati inpdap sono penalizzati anche sulla pensione erogata all'estero, nel caso dei residenti in Brasile in quanto ci sono delle ritenute irpef in Italia anche se la convenzione bilaterale non prevede la doppia tassazione, non chiedermi perche' esiste questa differenza di trattamento, se qualquno ti sa' rispondere lo invito a farlo. Pero' mai disperare a volte anche chi gioca in serie C1 ha suoi momenti di gloria!
    Un salutone
    ENRICO

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    ho visto che adesso anche per richiedere il visto (per studente) richiedono un'assicurazione internzionale e io, figlia di dipendendi pubblici, non posso usufruire della convenzione (vorrei tanto capire perchè!!!).
    Qualcuno sa suggerirmi qualche soluzione economica?
    Grazie!!!

    RispondiElimina

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)