lunedì 12 marzo 2012

RIBASSO DEL SELIC



La notizia di questi giorni e' la diminuizione del tasso d'interesse interbancario Selic , la variazione registrata al ribasso e' di 0,75 punti percentuali portando l'attuale tasso da 10,50% a 9,75%
Continua quindi la fase di contenimento di crescita dell'economia brasiliana che il governo Dilma ha come obbiettivo principale , cercando di tutelare e preservare l'economia interna mantenendo inalterata la crescita che sta avvennendo sul piano degli scambi internazionali con il consolidamento del Real, il cambio ed il sempre maggiore coinvolgimento di investitori stranieri che vengono attratti nel paese attraverso l'entrata di capitali  che sempre di piu' pone il Brasile tra i paesi piu' interessanti del pianeta.

 L'evoluzione della politica economica del Banco Centrale lascia intuire che ci saranno ulteriori riaggiustamenti verso il basso da qui alla fine dell'anno, procedura in sintonia con il programma di prevenzione economica che il governo ha elaborato per contrastare l'inevitabile aumento dell'inflazione, da qui al 2014 la diminuizione del tasso Selic fungera' da ammortizzatore affinche' il livello di crescita economica non surriscaldi l'economia del Brasile generando dei pericolosi contraccolpi economici.
 Vi ricordo che stiamo parlando del paese che detiene i tassi di interesse maggiori al mondo!

E' quindi doveroso seguire l'andamento del Selic per capire in quale direzione diversificare i propri investimenti, come gia' detto in altri post lo scenario economico che offre il Brasile e' interessante su vari fronti come i titoli pubblici o la poupança, ma non e' da escludere che certe manovre come quelle in corso possano influire sulla fiducia dei risparmiatori anche per la poupança nella quale potrebbero esserci anche qui delle alterazioni  che potrebbero incidere in negativo sulle rendite dei  "Poupadores" cioe' dei risparmiatori che possiedono un conto poupança.

Concludo infine tenendo presente come le opportunita' d'investimento presenti in Brasile debbano essere analizzate considerando il fatto di essere residenti o meno, intendo dire che una cosa e' agire come investitori esteri e un' altra e ' quella di insediarsi nell'economia interna operando come azienda o imprenditore locale, in questo senso il ribasso del Selic (anche in prospettiva)  mi sembra maggiormente favorevole per uno sviluppo di un economia rivolta ad investitori esteri penalizzando un po' di piu' l'economia delle aziende che operano all'interno del Brasile.
E voi che ne pensate?
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)