lunedì 1 marzo 2010

INVESTIRE IN BRASILE OGGI

Radio Brasile oggi, trattera' l'argomento degli investimenti in Brasile...

Credo sia opportuno piu' che mai esprimere ancora una volta il mio pensiero su cio' che significa realizzare degli investimenti in Brasile, come gia' detto in alcuni post precedenti , la possibilita' di realizare degli investimenti nel settore immobiliare -residenziale/commerciale e' una possibilita' concreta sulla quale sempre piu' persone e societa' compiono da anni nel territorio Brasiliano, un paese che ha praticamente azzerato il propio debito pubblico , con un inflazione decisamente controllata; e' sufficiente controllare i dati d'inflazione trimestrale attraverso l'indice IGPM anche nel sito che vi metto a disposizione http://www.bcb.gov.br/. Le prospettive di avere delle ottime rendite immobiliari come gia' citato , sono(oltre alla crescita economica del paese) evidenziate dal fatto che i mondiali di calcio el 2014 e le olimpiadi del 2016 sono ormai alle porte e porteranno nel paese sudamericano un ondata di cambiamenti, tradotti in flusso di denaro in arrivo, che si puo' gia vedere con i propri occhi.

Cifre alla mano teniamo monitorata una delle citta' che ospitera' i preliminari dei mondiali di calcio, vale a dire Fortaleza.Gli investimenti sono previsti per i settori del trasporto(6 miliardi di real), per l'ambiente(2 miliardi circa), per il turismo (852 milioni),per la salute(248,6 milioni) per la sicurezza(115 milioni) .Questi investimenti parlano solo di Fortaleza, ma come gia' detto ci sono altre citta' in cui stanno arrivando finanziamenti.Questo concetto della rendita immobiliare mi porta ad un ragionamento ben piu' ampio che riguarda tutto il panorama Brasile.

Altra prospettiva d'investimento risultano essere i fondi d'investimento a rendita fissa o variabile.Le banche statali come Banco do brasil e Caixa Economica o quelle private, ne cito alcune come: Itau, Bradesco,Santander ecc. emettono dei CDB(certificati di credito bancari) sotto forma appunto di fondi d'investimento sui quali sembra proprio essere conveniente prestare attenzione, visto che le imposte di rendita sono tuttavia controllate(proporzionate chiaramente al tempo in qui saranno vincolate al fondo) e le tasse di amministrazione intorno al 1-2 % all'anno, premesso questo in Brasile abbiamo la possibilita' di avere delle rendite sui tpf (titoli pubblici federali) annuali di circa il 10%, non male, visto l'andamento a cui siamo abituati nel nostro e in altri paesi gia' colpiti duramente dalla crisi.

Uno degli indici da tenere monitorato per avere la percezione della situazione monetaria in Brasile e' il CDI (certificato di deposito interbancario)utilizato per valutare il costo medio del denaro negoziato tra le banche e la banca centrale, tuttavia questo e' legato al tasso SELIC(sistema speciale di liquidazione e di custodia)attraverso il quale si determina il tasso d'interesse e finanziamento interbancario utilizato per i tpf ,cioe' i titoli pubblici federali. Si possono consultare dei siti di alcune banche brasiliane come il Banco do Brasil http://www.bb.com.br/ , presente con uno sportello anche a Milano o il sito del Banco Bradesco www.bradesco.com.br

5 commenti:

  1. vORREI SAPERE LA DIFFERENZA TRA CDB E CDI ... SONO ENTRAMBI LEGATI AL SELIC ? GRAZIE

    RispondiElimina
  2. Cdb e' l'acronimo di certificato di deposito bancario mentre cdi e' l'acronimo di certificato di deposito interbancario, il cdb vengono pagati dalle banche agli investitori , mentre i cdi vengono negoziati solo tra istituti bancari, in sostanza il cdi e' lo specchio della tassa Selic in quanto nel suo portafoglio ci sono titoli federali che vengono indicizzati con la tassa selic, per questo sono molto simili e per questo il cdi funge anche da indicatore, spero di essere stato chiaro a presto e grazie per aver seguito il nostro blog!

    RispondiElimina
  3. Ciao grazie della rapida risposta, ho investito in CDI il mese scorso e ho visto che in questi giorni il Selic è salito. Secondo te avrò una maggior rendita se sono legati al selic? volevo anche chiederti se come i CDB i CDI possono essere ritirati quando uno vuole o se c'è un periodo minimo es 6 mesi .. per non pagare tassi troppo alti.
    ps. Sei esperto di Natal?
    Andrea

    RispondiElimina
  4. Il termine minimo e' di 30 giorni per i Cdi, fare delle previsioni in riferimento al Selic puo' essere fattibile na non ci da' l'assoluta certezza! Natal la conosco abbastanza bene,poi dipende da cosa vuoi sapere...se vuoi puoi contattarmi anche a contatti@radiobrasile.com
    a presto!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ho letto il post sull'investimento a rendita fissa legato alla tassa SELIC e sarei interessato a investire un pò del mio capitale prima che qui in Italia si dilegui nel nulla.
    La domanda che ti pongo è se ci sono limitazioni particolari per l'investimento... ovvero possono investire tutti su questi fondi o è permesso solo ai residenti in brasile?
    In caso fosse libero a tutti l'acquisto.... posso effettuarlo dall'Italia c/o una delle banche che citato o devo recarmi fisicamente in una banca brasiliana.
    In attesa di un tuo riscontro ti auguro una felice pasqua.
    Mario

    RispondiElimina

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese

RADIOBRASILE e' presente sul portale di Veneto Imprese
www.venetoimprese.it

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile

RADIOBRASILE raccomanda CAPITALBRAZIL-Import-Export rappresentanza in Brasile
Riservato aziende

INVIA GLI ARTICOLI IN QUALSIASI CASELLA EMAIL(anche la tua o dei tuoi amici)